Il capo di HBO Max Andy Forssell è fuori prima della fusione di Discovery – Scadenza

In un bagno di sangue martedì alla WarnerMedia prima della fusione della Discovery, aggiungi il capo della HBO Max Andy Forssell all’elenco dei dirigenti in uscita. Si unisce agli studi WarnerMedia e al presidente e CEO del gruppo di reti Ann Sarnoff e al CEO di WarnerMedia Jason Kilar.

È stato ronzato che il CEO di Discovery David Zaslav non ama i livelli. Bene, tre strati si sono appena esauriti. Le indicazioni sono che la fusione da 43 miliardi di dollari probabilmente diminuirà venerdì.

È stato ampiamente ipotizzato che JB Perrette, Presidente e CEO di Discovery Streaming & International, avrebbe rilevato l’operazione combinata di streaming diretto al consumatore anche prima che l’uscita di Forssell diventasse ufficiale.

Abbiamo sentito che la Warner Bros. Il presidente dello studio del gruppo cinematografico Toby Emmerich; Channing Dungey, presidente della Warner Bros. Televisione; HBO Max e Casey Bloys, capo della programmazione HBO, e Warner Bros. Il COO Carolyn Blackwood è al sicuro per il momento.

È interessante notare che Forssell, Kilar e Sarnoff hanno preso parte a un incontro con i giornalisti dei media in ottobre. Questo è stato percepito da alcuni come un tour di uscita per il trio, anche se Kilar all’epoca era mamma della sua presunta partenza. Tutti e tre hanno suonato il tamburo sulla rah-rah di HBO Max, su come stanno tornando al cinema nel 2022, per cui stavano accadendo i sequel Duna che ha visto i suoi incassi sottratti alla HBO Max; la foto guadagna solo $ 108 milioni negli Stati Uniti. Forssell ha detto a Deadline nel nostro incontro con lui che non ci si aspettava in un futuro imminente che HBO Max riferisse le valutazioni sulla sua programmazione; che vari streamer man mano che acquisiranno maggiore forza determineranno i loro mezzi di benchmarking. Ad oggi, la maggior parte degli spettatori risulta per spettacoli così grandi come Successione e Euforia segnalati dalla rete sono stati una cifra combinata sia per il servizio lineare che per lo streaming.

Il più grande sconvolgimento qui è Sarnoff: otticamente, alcuni hanno ipotizzato che non sarebbe stato bello per la nuova fusione vedere l’uscita di un dirigente femminile di alto livello; che una sorta di nuova posizione sarebbe stata offerta a Sarnoff sotto il nuovo regime. L’e-mail di uscita di Sarnoff non ha fornito una risposta solida sul motivo per cui se ne sarebbe andata, il dirigente ha scritto con una serie di risultati: “Non è mai facile entrare in un ruolo di leadership, che si tratti di uno studio di 96 anni o di uno appena formato gruppo aziendale, ma in entrambi i casi ero fiducioso nella nostra capacità di avere successo perché ero circondato da alcuni dei team più intelligenti, creativi e innovativi con cui abbia mai lavorato. ”

Abbiamo sentito da fonti che non aveva senso per Sarnoff rimanere in un ruolo ridotto, data la propensione di Discovery a ritardare. Sarnoff è arrivato alla Warner Bros. come CEO e poi ha ricevuto la supervisione di tutti i contenuti negli studi e nelle reti. Non aveva senso che Sarnoff restasse.

Il trio di uscite dei dirigenti arriva sulla scia del fatto che il progetto Popcorn è stato un grande imbarazzo per lo studio, sia per quanto riguarda le relazioni con i talenti che un compenso molto, molto pesante al talento per le manovre, non un piano teatrale graduale in 2021, ma che ha inciso sull’intera lista annuale, a partire dal Wonder Woman 1984. Kilar ha strombazzato il numero di abbonati HBO Max globale di oltre 73 milioni. A quanto pare, alla nuova amministrazione in arrivo non importa.

Forssell e Kilar conoscono bene, con il primo che è subentrato come CEO ad interim di Hulu dopo che Kilar ha lasciato la joint venture di streaming. Durante la sua corsa come dirigente in Hulu, Forssell è stato vicepresidente senior dei contenuti e della distribuzione. Ha sviluppato competenze in un’area che ora è la moneta del regno dei media: determinare quali tipi di contenuti attraggono e mantengono gli abbonati nell’ambiente di streaming. Kilar potrebbe aver fatto l’ultimo appello a “Project Popcorn”, la strategia giorno e data per i film della Warner Bros., ma Forssell ha scavato nei dati sugli spettatori che sono venuti su HBO Max per uscite come Wonder Woman 1984 e cosa hanno guardato dopo e come il servizio potrebbe soddisfare tali interessi. Entrambi hanno affermato nelle interviste che la strategia del giorno e della data ha portato gli abbonati a HBO Max.

Nel frattempo, nel ritorno di WarnerMedia in una vetrina teatrale con Il Batman, quel film è salito alle stelle a nord di 700 milioni di dollari WW e dovrebbe raggiungere HBO Max in una finestra di 45 giorni il 19 aprile.

Forssell è arrivato in WarnerMedia nel 2019 dopo un periodo come COO presso Otter Media, la società digitale di Peter Chernin che alla fine è stata incorporata nella casa madre di WarnerMedia (per ora) AT&T. Ha anche ricoperto il ruolo di COO per un’altra parte del portfolio digitale di Otter, Fullscreen.

Deadline ha confermato attraverso una fonte vicina alla questione.

Ci aggiorneremo quando riceveremo una dichiarazione da WarnerMedia su Forssell.

Variety ha avuto la notizia dell’uscita di Forssell.

Leave a Comment