Bobby Rydell, teen idol e cantante di “Volare”, è morto a 79 anni

Bobby Rydell, il rubacuori adolescente degli anni ’60 apparso nella commedia musicale del 1963 “Bye Bye Birdie”, è morto. Aveva 79 anni.

Secondo Variety, la causa della morte è stata la polmonite. Passò poche settimane prima di compiere 80 anni il 26 aprile.

La tripla minaccia di Filadelfia, all’anagrafe Robert Louis Ridarelli, era famosa per successi rock & roll alla moda come “Volare” e “Wild One”, e ha recitato al fianco di Ann-Margret, Dick Van Dyke e Janet Leigh nell’Oscar- nominato “Bye Bye Birdie”.

Ukee Washington di CBS3 a Philadelphia ha condiviso la notizia con i social media martedì. Una leggenda della musica di Filadelfia è passata. Invio di preghiere di conforto, forza e amore alla famiglia e ai fan di Bobby Rydell”, scrisse su Twitter.

Le vivaci coste della vicina Wildwood, nel New Jersey, sono state il luogo in cui Rydell è stato ispirato a cantare “Wildwood Days”. L’eroe della città natale è ora l’omonimo di diverse strade intorno a Filadelfia e Wildwood. Secondo quanto riferito, è cresciuto negli stessi quartieri di Frankie Avalon e Fabian, altri cantanti iconici dell’epoca.

In un’intervista del 2016, ha detto che “Wildwood Day’s ha incapsulato al meglio la propria vita, definendola” l’inno nazionale del [New Jersey] Costa. ” Ma ha aggiunto che la maggior parte delle persone lo conosce per “Volare”, definendolo “la mia musica walk-in e la mia musica walk-off”.

Bobby Rydell è morto il 5 aprile 2022, all’età di 79 anni. La sua carriera di cantante è durata per decenni (sopra, sinistra e destra), ed è spesso ricordato per aver ballato al fianco di Ann-Margret nel film “Bye Bye Birdie” ( in basso a sinistra).
WireImage

Ha anche respinto i suggerimenti che fosse uno dei rocker della sua generazione.

“Non ero davvero un cantante rock-and-roll”, ha detto Rydell nella stessa intervista. «Ecco cosa dovevi fare per farcela. Sono un ragazzo di American Songbook. ”

Sulla strada per vendere più di 25 milioni di dischi, ha girato gran parte della sua carriera come parte della produzione teatrale di The Golden Boys, insieme agli altri idoli adolescenti di Filadelfia Frankie Avalon e Fabian.

Bobby Rydell era un idolo degli adolescenti che si è dilettato nella musica, nella TV e nel cinema nella sua carriera.
Bobby Rydell era un idolo degli adolescenti la cui carriera era a cavallo tra musica, TV e film.
Corbis tramite Getty Images
Bobby Rydell
Bobby Rydell è stato in tournée con il gruppo di Filadelfia The Golden Boys, insieme a Frankie Avalon e Fabian, per la maggior parte della sua carriera decennale.
Getty Images

Il suo impatto sulla musica popolare si sarebbe fatto sentire per generazioni, poiché Paul McCartney avrebbe accreditato la “Swinging School” di Rydell come l’ispirazione dietro “She Loves You” dei Beatles, in particolare il testo “yeah yeah yeah”, che Rydell aveva usato negli anni ’60 canzone “Swingin ‘School”.

E Rydell High del film “Grease” – questo è anche un cenno a Bobby, che ha riconosciuto che il leader della band Benny Goodman è diventato la sua ispirazione dopo averlo visto in concerto con suo padre quando era un bambino.

“Non conosco il suo nome, papà, ma voglio essere quel ragazzo. Voglio essere quel batterista “, Rydell ha detto di averlo detto a suo padre.

I cantanti Bobby Vee (da sinistra), Fabian e Bobby Rydell si uniscono a Dick Clark nella serie ABC "Dick Clark presenta gli anni del Rock & Roll" nel 1973.
I cantanti Bobby Vee (da sinistra), Fabian e Bobby Rydell si uniscono a Dick Clark nella serie della ABC “Dick Clark Presents the Rock & Roll Years” nel 1973.
Getty Images
Bobby Rydell posa per un ritratto non datato.
Bobby Rydell posa per un ritratto non datato.
Corbis tramite Getty Images

Ma molti fan lo ricorderebbero per una particolare scena di ballo “Bye Bye Birdie” insieme ad Ann-Margret per la canzone “A Lot of Livin ‘To Do”. L’ironia: non si considerava un gran zoccolo.

“Non sono mai stato un ballerino. E con questo, voglio dire, non ho mai posato i rubinetti. Non ero un tipo da scarpe morbide, ma sono sempre stato un buon motorista, e tutto ‘Bye Bye Birdie’ è tutto mosse “, ha detto in un’intervista del 2020. “Le spalle, le gambe… Ci sono volute due settimane per provarlo, e altre due settimane per girarlo. È stato un numero molto, molto intenso, con tutte queste diverse angolazioni della telecamera e primi piani. ”

Con la pubblicazione del suo libro di memorie del 2016, “Bobby Rydell: Teen Idol On The Rocks: A Tale of Second Chances”, ha detto a un intervistatore che esibirsi era nel suo sangue fin dalla tenera età.

“È stata la mia vita da quando avevo 7 anni”, ha detto Rydell, che era un ospite frequente di spettacoli di varietà ospitati da artisti del calibro di Red Skelton, George Burns, Jack Benny e Danny Thomas. “Non posso assolutamente lamentarmi della mia carriera. Sai, ha avuto i suoi alti e bassi, i suoi picchi e le sue valli, e così via. Ma sono sopravvissuto a tutto questo e sto continuando a fare ciò che mi piace davvero fare. ”

Nel 2012 ha subito un doppio trapianto d’organo per sostituire il fegato e un rene ed è tornato sul palco entro sei mesi.

.

Leave a Comment