I ricercatori dimostrano un nuovo legame tra i gas serra e l’innalzamento del livello del mare

Credito: Unsplash / CC0 di dominio pubblico

Un nuovo studio fornisce la prima prova che l’aumento dei gas serra ha un effetto di riscaldamento a lungo termine sul Mare di Amundsen nell’Antartide occidentale. Gli scienziati del British Antarctic Survey (BAS) affermano che mentre altri hanno proposto questo collegamento, nessuno è stato in grado di dimostrarlo.

La perdita di ghiaccio dalla calotta glaciale dell’Antartide occidentale nel Mare di Amundsen è uno dei contributi in più rapida crescita e più preoccupanti all’innalzamento del livello del mare globale. Se la calotta glaciale dell’Antartide occidentale dovesse sciogliersi, il livello del mare globale potrebbe aumentare fino a tre metri. I modelli di perdita di ghiaccio suggeriscono che l’oceano potrebbe essersi riscaldato nel Mare di Amundsen negli ultimi cento anni, ma le osservazioni scientifiche della regione sono iniziate solo nel 1994.

Nello studio — pubblicato sulla rivista Lettere di ricerca geofisica—Gli oceanografi hanno utilizzato modelli computerizzati avanzati per simulare la risposta dell’oceano a una serie di possibili cambiamenti nell’atmosfera tra il 1920 e il 2013.

Le simulazioni mostrano che il Mare di Amundsen è diventato generalmente più caldo nel corso del secolo. Questo riscaldamento corrisponde a tendenze simulate nei modelli di vento nella regione che aumentano le temperature spingendo correnti di acqua calda verso e sotto il ghiaccio. È noto che l’aumento dei gas serra rende più probabili questi modelli di vento, quindi si ritiene che l’andamento dei venti sia causato in parte dall’attività umana.

Questo studio supporta le teorie secondo cui le temperature oceaniche nel Mare di Amundsen sono aumentate da quando sono iniziate le registrazioni. Fornisce inoltre il collegamento mancante tra il riscaldamento degli oceani e le tendenze del vento, noto per essere in parte guidate dai gas serra. Le temperature oceaniche intorno alla calotta glaciale dell’Antartide occidentale continueranno probabilmente ad aumentare se le emissioni di gas serra aumenteranno, con conseguenze per lo scioglimento dei ghiacci e il livello globale del mare. Questi risultati suggeriscono, tuttavia, che questa tendenza potrebbe essere frenata se le emissioni fossero sufficientemente ridotte e i modelli di vento nella regione fossero stabilizzati.

Dott. Kaitlin Naughten, modellatrice di ghiaccio oceanico presso BAS e autrice principale di questo studio, afferma: “Le nostre simulazioni mostrano come il Mare di Amundsen risponda alle tendenze a lungo termine nell’atmosfera, in particolare ai venti occidentali dell’emisfero australe. Ciò solleva preoccupazioni per il futuro perché sappiamo che questi venti sono influenzati dai gas serra, ma dovrebbe anche darci speranza, perché dimostra che l’innalzamento del livello del mare non è fuori dal nostro controllo”.

Il professor Paul Holland, scienziato degli oceani e del ghiaccio presso BAS e coautore dello studio, afferma: “I cambiamenti nei venti occidentali dell’emisfero australe sono una risposta climatica consolidata all’effetto dei gas serra. Tuttavia, anche il Mare di Amundsen è soggetto a una variabilità climatica naturale molto forte. Le simulazioni suggeriscono che sia i cambiamenti naturali che quelli antropogenici sono responsabili della perdita di ghiaccio causata dagli oceani dalla calotta glaciale dell’Antartide occidentale. ”


Gli scienziati collegano il cambiamento climatico allo scioglimento nell’Antartide occidentale


Maggiori informazioni:
Kaitlin A. Naughten et al, Simulato il riscaldamento oceanico del ventesimo secolo nel mare di Amundsen, Antartide occidentale, Lettere di ricerca geofisica (2022). DOI: 10.1029 / 2021GL094566

Fornito da British Antarctic Survey

Citazione: I ricercatori dimostrano un nuovo legame tra i gas serra e l’innalzamento del livello del mare (2022, 5 aprile) recuperato il 6 aprile 2022 da https://phys.org/news/2022-04-link-greenhouse-gases-sea.html

Questo documento è soggetto a copyright. Al di fuori di qualsiasi correttezza commerciale a fini di studio o ricerca privati, nessuna parte può essere riprodotta senza il permesso scritto. Il contenuto è fornito a solo scopo informativo.

Leave a Comment