La famiglia Verspeeten dona 3 milioni di dollari per ulteriori innovazioni e trattamenti presso il Clinical Genome Centre di LHSC – Londra

Sebbene l’annuncio fosse previsto da tempo, un’ulteriore donazione di 3 milioni di dollari per aiutare a combattere il cancro è più toccante poiché il figlio di Archie Verspeeten, Ron, è morto di cancro mercoledì mattina.

Il secondo regalo da 3 milioni di dollari di Archie e della sua defunta moglie Irene Verspeeten porta le donazioni totali della coppia a sostegno dell’Archie and Irene Verspeeten Clinical Genome Center presso il London Health Sciences Center (LHSC) a 6 milioni di dollari.

Questo regalo fornirà ai pazienti l’accesso a test genetici avanzati, studi clinici e studi, che consentiranno loro di esplorare ulteriori opzioni di trattamento altrimenti non disponibili per i pazienti con malattie geneticamente complesse.

“Il Verspeeten Clinical Genome Center presso il London Health Sciences Center ha già avuto un profondo impatto sulla vita dei pazienti dell’LHSc e sulla cura dei pazienti in tutto l’Ontario, la realtà è che il meglio deve ancora venire”, ha affermato John MacFarlane, presidente e CEO di London Fondazione per le scienze della salute.

La storia continua sotto la pubblicità

“Man mano che vengono scoperte scoperte della ricerca e vengono offerte nuove opzioni di trattamento, il Verspeeten Clinical Genome Center ha la capacità di ridefinire completamente lo standard di cura e il modo in cui vengono trattati i pazienti”.

“La visione e la passione di Archie e Irene per trovare una cura per porre fine al cancro è una forza trainante per rendere tutto possibile attraverso il centro”.

Per saperne di più:

“Il primo nel suo genere in Canada” — LHSC ha annunciato il Clinical Genome Center

La defunta moglie di Archie Irene e i due figli Alan e ora Ron sono tutti morti di cancro al pancreas, che è stato l’obiettivo iniziale del Verspeeten Clinical Genome Center in collaborazione con il Baker Center for Pancreatic Cancer.

“Come lo ero quasi due anni fa, oggi continuo ad essere onorato di essere in grado di supportare un programma che cambia la vita come il Verspeeten Clinical Genome Center”, ha affermato Archie Verspeeten. “Mia moglie Irene ed io conosciamo in prima persona il costo che può derivare da una diagnosi di cancro. Desidero che nessuna famiglia sopporti un tale dolore e nessun paziente sopporti una tale sofferenza”.

Con questo regalo più recente, i funzionari dell’LHSC affermano che saranno in grado di espandere ulteriormente la profilazione genetica offerta per includere altri biomarcatori noti, nonché di potenziare l’infrastruttura di laboratorio e le capacità di test epigenomici.

L’Archie and Irene Verspeeten Clinical Genome Center, lanciato nell’ottobre 2020, è il primo del suo genere in Canada, consentendo ai medici di diagnosticare con maggiore precisione i pazienti in base ai loro geni, prevedere l’andamento della loro malattia e fornire opzioni di trattamento nuove e altamente mirate.

La storia continua sotto la pubblicità

“Attraverso il finanziamento dei donatori, siamo stati in grado di reclutare un team altamente qualificato di ricercatori e scienziati che stanno portando avanti l’innovazione”, ha affermato il dott. Bekim Sadikovic. “Con la rete che abbiamo creato e il lavoro già completato nell’analisi avanzata dei dati, siamo diventati leader nei test epigenomici. Siamo davvero sull’orlo di qualcosa di straordinario, che ridefinirà completamente il modo in cui trattiamo i pazienti”.

© 2022 Global News, una divisione di Corus Entertainment Inc.

.

Leave a Comment