La NASA ritarda il test finale per il razzo Moon

Il team di lancio aspetterà fino a quando SpaceX non lancerà quattro passeggeri privati ​​sulla Stazione Spaziale Internazionale venerdì.

La prima missione non avrà astronauti a bordo. La data del decollo sarà annunciata dopo il cosiddetto abito di prova “bagnato”. (Reuters)

L’ultimo test del gigantesco razzo Moon SLS della NASA è stato sospeso per consentire il lancio di un razzo SpaceX entro la fine della settimana, ha annunciato l’agenzia spaziale statunitense.

L’abito per le prove del gigantesco Space Launch System si svolgerà presso la rampa di lancio 39B a Cape Canaveral, in Florida, dove è previsto il decollo di SpaceX dalla piattaforma 39A venerdì.

Il test del razzo nel programma Artemis della NASA – il cui scopo è riportare l’uomo sulla Luna – dovrebbe riprendere poco dopo il decollo del volo SpaceX, che trasporterà tre uomini d’affari e un ex astronauta sulla Luna. Stazione Spaziale Internazionale.

Il razzo SLS da 322 piedi (98 metri) rimarrà sulla sua rampa di lancio durante l’attesa.

In questo test finale prima del decollo per la Luna entro la fine dell’anno, tutti i passaggi che portano al lancio devono essere provati, dal riempimento dei serbatoi al conto alla rovescia finale, che verrà interrotto appena prima che i motori si accendano.

PER SAPERNE DI PIÙ:
La NASA testerà il “razzo più potente” per il lancio di Artemis

Sfide tecniche

Il run-through è iniziato venerdì scorso ed era originariamente programmato per durare due giorni, ma è stato esteso dopo che i team della NASA hanno incontrato “un’intera miriade di sfide tecniche” e un tempo non collaborativo sabato, ha affermato Mike Sarafin, il responsabile della missione per l’Artemis Moon approdo.

Tra i problemi riscontrati ci sono stati quattro fulmini che hanno colpito la rampa di lancio durante un temporale, il che ha almeno dimostrato che il sistema di protezione aveva funzionato come previsto.

Ma i problemi non erano “problemi importanti”, ha detto Sarafin. “Non abbiamo riscontrato alcun difetto di progettazione fondamentale o problemi di progettazione”.

“Siamo orgogliosi di imparare da questi test”, ha detto, definendo quelli già effettuati nei giorni scorsi “parzialmente riusciti”.

Artemis 1 segnerà il primo volo della SLS, il cui sviluppo è in ritardo di anni.

PER SAPERNE DI PIÙ: ‘Eartrise’: le prime fotografie della Luna della NASA saranno messe all’asta

La capsula di Orione nella sua sommità sarà spinta sulla Luna, dove sarà posta in orbita prima di tornare sulla Terra.

La prima missione non avrà astronauti a bordo. La data del decollo sarà annunciata dopo il cosiddetto abito di prova “bagnato”.

Una finestra di lancio è possibile all’inizio di giugno e Sarafin ha affermato di “non essere ancora pronto a rinunciare”.

Un’altra finestra di lancio è possibile all’inizio di luglio.

Fonte: AFP

Leave a Comment