L’astronauta Nick Hague parla del tempo nello spazio durante la visita di Hutchinson

Un giovane Nick Hague una volta ha alzato gli occhi al cielo dalla sua città natale a Hoxie, Kansas, e ha sognato di visitare le stelle e vedere cosa poteva scoprire.

“Chi non cresce nel Kansas occidentale e fissa il cielo notturno?” ha detto l’Aia. “Puoi vedere così tanto, e alzi lo sguardo, e sei tipo, ehi, voglio capire cosa c’è là fuori – vai a scoprire cosa è sconosciuto.”

Hague, che è nato a Belleville, ma considera Hoxie la sua città natale, ha visitato la Dillon Lecture Series martedì 5 aprile alla Hutchinson Sports Arena come relatore della serie 162.

Dopo la conferenza, Hague ha visitato gli studenti di seconda elementare della Plum Creek Elementary School e gli studenti di quinta elementare della McCandless Elementary School presso la Cosmosphere. Lì, ha esaminato un esperimento della NASA in cui Hague era direttamente coinvolto.

Alla fine del discorso dell'astronauta della NASA Nick Hague, è salito tra il pubblico per rispondere alle domande durante la serie di conferenze Dillon martedì mattina, 5 aprile 2022, presso la Hutchinson Sports Arena.

La strada per la Stazione Spaziale Internazionale

Hague ha detto che da bambino voleva diventare un astronauta, come sognano molti altri bambini, ma a un certo punto ha iniziato a considerarlo un obiettivo.

“C’è una differenza tra un sogno d’infanzia e un’ambizione professionale”, ha detto.

Dopo aver trovato interesse per i macchinari complicati e l’istruzione STEM, in particolare nell’aeronautica e nell’ingegneria astronautica, iniziò a considerare di diventare un astronauta.

“Poi è diventata un’ambizione professionale perché questo è ciò che riguarda il business spaziale”, ha detto Hague.

L'astronauta della NASA Nick Hague, nato a Belleville, Kansas, ha mostrato questa fotografia di se stesso durante una passeggiata spaziale fuori dalla Stazione Spaziale Internazionale come parte della serie di conferenze Dillon martedì mattina, 5 aprile 2022, alla Hutchinson Sports Arena.

La strada per diventare un astronauta, ha detto Hague, non è stata facile. Ha colpito più dossi, incluso il suo primo lancio che si è concluso con l’interruzione del veicolo spaziale e l’atterraggio in sicurezza a terra.

“A volte, non va come ti aspettavi. Subito dopo la prima fase del lancio, dovevamo buttare via i serbatoi di carburante vuoti”, ha detto Hague. “Dopo che abbiamo provato a lanciarli, uno di quei carri armati vuoti ha colpito il razzo e lo ha fatto disintegrare”.

Leave a Comment