Magic Johnson voleva colpire Howard Stern dopo un’intervista razzista del 1998 su “The Magic Hour”

La leggenda del basket Magic Johnson ha ricordato di aver voluto colpire Howard Stern dopo che il personaggio radiofonico e televisivo ha affermato che si era “divertito a contrarre l’AIDS” – e ha anche detto che era “più nero” di lui nel talk show di Johnson.

Il cinque volte vincitore dell’NBA ha ricordato che Stern si era intromesso nel modo in cui parlava, nella sua diagnosi di HIV e nella sua vita sessuale nello show di breve durata “The Magic Hour”, andato in onda tra giugno e settembre 1998.

Stern era stato prenotato nel disperato tentativo di ottenere valutazioni per lo spettacolo di Johnson, che all’epoca stava lottando gravemente. Il famigerato shock jock aveva spesso deriso Johnson nel suo programma mattutino.

“Tante volte volevo dire qualcosa e colpirlo allo stesso tempo – in onda”, ha detto Johnson a Variety, aggiungendo che non ha parlato con Stern dalla famigerata intervista.

«È quello che è. Ho imparato molto da questo”, ha detto Johnson. “Non mi sono mai messo – o l’HIV e l’AIDS, o la mia razza – in quella posizione mai più, mai più”.

‘Ero arrabbiato quando l’hanno prenotato. Ma non c’è niente che tu possa fare. Quando le persone cercano valutazioni, ecco cosa succede.’

Anche se lo spettacolo è stato tagliato per i bassi ascolti dopo soli tre mesi, ha comunque fornito a Johnson un piede nella porta del mondo dello spettacolo dopo che si è ritirato dai suoi amati Los Angeles Lakers per la seconda volta nel 1996.

Magic Johnson ha ricordato di aver voluto colpire Howard Stern dopo averlo ospitato come ospite nel suo programma “Magic Hour” nel 1998, quando il famoso personaggio radiofonico e televisivo faceva battute scioccanti sul colore della pelle, sui manierismi e sulla diagnosi dell’HIV del cinque volte campione NBA. Nella foto: Stern (a sinistra) e Johnson in onda durante lo spettacolo Magic Hour di Johnson, 24 anni fa

Stern è stato visto nel 2019 a Los Angeles, in California

Johnson partecipa al Governors Award 2022 a Los Angeles.  L'Hall of Fame di Los Angeles Laker ha detto che non ha mai più parlato con Stern dopo l'intervista

Ad un certo punto, durante l’intervista, Stern (a sinistra) ha detto a Johnson che era “più nero” di lui e che parlava più come un bianco. Il collaboratore di Sirius XM ha anche detto a Johnson che deve essersi “divertito a contrarre l’AIDS” quando ha evocato la vita sessuale dell’ex star del basket

L’episodio degno di nota va fuori dai binari fin dall’inizio.

“Andiamo subito al punto”, ha detto Johnson dopo aver accolto Stern sul palco all’inizio dell’intervista. “Perché hai parlato così tanto di me, amico?”

“La cosa su cui devi lavorare, secondo me, è che devi smettere di provare a parlare come l’uomo bianco”, ha risposto Stern. «Sono tutti antiebanisti. Io dico, lascialo volare! Quello che devi fare, ‘brotha mio’, è davvero prendersela. Parli di Ebonics quanto vuoi.’

Stern non si è fermato qui mentre ha continuato ad associare i manierismi di Johnson alla razza.

«Senti, sei un uomo di colore. Sono cresciuto in un quartiere nero”, ha aggiunto Stern. «Sono più nero di te, fidati. Sono l’uomo di colore più nero che tu abbia mai incontrato. E te lo sto dicendo proprio ora, quando vivevo a Roosevelt, Long Island, che è un ghetto nero, tutti parlavano così”, ha detto, prima di imitare il modo in cui pensa parlano i neri.

‘Ero una grande bocca di marmo, ma era affascinante, perché ero una delle persone. Perché tutti devono capire ogni parola che dici? Chi se ne frega di quello che hai da dire? Non fa differenza quello che dici.’

Stern alla fine è passato a un argomento più delicato: la diagnosi di HIV di Johnson, che ha condiviso con i giornalisti in una conferenza stampa del 1991 quando si è ritirato dalla NBA per la prima volta.

“Avevi la vita che volevo”, ha detto Stern più avanti nell’intervista, parlando della vita sessuale di Johnson prima della sua infezione trasmissiva sessuale. ‘Questi erano pulcini bianchi? Pulcini neri? Cosa abbiamo? Cosa hai preferito? Faresti sesso con tutti? Almeno ti sei divertito a contrarre l’AIDS.’

Johnson è rimasto calmo ma ha corretto Stern, informandolo che aveva l’HIV, non l’AIDS, e che “nessuno si diverte” a essere stato diagnosticato con nessuno dei due virus.

«Credimi, fratello, l’hai fatto. Mi sembra divertente, ‘rispose Stern.

Magic Johnson (all'estrema sinistra) e Howard Stern (terzo da sinistra) hanno assistito alla partita dei Cleveland Cavaliers contro i New York Knicks al Madison Square Garden di New York City nel 2012. Johnson stava ricordando l'intervista del 1998 che aveva avuto con il personaggio della radio prima del rilascio di una nuova docuserie chiamata

Magic Johnson (all’estrema sinistra) e Howard Stern (terzo da sinistra) hanno assistito alla partita dei Cleveland Cavaliers contro i New York Knicks al Madison Square Garden di New York City nel 2012. Johnson stava ricordando l’intervista del 1998 che aveva avuto con il personaggio della radio prima del rilascio di una nuova docuserie chiamata “They Call Me Magic”

Johnson, tuttavia, non è stata l’unica persona su cui Stern ha fatto commenti fuori luogo durante la sua apparizione nello show dell’ex giocatore di basket.

Stern ha detto all’ex Laker di aver perso molte partite di basket contro i “nani”.

In un altro segmento dell’intervista, l’ospite di Sirius XM ha parlato anche di Sheila E., la bandleader dello show notturno, commentando il suo seno.

‘Sheila, togliti il ​​top. Vai a baciare un’altra ragazza della band. Dacci un po’ di lesbismo,’ disse.

Johnson stava parlando con Variety prima dell’uscita di una nuova docuserie su di lui chiamata “They Call Me Magic”, che sarà disponibile per la visione su Apple + il 22 aprile.

.

Leave a Comment