Mentre le allocazioni idriche diminuiscono a causa di una grave siccità, gli agricoltori di CO in difficoltà cercano risposte

Tra le sfide alla crescita della quantità tradizionale di colture, cercano cambiamenti di stato nel modo in cui l’acqua viene assegnata

MADRAS, Ore. (KTVZ) – Casad Family Farms gestisce 360 ​​acri di terreno nella contea di Jefferson, coltivando una varietà di colture e animali. Gli operatori Cate Havstad-Casad e Chris Casad hanno dichiarato martedì che in un altro anno di grave siccità, quest’anno riceveranno meno del 20% della normale assegnazione di acqua.

In un anno normale, la loro assegnazione è stata di 2 piedi e mezzo di acro d’acqua, il che consentirebbe loro di continuare le normali operazioni. Ma dal 2017 la loro assegnazione di acqua è in calo. Ora devono eliminare la maggior parte del loro raccolto di base, le patate, per continuare la loro attività.

Hanno detto che la scarsa distribuzione dell’acqua sta devastando molti degli agricoltori locali e, con poca sorpresa, le loro attività.

“Il fatto che quest’anno non saremo in grado di coltivare per la popolazione dell’Oregon centrale a causa della cattiva allocazione dell’acqua ha un impatto significativo su tutte le famiglie che nutriamo, su tutti i ristoranti a cui vendiamo, su tutti i negozi di alimentari vendiamo a “, ha detto Havstad-Casad.” Inoltre non saremo in grado di vendere il nostro fieno biologico, quindi tutti gli altri agricoltori e proprietari di animali che fanno affidamento sul nostro fieno – quest’anno non saremo in grado di vendergli fieno . ”

Un gran numero di residenti della contea di Jefferson fa affidamento sull’agricoltura per sopravvivere e, senza accesso a più acqua, le persone non possono mantenersi da vivere.

“Il modo in cui funziona l’allocazione dell’acqua nello stato dell’Oregon si basa sulla dottrina dell’appropriazione preventiva, il che significa che c’è un livello di anzianità”, ha detto Havstad-Casad. “I distretti più anziani verranno assegnati per primi e, quando le cose scarseggiano, i titolari più giovani verranno tagliati per primi”.

Havstad-Casad ha affermato che il grosso problema è come viene applicata l’acqua di irrigazione.

“L’acqua che annaffia il prato di qualcuno o un campo da golf, o va in un lago ricreativo su cui qualcuno può sciare, viene pesata in modo equivalente all’acqua che vorremmo applicare per l’agricoltura, al fine di coltivare cibo”.

In breve, ha detto, l’acqua sarà destinata a usi non agricoli mentre le fattorie si prosciugheranno.

Il North Unit Irrigation District è il più grande dell’Oregon centrale, con alcuni dei diritti sull’acqua più giovani.

Havstad-Casad ha affermato che gli effetti della guerra in corso in Ucraina stanno aumentando la pressione sull’agricoltura qui. Dato che la Russia è uno dei maggiori produttori di fertilizzanti, ha affermato, sta diventando sempre più difficile per gli agricoltori accedervi. Le pressioni aggravate della più ampia crisi globale e il modo in cui l’acqua viene allocata nell’Oregon centrale, ha affermato, stanno creando un effetto a catena negativo.

Megan Kellner-Rode è un altro agricoltore colpito da problemi con l’acqua. È co-proprietaria di Boundless Farmstead con suo marito, David Kellner-Rode. Tendono a una proprietà di 20 acri a Alfalfa, a est di Bend.

Ha detto a NewsChannel 21 di aver contattato dozzine di legislatori e lobbisti per chiedere loro di rivedere, ridefinire e riconfigurare le leggi, le regole e i regolamenti sull’irrigazione e sull’acqua in Oregon. Tuttavia, non ha ancora ricevuto risposta da nessuna delle agenzie.

Ha detto che la sua lettera dettagliata inviata il mese scorso aveva lo scopo di definire, spiegare ed esaminare alcuni dei problemi con le leggi sull’acqua dell’Oregon.

Affinché gli agricoltori possano preservare il loro stile di vita e nutrire molte persone, sperano di ottenere presto un’azione dai legislatori.

Leave a Comment