Rapporto sui maiali e suini statunitensi: meno scrofe, meno maiali

Il commento sul maiale di Jim Long


6 aprile 2022

icona dell'orologio
3 minuti di lettura

L’inarrestabile declino della mandria da riproduzione statunitense continua. Ha raggiunto il picco il 1° dicembre 2019 a 6,471 milioni. La mandria riproduttiva di questo 1 marzo, secondo l’USDA, è di 6.098 milioni con un calo di 373.000. Non c’è da meravigliarsi se l’offerta di maiali del mercato è diminuita.

Avere meno scrofe ha portato a un minor numero di maiali da mercato. Il 1° marzo 2020, l’USDA ha registrato 71.254 milioni di scorte, il 1° marzo 2022 è sceso a 66.111 milioni, un calo di 5.143 milioni di maiali. Non c’è da stupirsi che i prezzi dei maiali siano più alti e centinaia di migliaia di posti di finitura siano vuoti.

Se sei un lettore abituale di questo commento, sai che abbiamo scritto continuamente che a causa degli alti costi di alimentazione, carenza di manodopera, problemi di malattie, aumento dei costi di costruzione, cambio generazionale, vecchi fienili per scrofe, ecc. non abbiamo visto alcun motivo per cui la mandria di scrofe sta diventando più grande. Il rapporto dell’USDA che mostra un calo dal 1 marzo dello scorso anno di 117.000 e dal 1° dicembre di 27.000 conferma la nostra opinione.

La scorsa settimana prima del rapporto, uno dei Chicken Little Economist aveva previsto che la mandria di scrofe il 1° marzo sarebbe stata dello 0,2% in più rispetto all’anno precedente. Hanno sopravvalutato la mandria di scrofe riproduttrici di circa 130.000! È stato detto abbastanza.

A nostro avviso, il branco da riproduzione ha scarse indicazioni di espansione per tutti i motivi che abbiamo elencato in precedenza. Quindi, ci aspettiamo meno maiali nei prossimi 12 mesi rispetto ai precedenti.

Prevediamo forti prezzi dei suini per il prossimo futuro, altri fattori contribuiscono a questo ottimismo:

  • Prezzo attuale del pollo negli Stati Uniti $ 159,81, un anno fa $ 92,36.
    Il prezzo del pollo più alto rende la carne di maiale più competitiva.
  • Prezzo di ritaglio della carcassa di manzo negli Stati Uniti $ 2,67, ritaglio di maiale $ 1,03.
    Sfortunatamente, la carne di maiale è in ritardo rispetto al prezzo della carne bovina, ma l’alto prezzo della carne bovina rende la carne di maiale più attraente per il consumatore. Sappiamo tutti che i consumatori pagano di più per la carne bovina perché ha un sapore migliore. Avere carne di maiale dal sapore migliore potrebbe essere costruttivo per la domanda e il prezzo di carne di maiale.
  • Più carne lavorata.
    Gli Stati Uniti hanno trasformato il 27% in più di bovini da carne finora quest’anno rispetto alla media di cinque anni. La siccità, gli alti costi di alimentazione stanno tagliando la mandria di bovini. Non se, ma quando l’offerta di carne bovina negli Stati Uniti diminuisce, a favore della carne di maiale.
  • L’influenza aviaria ha colpito la Turchia, con la produzione di uova e pollo da carne intaccata. Una minore offerta di prodotti a base di pollame potrebbe spingere ancora più in alto i prezzi del pollame già elevati.
  • I prezzi del maiale europeo sono aumentati notevolmente nelle ultime settimane. Il prezzo del maiale tedesco era di 1,20 euro/kg il 9 febbraio; settimana scorsa 1,95 euro/kg. L’aumento di 0,75 euro/kg è di 38¢ lb. carcassa o superiore a $ 80 per maiale da mercato. L’aumento dei prezzi è da attribuire al minor numero di maiali disponibili a causa della massiccia liquidazione della mandria di scrofe che la Germania e l’Europa hanno subito a causa delle perdite finanziarie di quasi $ 50 pro capite per molti mesi. Prezzi più alti del maiale in Europa significano non solo che c’è meno carne di maiale europea da esportare, ma il prezzo sarà più alto per i mercati globali, a favore della carne di maiale statunitense.

Prop 12

La scorsa settimana la Corte Suprema degli Stati Uniti ha accettato di rivedere la legge Prop 12 in California. Una legge che vieta la carne di maiale fresca, diversa dalle scrofe in box di gestazione con un minimo di 24 mq. piedi, da vendere in California. Lodiamo l’NPPC per aver continuato la lotta per fermare questa legislazione. La loro diligenza su questo argomento è nel migliore interesse degli allevatori di suini. Sarà interessante se la Corte Suprema concorderà sul fatto che uno stato può dettare le pratiche commerciali di altri 49 stati. Dove finisce?

Molti di voi negli anni hanno letto dei viaggi che ho fatto con mio figlio Spencer. In cima c’è un’intervista che Spencer ha avuto con Jim Eadie di Swineweb.

Leave a Comment