Terra Quantum guadagna 75 milioni di dollari per la crittografia, il lavoro di sicurezza • The Register

Una società svizzera di informatica quantistica che rivendica una scoperta per la prima volta al mondo ha appena segnato quello che ritiene essere uno dei più grandi round di finanziamento nella storia dello spazio della tecnologia quantistica.

Terra Quantum ha annunciato giovedì di aver esteso il suo finanziamento di serie A a 75 milioni di dollari, che ha affermato andrà a rafforzare le sue offerte in crittografia e sicurezza informatica.

Oltre al suo annuncio di finanziamento, Terra ha anche menzionato una recente svolta che afferma di aver avuto nella sua ricerca sulla ferroelettricità, che secondo lui sarà la chiave per un’ulteriore miniaturizzazione dell’elettronica.

La ferroelettricità è una caratteristica di alcuni materiali, come il nitruro di alluminio, la cui polarizzazione elettrica può essere invertita applicando un campo elettrico sufficientemente forte. Terra non è stato molto disponibile sui dettagli della sua svolta nel suo annuncio, anche se ha affermato che la sua tecnologia può essere utilizzata per costruire transistor nanodot ferroelettrici ed è stata sottoposta a revisione paritaria.

“Nel nono numero di Nature Partner Journal: Computational materials, i ricercatori di Terra Quantum descrivono il design pratico del transistor a effetto di campo a capacità negativa basato su nanodots ferroelettrici”, ha scritto.

Non siamo riusciti a trovare un numero 9 di quella rivista online, anche se nell’8 numero c’è un articolo datato 28 marzo 2022, scritto da un paio di membri dello staff di Terra Quantum e tre accademici, intitolato: il transistor ferroelettrico a effetto di campo con negativo capacità

L’abstract dice:

Se questo componente funziona, potrebbe essere un transistor ad alte prestazioni su scala nanodot – i transistor sono un elemento costitutivo dell’elettronica moderna – aprendo la strada a circuiti e sistemi sempre più piccoli.

Computer ferroelettrici alla velocità del cervello?

Con la sua scoperta, Terra ha affermato di aver sbloccato una base chiave per la tecnologia futura, in particolare elettronica basata sulla frequenza terahertz, strumenti diagnostici medici non invasivi, interconnessioni wireless intra/inter-chip per apparecchiature più compatte, hardware 6G e altro ancora. La maggior parte di ciò è abilitato da segnali terahertz commutati da minuscoli gate di transistor.

Il punto in cui Terra inizia a farsi strada su un arto di supercalcolo è la sua affermazione che può costruire unità logiche ferroelettriche che sono apparentemente capaci di logica quantistica multi-bit e che queste lo aiuteranno a implementare reti neurali a spillo neuromorfiche che pensano come i cervelli umani. Terra crede di poter utilizzare la “logica multi-bit delle unità ferroelettriche come modello per i qubit”.

L’informatica quantistica è ancora agli albori, con il più elementare degli elementi costitutivi (come un qubit sostenuto) ancora oggetto di esperimenti e documenti di ricerca invece di nuovo hardware. Anche alcune delle promesse più basilari dell’informatica quantistica, come essere in grado di infrangere la crittografia tradizionale con facilità, sono ancora saldamente nella categoria “forse”.

Nonostante ciò, gli investimenti nell’informatica quantistica hanno continuato a crescere, con alcune previsioni che vedono l’industria crescere del 50% ogni anno da ora fino al 2027. Il governo degli Stati Uniti ha investito considerevolmente nell’informatica quantistica, soprattutto per proteggerla, e le società di venture capital hanno donato miliardi via alle startup nella speranza che il loro investimento nell’informatica quantistica sia quello che colpisce l’oro. ®

Leave a Comment