Twitter sta lavorando sul pulsante di modifica ma dice che l’idea non è venuta da Elon Musk | Twitter

Twitter ha confermato che stava lavorando su un pulsante di modifica, ma ha negato che l’idea sia nata dopo che il nuovo maggiore azionista della società, Elon Musk, ha tenuto un sondaggio su di esso.

Per anni, la modifica di un tweet già pubblicato è stata una funzionalità ricercata sul sito, per correggere errori di battitura o errori imbarazzanti. Attualmente le persone aggirano il problema eliminando e ripubblicando il tweet.

In un post di martedì, Twitter ha affermato che stava lavorando su un pulsante di modifica dal 2021 e che avrebbe testato la nuova funzionalità con una selezione di persone iscritte al prodotto in abbonamento dell’azienda – Twitter Blue – nei prossimi mesi.

Nel un video per accompagnare l’annuncio, il pulsante di modifica si trova con altre opzioni per i tweet, come “elimina tweet”, tuttavia la società non ha ancora indicato come sarebbe un tweet modificato sul sito. Twitter ha detto che stava ancora sviluppando lo strumento.

Il capo del prodotto dell’azienda, Jay Sullivan, ha affermato che è stata la funzionalità più richiesta per molti anni, ma ha avvertito che un potenziale pulsante di modifica potrebbe essere utilizzato in modo improprio senza controlli adeguati.

Ad esempio, dopo che un tweet è diventato virale, la persona potrebbe modificare l’intero contenuto del tweet. Sullivan ha detto “senza cose come limiti di tempo, controlli e trasparenza su ciò che è stato modificato, Edit potrebbe essere utilizzato in modo improprio per alterare la registrazione della conversazione pubblica”.

“Proteggere l’integrità di quella conversazione pubblica è la nostra massima priorità quando ci avviciniamo a questo lavoro”.

Ha detto che Twitter si sarebbe preso tempo e avrebbe cercato input sulla funzione prima che venisse lanciata.

“Ci avvicineremo a questa funzione con cura e premura e condivideremo gli aggiornamenti man mano che procediamo”.

Twitter ha annunciato martedì che Musk si sarebbe unito al consiglio di amministrazione della società, il giorno dopo che la persona più ricca del mondo è diventata il suo maggiore azionista, prendendo una quota del 9,2% per $ 2,9 miliardi.

La partecipazione di Musk nella società ha stimolato la speculazione su quali modifiche avrebbe apportato alla piattaforma, alimentate in parte dal sondaggio Twitter del miliardario per un pulsante di modifica.

L’amministratore delegato di Twitter, Parag Agrawal, ha esortato gli utenti a “votare con attenzione” nel sondaggio. La società ha pubblicato per la prima volta che stava lavorando su un pulsante di modifica il 1 aprile, suggerendo inizialmente che l’affermazione fosse uno scherzo del primo d’aprile.

Le aziende tecnologiche, tuttavia, hanno spesso una storia nel trasformare le battute del pesce d’aprile in funzionalità. Gmail, ad esempio, è stato accennato per la prima volta da Google il 1 aprile 2004.

Leave a Comment