Amazon affronta il voto degli azionisti sul trattamento dei magazzinieri

  • Segue il sostegno della SEC al voto dopo il cambio di guida
  • Archiviato dalla piattaforma di attivisti al dettaglio Tulipshare

LONDRA, 7 aprile (Reuters) – Amazon.com Inc. (AMZN.O), il più grande rivenditore al mondo, dovrà affrontare un voto da parte degli azionisti che chiede un audit indipendente sul trattamento riservato ai magazzinieri dopo che il principale regolatore di titoli degli Stati Uniti ha rifiutato la richiesta dell’azienda di saltare la risoluzione.

La decisione significa che gli investitori di Amazon potranno votare sulla questione per la prima volta, hanno affermato i sostenitori, approfittando delle indicazioni della Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti a novembre che l’hanno resa più favorevole ai voti su questioni sociali significative. Per saperne di più

Fondata dal miliardario Jeff Bezos, negli ultimi anni Amazon ha attirato crescenti critiche per il trattamento riservato ai lavoratori, comprese le affermazioni sulle cattive condizioni di lavoro nei suoi magazzini e i suoi tentativi di bloccare i lavoratori sindacali. Per saperne di più

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Con gli investitori a livello globale che spingono le aziende a prendersi cura della propria forza lavoro come parte di una maggiore attenzione alle questioni sociali, la piattaforma attivista per investitori al dettaglio con sede a Londra Tulipshare ha contribuito a presentare una risoluzione cercando di far luce sulle pratiche di Amazon.

Nello specifico, la proposta – depositata a nome di un investitore di Tulipshare, Thomas Dadashi Tazehozi – chiedeva alla società di commissionare un audit indipendente e una relazione sulle condizioni di lavoro presso l’azienda.

Mentre Amazon ha chiesto alla SEC di consentire loro di rifiutarsi di mettere ai voti la risoluzione, sostenendo che il problema riguarda le normali operazioni commerciali, una lettera del 6 aprile della SEC non era d’accordo.

“Secondo noi, la proposta Tazehozi trascende le normali questioni commerciali”, si legge nella lettera vista da Reuters.

Amazon ha rifiutato di commentare la risposta della SEC quando è stata contattata da Reuters. L’assemblea generale annuale degli azionisti è prevista per il 25 maggio.

Tuttavia, una risoluzione separata degli azionisti che mira a un audit sulla salute e sicurezza sul lavoro presentata alla società da investitori, incluso il Domini Impact Equity Fund, non è stata sostenuta dall’autorità di regolamentazione.

Notando che la seconda risoluzione era “sostanzialmente duplicativa” della prima, la SEC ha affermato che c’erano delle basi per la richiesta della società di poter saltare la votazione e non raccomanderebbe un’azione esecutiva se Amazon lo facesse.

La scorsa settimana circa il 55% dei lavoratori che hanno votato in un magazzino nel distretto di Staten Island, a New York, hanno votato per formare il primo sindacato statunitense in Amazon.

Nella sua opposizione depositata presso il National Labor Relations Board, Amazon giovedì ha accusato il sindacato, chiamato Amazon Labour Union, di aver minacciato di agire contro il personale a meno che non avesse votato per l’organizzazione. Un avvocato del sindacato ha definito l’affermazione “davvero assurda”. Per saperne di più

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Reportage di Simon Jessop, reportage aggiuntivo di Ross Kerber; Montaggio di Mark Porter

I nostri standard: i principi di fiducia di Thomson Reuters.

.

Leave a Comment