Britney Spears si oppone al pagamento delle spese legali di madre Lynne Spears

Britney Spears si oppone alla richiesta di sua madre di pagare $ 663.202,84 di spese legali, insieme alla sua tutela.

L’obiezione segna l’ultima mossa nella battaglia legale in corso e prolungata della pop star. L’avvocato della cantante, Mathew Rosengart, ha presentato nuovi atti giudiziari prima dell’udienza di mercoledì – in cui non è stata presa alcuna decisione – chiedendo a un giudice di negare la petizione di Lynne Spears affinché la sua famosa figlia paghi le sue pesanti spese legali.

“Britney Spears è stata per decenni l’unica capofamiglia della sua famiglia, sostenendo l’intera famiglia”, ha dichiarato Rosengart in un deposito presso la Corte Superiore di Los Angeles.

Lynne Spears ae il suo avvocato chiede il pagamento delle spese legali e costi – da Britney Spears – di oltre $ 660.000 “, Il documento di Rosengart afferma, sostenendo che “non esiste alcuna autorità legale” a sostegno della richiesta della madre della cantante, poiché non era una parte ufficiale coinvolta nella tutela. “Britney Spears si oppone alla petizione nella sua interezza”.

Gli avvocati di Lynne Spears hanno presentato la loro petizione il 19 novembre. 1, 2021, chiedendo il pagamento delle spese legali da parte della Spears, la cui curatela è terminata il 19 novembre. 12, 2021 dopo più di 13 anni.

All’udienza di mercoledì, gli avvocati di Lynne Spears hanno sostenuto ciò che avevano dichiarato nel loro deposito di novembre: che la vita della pop star sotto la tutela dei diritti civili ha iniziato a cambiare in meglio alcuni anni fa a causa degli sforzi di sua madre con i suoi avvocati.

All’epoca, la cantante negò che sua madre fosse una forza positiva dietro le quinte. “Mio padre potrebbe aver iniziato la tutela 13 anni fa, ma quello che la gente non sa è che mia madre gli ha dato l’idea”, ha postato la Spears sul suo Instagram lo scorso novembre, dopo che sua madre aveva chiesto che le sue spese legali fossero coperte da sua figlia.

Il deposito di Rosengart questa settimana afferma che il suo cliente ha sostenuto tutta la sua famiglia per anni, prendendo di mira suo padre, Jamie Spears, scrivendo nei documenti del tribunale che “aveva una lunga storia finanziaria cattiva gestione prima della tutela – including gravami fiscali, ipoteca dedifetti, affari falliti imprese, e un capitolo 7 fallimento “e che” si è arricchitof come conservatore, receiving più di $ 6 milioni da Britney Spears ‘estate in compenso’, tasse e commissioni, ‘profiting profumatamente da lei molto duro lavoro (anche se era un fiduciarionon il suo legale, gestione, o rappresentante del talento).”

Rosengart scrive che il padre di Spears “finanziario condition è stato così terribile nel 2008 ″ che ha preso in prestito “almeno $ 40.000” dall’eventuale manager aziendale della star, Tri Star Sports & Entertainment, che ha finito per assumere per supervisionare gli affari finanziari di sua figlia, più o meno nello stesso periodo in cui l’ha messa sotto un conservatorio. L’avvocato della cantante sostiene anche che Jamie Spears “l’ha mandata a lungo e estenuante tour internazionale di 97 spettacoli e via altro lavoro, da cui ha ottenuto milioni. ” (A giugno, la Spears ha testimoniato, tra le lacrime, di essere stata costretta a lavorare e ad andare in tournée quando era sotto la tutela.)

Rosengart scrive che la madre e il padre della Spears non hanno la stessa colpa, ma osserva che la cantante ha pagato la casa di sua madre e le relative spese.

Lynne Spears ha per almeno un decennio resi schierò in una grande e costosa casa di proprietà di Britney Spears a Kentwood, La., per la quale il suo daughter ha anche continuoastutamente – e generosamente – pagato Anche i servizi di Lynne Spearsservizi telefonici, assicurazioni, taxes, paesaggistica, lavori in piscina, parassiti controllo, riparazione e manutenzione, per un totale di cately $ 1,7 milioni “, afferma il deposito.

La Spears è stata collocata per la prima volta sotto la sua tutela di 13 anni nel 2008 da suo padre, Jamie Spears, che ha supervisionato l’accordo legale ordinato dal tribunale nella sua interezza prima di essere sospesa da un giudice nel settembre 2021, meno di due mesi prima della fine della tutela. . C’è stato poco o nessun movimento nel caso della Spears fino a quando non ha testimoniato nel giugno 2021, dicendo alla corte di essere stata vittima di abusi di tutela e di aver cercato per anni di sfuggire al controllo di suo padre. Dopo la sua testimonianza, le è stata concessa la possibilità di ricorrere al proprio avvocato, quando ha assunto Rosengart, un ex pubblico ministero federale e potente avvocato di Hollywood. Fu allora che le cose iniziarono a cambiare rapidamente con la svolta per la Spears.

Nella sua dichiarazione di novembre 2021, la madre della Spears ha chiesto che le sue spese legali fossero coperte perché lei ei suoi avvocati hanno aiutato sua figlia a superare una “crisi” e si sono “coinvolti nell’aiutare Britney a liberarsi da quella che vedeva come un’esistenza molto controllante”. I suoi avvocati hanno dichiarato di essere stati trattenuti per “aiutare Britney a raggiungere l’indipendenza dal padre conservatore James Spears”.

Mercoledì, il giudice non ha preso alcuna decisione in merito alle spese legali di Lynne Spears. Le prossime udienze sono fissate per luglio, attese per affrontare una questione di questioni, oltre alle spese legali della madre.

Ancora in sospeso sono anche i procedimenti giudiziari in corso e controversi tra la pop star e suo padre in merito alle sue spese legali, alle accuse di intercettazione e ad altri presunti comportamenti scorretti. Nonostante la sua sospensione e la fine della tutela, l’anziano Spears aveva precedentemente chiesto alla corte che sua figlia continuasse a pagare le sue spese legali, cosa che Rosengart ha definito un “abominio”. Inoltre, Rosengart ha accusato Tri Star di “ostruire” i suoi tentativi di ottenere informazioni per il suo cliente e di annullare le citazioni presentate dal team legale della star.

Leave a Comment