Committee on the Peaceful Uses of Outer Space (COPUOS): Dichiarazione del Regno Unito sulle risorse spaziali alla 61a sottocommissione giuridica

Sedia,

Il Regno Unito è lieto di avere l’opportunità di condividere con voi il lavoro che stiamo facendo per quanto riguarda lo sviluppo della politica di utilizzo delle risorse spaziali e di fornire le nostre opinioni sugli aspetti legali associati a tale attività. Come espresso nel sottocomitato legale nel 2021, il Regno Unito ritiene che COPUOS possa e debba concentrarsi sull’uso delle “risorse spaziali in situ”. Le onde radio o gli slot orbitali geostazionari rientrano nelle competenze dell’Unione internazionale delle telecomunicazioni (ITU).

Sedia,

Il Regno Unito è un orgoglioso firmatario sia del Trattato sullo spazio esterno, come fondamento della governance globale dello spazio esterno, sia degli Accordi di Artemis perché riconosciamo pienamente l’opportunità che l’utilizzo delle risorse nello spazio offre a noi e alla più ampia comunità internazionale.

Le risorse spaziali in situ ci aiuteranno a sbloccare l’esplorazione dello spazio profondo, a promuovere la ricerca scientifica, a creare gli strumenti e le tecnologie del futuro e, in definitiva, a consentire agli esseri umani di vivere, lavorare e sostenere la vita sulla superficie lunare e su altri corpi celesti.

Sedia,

A livello nazionale abbiamo investito oltre £ 500.000 per supportare l’industria e il mondo accademico britannici a condurre ricerche associate all’utilizzo delle risorse spaziali. Ciò include il supporto a Metalysis, Thales Alenia Space UK (TAS-UK) e AVS sull’estrazione di ossigeno dalle regolite lunari utilizzando il processo FCC Cambridge, la Open University sullo sviluppo di modi per riscaldare la regolite per aiutare le attività di costruzione lunare e l’Università di Southampton e l’Università College London sui sistemi di purificazione dell’acqua che utilizzano il plasma.

Il Regno Unito sta sviluppando una nuova politica in merito all’orbita lunare e alle missioni sulla superficie lunare; creando le basi per le future missioni e stabilendo come utilizzare le risorse spaziali, ed è per questo che abbiamo ripetutamente sottolineato il nostro impegno nei confronti delle Linee guida delle Nazioni Unite per la sostenibilità a lungo termine dello spazio esterno e stiamo assicurando che tutte le nostre attività rispettino pienamente le Trattato sullo spazio extraatmosferico. Non vediamo l’ora di fornire aggiornamenti su questo nelle sessioni future.

Sedia,

Il Regno Unito sostiene il piano di lavoro proposto dal gruppo di lavoro sulle risorse spaziali e desideriamo ringraziare il presidente Andrzej Misztal e il vicepresidente Steven Freeland, per la loro eccellente leadership. Vorremmo incoraggiare attivamente tutti gli Stati membri a condividere informazioni sulle loro attività in relazione all’utilizzo delle risorse spaziali, inclusa la loro natura, condotta e ubicazione, poiché riteniamo che ciò sia necessario per identificare il lavoro da svolgere in quest’area. Questo è un passo fondamentale nel nostro lavoro. Senza comprendere i tipi di missioni proposte, non saremo in grado di andare avanti; scambiare opinioni su come il nostro quadro giuridico si applica alle attività e dove potrebbero esserci raccomandazioni future.

Infine, il Regno Unito ritiene che condividendo informazioni dettagliate sull’attività delle risorse spaziali e supportando efficacemente il gruppo di lavoro sulle risorse spaziali, possiamo garantire che l’attività delle risorse spaziali sia, e continui ad essere, condotta in modo sicuro, sostenibile e pacifico per il bene e l’interesse di tutti.

Grazie Presidente.

Leave a Comment