Ecco come apparivano gli scheletri di Skyrim, secondo alcuni antropologi genetici

Un gruppo globale di studenti ha utilizzato l’antropologia genetica per reimmaginare l’aspetto degli scheletri di Skyrim.

Sussurri ancestrali (si apre in una nuova scheda) è un progetto che mira a migliorare le ricostruzioni dei tessuti molli – il processo di tracciatura dell’aspetto dei muscoli e della pelle di una persona in base alle loro ossa – utilizzando il lavoro dell’archeologo e antropologo dell’era sovietica Mikhail Gerasimov. Da quando il gruppo si è riunito a una conferenza a Roma nel 2019, ha ricostruito i volti di dozzine di esseri umani preistorici, utilizzando un meticoloso processo delineato sull’esempio di Sungir1, un maschio adulto scoperto in Russia, la cui tomba risale al 35.000 a.C. circa.

Leave a Comment