Funzionari della Fed per portare la mannaia in bilancio; ‘molti’ tornano a grandi aumenti dei tassi

6 aprile (Reuters) – I funzionari della Federal Reserve a marzo hanno “generalmente concordato” di tagliare fino a 95 miliardi di dollari al mese dagli asset della banca centrale come altro strumento nella lotta contro l’aumento dell’inflazione, anche se la guerra in Ucraina ha mitigato i primi interessi statunitensi aumento del tasso.

I verbali della riunione della Fed del 15-16 marzo hanno mostrato una crescente preoccupazione tra i responsabili politici per il fatto che l’inflazione si fosse ampliata attraverso l’economia, il che li ha convinti non solo ad aumentare il tasso di riferimento di un quarto di punto percentuale dal suo livello vicino allo zero, ma anche a ” “spingilo rapidamente in una” postura neutra “, stimata intorno al 2,4%.

“Molti” funzionari della Fed hanno affermato di essere disposti ad aumentare i tassi con incrementi di mezzo punto percentuale nelle prossime riunioni politiche per cercare di tenere i prezzi sotto controllo, anche se i crescenti rischi legati alla guerra in Ucraina li hanno tenuti all’aumento standard di marzo, secondo il verbale, che è stato rilasciato mercoledì. Per saperne di più

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Ma sono anche andati avanti con i piani per ritirarsi dai mercati finanziari chiave che hanno beneficiato del massiccio sostegno della Fed da marzo 2020, quando il coronavirus pandemico ha spinto la banca centrale ad acquistare trilioni di dollari in buoni del Tesoro e titoli garantiti da ipoteca (MBS). ).

Dopo mesi di dibattito, i politici si sono mobilitati attorno a un piano per ridurre il mese prossimo le partecipazioni della Fed in buoni del Tesoro fino a $ 60 miliardi al mese e le sue partecipazioni in MBS fino a $ 35 miliardi al mese, con gli importi gradualmente superati tre mesi o poco più, diceva il verbale.

Il ritmo del previsto ribasso del bilancio, che dovrebbe avere l’effetto di aumentare i tassi di interesse a lungo termine, è quasi il doppio di quello della “restringimento quantitativo” della Fed dal 2017 al 2019 e potrebbe includere anche vendite a titolo definitivo di MBS lungo la strada , diceva il verbale.

“Tutti i partecipanti hanno convenuto che l’inflazione elevata e le condizioni restrittive del mercato del lavoro hanno giustificato l’inizio del ballottaggio del bilancio”.

BILANCIO GONFIATO

I dettagli del programma di bilancio inclusi nel verbale sono in linea con le aspettative degli analisti e aprono la strada alla sua messa in moto dopo la riunione politica della Fed del 3-4 maggio.

La Fed ha svelato il suo programma di acquisto di obbligazioni nella primavera del 2020, aumentando le sue partecipazioni in Treasury e MBS da $ 3,8 trilioni a $ 8,5 trilioni.

I rendimenti dei titoli del Tesoro USA sono aumentati dopo la pubblicazione del verbale, con il rendimento delle note a 10 anni che è salito al 2,6%, mentre il dollaro è salito al livello più alto da fine maggio contro un paniere di valute. I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso la sessione in forte ribasso.

“Non credo che ci sia qualcosa di materiale che possa generare un cambiamento nel sentimento, a differenza di ieri dove c’è stato un vero cambiamento e penso che abbia davvero spaventato gli investitori”, ha affermato Alan Lancz, presidente di Alan B. Lancz and Associates a Toledo ., Ohio, riferendosi ai commenti fatti martedì dal governatore della Fed Lael Brainard.

Brainard ha detto a una conferenza della Fed di Minneapolis che si aspettava una combinazione di aumenti dei tassi di interesse e un rapido deflusso del bilancio per portare la politica monetaria statunitense a una “posizione più neutrale” entro la fine dell’anno, con un ulteriore inasprimento a seguire, se necessario. Per saperne di più

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Reporting di Howard Schneider Montaggio di Paul Simao

I nostri standard: i principi di fiducia di Thomson Reuters.

.

Leave a Comment