Google utilizza l’intelligenza artificiale per aggiornare gli orari di apertura non aggiornati su Google Maps:

Google ha condiviso come sta utilizzando l’intelligenza artificiale, inclusa la sua tecnologia Duplex chiamata ristorante, per cercare di mantenere aggiornati gli orari di lavoro su Google Maps. La società afferma che se è abbastanza sicura della previsione dell’IA di quali dovrebbero essere gli orari di un’attività, aggiornerà le informazioni in Maps.

In un post sul blog, Google delinea i vari fattori che la sua IA analizza per determinare se dovrebbe eseguire questi aggiornamenti. Innanzitutto, esamina quando è stato aggiornato l’ultima volta il profilo dell’attività, gli orari di altri negozi simili e i dati sugli orari di punta per decidere quanto è probabile che gli orari non siano corretti. Per esempio: se Google vede che molte persone visitano il negozio quando presumibilmente è chiuso, potrebbe essere una bandiera rossa.

Il post di Google afferma che la sua IA esamina ancora più dati se determina che le ore devono essere aggiornate. Prenderà informazioni dal sito Web dell’attività e può persino raschiare le immagini di Street View (che potrebbero mostrare i segni dell’orario di apertura) per cercare di capire quando l’attività è aperta. Google afferma che verificherà anche con persone reali, inclusi utenti di Google Maps e titolari di attività commerciali, per verificare le previsioni dell’IA – la società afferma che utilizzerà anche Duplex in alcuni paesi per chiedere direttamente alle aziende i loro orari.

Il portavoce di Google Genevieve Park ha dichiarato: Il confine: che Google “pubblicherà gli orari di lavoro solo quando abbiamo un alto grado di fiducia che siano accurati”. Se l’IA pensa che le ore possano essere errate ma non ha una previsione solida, aggiunge un avviso che le ore potrebbero essere cambiate.

Google cerca di avvisare gli utenti di informazioni potenzialmente imprecise, anche se non è in grado di fornire di per sé informazioni accurate.
Immagine: Google:

Park ha anche affermato che Google non dice esplicitamente agli utenti quando le ore sono state aggiornate dalla sua intelligenza artificiale e ha spiegato che l’IA viene utilizzata praticamente ovunque in Google Maps. Sembra che Google sia piuttosto rialzista sul suo approccio basato sull’intelligenza artificiale. Nel suo post, la società afferma di essere “sulla buona strada per aggiornare gli orari di oltre 20 milioni di aziende in tutto il mondo nei prossimi sei mesi”.

Google afferma anche che sta sperimentando un altro utilizzo dell’IA in Maps per mantenere aggiornati i limiti di velocità. Negli Stati Uniti, proverà a vedere se i suoi partner hanno scattato immagini di tratti stradali con segnali di limite di velocità e l’IA aiuterà il suo team operativo a identificare il segnale e il limite di velocità su di esso.

Anche se non sorprende che Google utilizzi l’IA per questi problemi, è interessante vedere quanti sistemi di interblocco sono coinvolti. C’è la visione artificiale, il riconoscimento di modelli nelle tendenze delle posizioni e l’analisi dei dati su posizioni simili (che, ovviamente, implica anche capire quali sono le posizioni simili), il tutto per cercare di tenere il passo con la frequenza con cui le aziende cambiano i loro orari e fanno certo che conosce il limite di velocità su alcuni tratti di strada.

Leave a Comment