I piloti Delta fanno un picchetto per “soluzioni di buon senso” ai problemi di personale

Giovedì il picchetto dei piloti Delta all’aeroporto internazionale di Salt Lake City a Salt Lake City. I piloti stanno protestando contro le pratiche di programmazione della direzione Delta, che secondo loro hanno indotto i piloti a volare viaggi lunghi e spesso faticosi. (Mengshin Lin, Notizie del deserto)

Tempo di lettura stimato: 3-4 minuti

SALT LAKE CITY – A volte il silenzio può parlare a volume.

Questo era più vero che mai giovedì all’aeroporto internazionale di Salt Lake City, dove i piloti di Delta Air Lines si sono riuniti in silenziosa solidarietà, tenendo cartelli per protestare contro le pratiche di programmazione del gigante della compagnia aerea che, secondo loro, hanno indotto i piloti a volare lunghi giorni e notti o a lavorare di più giorni per mantenere in funzione la compagnia aerea.

“Siamo qui oggi per inviare un messaggio alla direzione Delta: i nostri piloti sono stanchi, sono affaticati”, ha detto Evan Baach, un pilota Delta. “La compagnia non sta fornendo personale alla compagnia aerea in modo appropriato con i piloti; stanno assumendo più voli con meno piloti”.

Baach ha affermato che questa pratica di personale ha molti piloti preoccupati per il fatto che non ci sia abbastanza “spazio di manovra” nel sistema per tenere conto di una giornata di maltempo o di altri problemi operativi che possono causare ritardi o cancellazioni dei voli.

Durante il picchettaggio di giovedì all’aeroporto internazionale di Salt Lake City, oltre 50 piloti si sono radunati fuori dall’area di partenza del Terminal 1 con cartelli che dicevano: “Se sembro stanco, è perché lo sono” e “Orari faticosi = scarsa affidabilità”.

Il periodo di frenetici viaggi per le vacanze dello scorso dicembre che si è protratto fino all’inizio di gennaio ha portato a una combinazione di fattori che hanno causato migliaia di cancellazioni di voli per Delta e altri vettori. Tra questi fattori c’erano la carenza di personale, le tempeste invernali e un aumento dei casi di COVID-19 che significava che più piloti erano malati.

“Abbiamo effettuato un numero record di straordinari durante la pandemia per aiutare Delta a gestire i suoi orari e portare i nostri passeggeri sani e salvi alle loro destinazioni. In molti casi, i piloti volano molto dopo la fine della loro giornata o del viaggio. Delta non può continuare a operare .il programma in linea rossa senza margini di errore “, ha affermato Jason Ambrosi, presidente del Delta Master Executive Council dell’Air Line Pilots Association.

I piloti Delta sono attualmente in trattative con la direzione per un nuovo contratto. Questi colloqui sono ripresi a gennaio dopo una pausa di due anni a causa della pandemia. L’Air Line Pilots Association propone soluzioni ai problemi di programmazione nell’ambito di queste negoziazioni, ma chiede anche alla direzione di affrontare ora orari faticosi.

Giovedì il picchetto dei piloti Delta all'aeroporto internazionale di Salt Lake City a Salt Lake City.  I piloti stanno protestando contro le pratiche di programmazione della direzione Delta, che secondo loro hanno indotto i piloti a volare viaggi lunghi e spesso faticosi.
Giovedì il picchetto dei piloti Delta all’aeroporto internazionale di Salt Lake City a Salt Lake City. I piloti stanno protestando contro le pratiche di programmazione della direzione Delta, che secondo loro hanno indotto i piloti a volare viaggi lunghi e spesso faticosi. (Foto: Mengshin Lin, Deseret News)

“Delta ha riconosciuto il nostro problema e vogliamo che lavorino con noi e trovino soluzioni di buon senso ora”, ha affermato Baach. “Vogliamo che abbinino le loro parole con le loro azioni”.

KSL.com ha contattato Delta per un commento ma non ha ricevuto una risposta immediata.

Baach ha affermato che il sindacato dei piloti vuole che Delta corrisponda al livello di volo che la compagnia aerea programma con il numero di piloti disponibili per lavorare.

“I nostri piloti sono effettivamente qui fuori oggi nel loro giorno di riposo”, ha detto Baach. “Questo è un problema a cui tengono così tanto che si stanno prendendo del tempo lontano da casa (e) lontano dalla famiglia per venire qui e far conoscere la loro voce alla direzione di Delta”.

Giovedì il picchetto dei piloti Delta all'aeroporto internazionale di Salt Lake City a Salt Lake City.  I piloti stanno protestando contro le pratiche di programmazione della direzione Delta, che secondo loro hanno indotto i piloti a volare viaggi lunghi e spesso faticosi.
Giovedì il picchetto dei piloti Delta all’aeroporto internazionale di Salt Lake City a Salt Lake City. I piloti stanno protestando contro le pratiche di programmazione della direzione Delta, che secondo loro hanno indotto i piloti a volare viaggi lunghi e spesso faticosi. (Foto: Mengshin Lin, Deseret News)

Salt Lake City è uno degli snodi principali di Delta, che ha sede ad Atlanta.

A marzo, i piloti Delta hanno picchettato all’aeroporto internazionale Hartsfield-Jackson di Atlanta fuori dall’atrio del check-in Delta per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione del personale. Ulteriori picchetti sono previsti negli aeroporti di Detroit, Seattle e Minneapolis verso la fine di aprile.

I 13.500 piloti di Delta sono rappresentati dall’Air Line Pilots Association. Fondata nel 1931, la Air Line Pilots Association è la più grande unione di piloti del mondo, che rappresenta più di 62.000 piloti di 38 compagnie aeree negli Stati Uniti e in Canada.

Fotografie

Logan Stefanich è un giornalista di KSL.com, che si occupa di comunità del sud dello Utah, istruzione, affari e notizie militari.

Altre storie che potrebbero interessarti

.

Leave a Comment