Il colesterolo alto è ereditario? – Clinica di Cleveland

La genetica dipinge il colore dei tuoi occhi, assegna il tuo gruppo sanguigno e ritaglia quelle adorabili fossette sulle tue guance. Ma mamma e papà potrebbero aver trasmesso anche qualcos’altro: il colesterolo alto.

La Cleveland Clinic è un centro medico accademico senza scopo di lucro. La pubblicità sul nostro sito aiuta a sostenere la nostra missione. Non approviamo prodotti o servizi non di Cleveland Clinic. Politica

Una condizione ereditaria nota come ipercolesterolemia familiare (FH) può aumentare il rischio di malattie cardiache in tenera età. Per alcuni, questo può significare i loro 20 anni.

Circa 1 persona su 250 nasce con alti livelli di lipoproteine ​​a bassa densità, o LDL (il tipo cattivo), colesterolo. Le buone notizie? Le scelte di stile di vita e i farmaci possono aiutare a tenere sotto controllo il colesterolo se si dispone di FH.

La chiave, però, è sapendo hai FH. Sfortunatamente, circa il 90% delle persone con FH non ha questa conoscenza.

Potresti essere in quel gruppo? Scopriamolo con il cardiologo interventista Leslie Cho, MD.

Come capire se hai ereditato il colesterolo alto

Per cominciare, non pensare troppo a questa domanda. La maggior parte delle persone non ha geneticamente livelli elevati di colesterolo. “Se il tuo colesterolo è alto, è probabile che tu l’abbia preso alla vecchia maniera attraverso una dieta discutibile, una mancanza di esercizio e il processo di invecchiamento”, osserva il dott. Cio.

Ma FH esiste e merita di essere preso sul serio. “Puoi avere persone all’età di 18 anni che hanno un infarto a causa di ciò”, dice.

Quindi, cosa puoi fare per scoprire se sei a rischio maggiore? Se possibile, raccogliere la storia sanitaria della tua famiglia è la prima priorità. Se i tuoi genitori biologici hanno il colesterolo alto a base di FH, potresti anche tu.

Le persone con FH mancano di una proteina specifica, un recettore LDL, che agisce per eliminare il colesterolo cattivo dal sangue. (Anche un recettore LDL difettoso può causare FH.) È una condizione genetica che può essere trasmessa di generazione in generazione.

La forma più grave della condizione è chiamata ipercolesterolemia familiare omozigote. Ciò si verifica quando entrambi i genitori hanno il DNA alterato che causa FH e lo trasmettono ai loro figli.

Un secondo tipo di FH, noto come ipercolesterolemia familiare eterozigote, è più comune. Questa condizione si verifica quando un genitore è privo del recettore LDL.

L’FH è più comune anche tra popolazioni specifiche in Libano, Sud Africa e Lituania.

Quando iniziare il test per il colesterolo alto

L’American Academy of Pediatrics raccomanda a tutti i bambini di sottoporsi al primo screening del colesterolo tra i 9 e gli 11 anni. I test possono iniziare già all’età di 2 anni se i livelli di rischio sono elevati. (Gli screening del colesterolo vengono eseguiti attraverso quello che viene chiamato un esame del sangue del pannello lipidico.)

“Questo è solo per ottenere una linea di base”, afferma il dott. Cio. “Aiuta a trovare le persone che hanno un rischio più elevato, in modo che possano essere monitorate più da vicino e adattare la loro dieta”.

Ora, diciamo che sei già oltre gli anni delle elementari. A quel punto, l’American Heart Association e l’American College of Cardiology consigliano di sottoporsi a uno screening del livello di colesterolo all’età di 20 anni.

Se hai fattori di rischio elevati, gli screening dovrebbero essere eseguiti ogni anno. Altrimenti, cerca di fare il test almeno una volta ogni cinque anni.

“So che molti giovani si sentono invincibili, ma è importante farsi controllare”, consiglia il dott. Cio.

Segnali e sintomi premonitori

C’è un motivo per cui così tante persone non sanno di avere il colesterolo alto: la condizione non si annuncia in modi piccoli o semplici per farti sapere che è presente, spiega il dott. Cio.

Il colesterolo è una sostanza cerosa e grassa nel sangue. Se c’è troppo colesterolo nel sangue, tende ad accumularsi nei vasi sanguigni. (Fondamentalmente, pensalo come la sporcizia che si accumula in un tubo dell’acqua.)

Alla fine, quell’accumulo può ostruire i vasi sanguigni e impedire al sangue di fluire nel cuore o nel cervello. Ciò può portare a un infarto o ictus. Senza uno screening, ecco quante persone scoprono di avere il colesterolo alto.

“Ecco perché è importante ottenere un pannello lipidico e farlo presto”, sottolinea il dott. Cio.

Ci possono essere segni visibili di FH in casi estremi. Questi sintomi includono:

  • Protuberanze cutanee dovute al colesterolo che si accumulano sul tendine d’Achille, sul gomito, sul ginocchio o sulle mani (xantomi).
  • Depositi di colesterolo giallo intorno alle palpebre (xantelasmi).
  • Un anello bianco intorno alla cornea negli occhi (arco corneale).

Gestione dell’ipercolesterolemia familiare

Sapere di avere FH o colesterolo alto è la chiave per tenerlo sotto controllo. “Ci sono modi assolutamente collaudati per gestire il colesterolo alto”, afferma il dott. Cio. “E anche se hai una storia familiare significativa, puoi prevenire le malattie cardiache”.

I farmaci per abbassare il colesterolo e una dieta sana possono ridurre il rischio di malattie cardiache di un enorme 80%. “È davvero incredibile cosa si può fare”, aggiunge.

Farmaci per FH

I farmaci da prescrizione noti come statine possono ridurre i livelli di LDL del 50% o più, il che spesso è sufficiente per riportare il colesterolo alto nell’intervallo normale. Tuttavia, la maggior parte delle persone con FH ha bisogno di farmaci oltre alle statine.

Mangiare sano per il cuore

Riempire il piatto con gli alimenti giusti può aiutare a controllare il colesterolo. L’obiettivo principale è evitare i grassi saturi, che sono abbondanti in:

  • Carni come manzo, agnello, maiale e pollame.
  • Latticini come burro, formaggio e gelato.
  • Oli tropicali (olio di cocco e olio di palma).
  • Cibi fritti.

Interessato a una dieta che mira al colesterolo alto? Scopri i consigli e i pensieri di un dietista registrato su diversi piani alimentari popolari che possono metterti in carreggiata.

Leave a Comment