Il creatore di League Of Legends ha chiamato per far cadere la maschera

Un fan di League of Legends si alza in mezzo alla folla e tiene la testa incredulo.

Foto:: Josh Lefkowitz: (Immagini Getty:)

League of Legends: il produttore Riot Games è tornato in ufficio a partire da questa settimana e non tutti ne sono contenti, secondo: un nuovo rapporto di: Punto di passaggio:. A seguire: linee guida locali:la società con sede a Los Angeles ha abbandonato i suoi mandati di vaccini e maschere anche se il covid-19 continua a diffondersi, portando un attuale dipendente a paragonarlo a Riot che gioca alla “roulette russa” con la salute delle persone.

Come molte altre società, Riot Games sta portando avanti i suoi piani per il ritorno in carica un paio di mesi dopo il più grande picco di infezioni dall’inizio della pandemia. Quelli assegnati al campus di Los Angeles di Riot devono essere in ufficio tre giorni alla settimana, Punto di passaggio: rapporti:. Tuttavia, il capo della sicurezza Christopher Hymes ha recentemente informato i dipendenti di Slack che la società avrebbe abbandonato i requisiti di vaccino e maschera per il personale in quell’ufficio. Anche i dipendenti non vaccinati non avrebbero più bisogno di sottoporsi a regolari test covid.

“Sono arrabbiato per questo”, ha detto un attuale dipendente di Riot: Punto di passaggio:. “È una politica sciocca e inutile che viene attuata in un momento difficile e gestita senza una reale garanzia della nostra sicurezza”.

Punto di passaggio: segnala inoltre che le nuove procedure di ritorno in ufficio sono state annunciate solo dopo la chiusura di un canale Slack “Riot Unplugged” per sfogarsi e porre domande e dopo che la finestra per le dimissioni era già stata chiusa con benefici estesi e trattamento di fine rapporto:.

Per saperne di più: Riot Games raggiunge un accordo di $ 100 milioni nella causa per discriminazione di genere:

Riot Games non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento. Un portavoce ha detto: Punto di passaggio: che il mascheramento è ancora fortemente incoraggiato e che sono previsti speciali alloggi per il lavoro da casa per i dipendenti con determinate esigenze mediche. Anche il distanziamento sociale è ancora incoraggiato e sembra che Riot stia utilizzando la tecnologia RFID per tracciare i contatti e inviare avvisi istantanei a chiunque possa essere entrato in contatto con un collega che in seguito è risultato positivo al covid.

L’industria dei videogiochi ha subito un enorme cambiamento durante la pandemia, creando il lavoro a distanza per le legioni di sviluppatori necessari per realizzare i suoi successi. I monolocali grandi e piccoli dispongono di: incolpato covid: in parte: per importanti ritardi di gioco:ma le sfide si sono anche accompagnate a nuove libertà e flessibilità per i lavoratori in un campo in cui la competizione per i talenti è diventata negli ultimi mesi agguerrita e costosa.

Kotaku: ha ascoltato in privato opinioni contrastanti da parte degli sviluppatori sul fatto che il lavoro a distanza sia sostenibile in perpetuo. Alcuni affermano che offre una serie di vantaggi con pochi inconvenienti, mentre altri affermano che la mancanza di contatti casuali di persona ha reso alcuni aspetti dello sviluppo del gioco, specialmente su grandi progetti, ancora più disordinati di prima.

In definitiva, spetterà ai dipendenti dei singoli studi ed editori decidere da soli. La notizia di Riot arriva appena una settimana dopo la gestione di Activision Blizzard: ha annunciato che avrebbe abbandonato il proprio mandato sui vaccini:. In risposta, un gruppo di dipendenti dell’ABK Workers Alliance ha annunciato uno sciopero a meno che l’azienda non abbia invertito la rotta sui suoi attuali piani di ritorno in ufficio.

Activision Blizzard ha immediatamente fatto marcia indietro su parte del piano, annunciando che i suoi singoli studi potrebbero decidere da soli se istituire un mandato per il vaccino, ma al momento non tutti lo hanno fatto. La ABK Workers Alliance è andata avanti con la sua quarta interruzione del lavoro all’inizio di questa settimana e: chiede ancora: il mandato del vaccino e le opzioni di lavoro completo da casa da ripristinare nel resto dell’azienda.

.

Leave a Comment