La norma EPA vieterebbe finalmente l’amianto, cancerogeno ancora in uso

WASHINGTON (AP) – L’Agenzia per la protezione dell’ambiente martedì ha proposto una norma per vietare definitivamente l’amianto, un cancerogeno che è ancora utilizzato in alcuni candeggina al cloro, pastiglie dei freni e altri prodotti e uccide migliaia di americani ogni anno.

La proposta segna un’importante espansione del regolamento EPA ai sensi di una legge storica del 2016 che ha rivisto le regole che disciplinano decine di migliaia di sostanze chimiche tossiche nei prodotti di uso quotidiano, dai detergenti per la casa all’abbigliamento e ai mobili.

La norma proposta vieterebbe l’amianto crisotilo, l’unico uso in corso di amianto negli Stati Uniti. La sostanza si trova in prodotti come guarnizioni dei freni e guarnizioni e viene utilizzata per produrre candeggina e idrossido di sodio, noto anche come soda caustica.

L’amministratore dell’EPA Michael Regan ha definito la norma un passo importante per proteggere la salute pubblica e “porre finalmente fine all’uso dell’amianto pericoloso negli Stati Uniti”.

Il divieto proposto “dimostra progressi significativi nel nostro lavoro per attuare la legge (2016) e intraprendere azioni audaci e attese da tempo per proteggere le persone più vulnerabili tra noi”, ha affermato Regan.

La legge del 2016 ha autorizzato nuove regole per decine di migliaia di sostanze chimiche tossiche che si trovano nei prodotti di uso quotidiano, comprese sostanze come l’amianto e il tricloroetilene che da decenni sono note per causare il cancro ma erano in gran parte non regolamentate dalla legge federale. Conosciuto come Frank Lautenberg Chemical Safety Act, la legge aveva lo scopo di chiarire un miscuglio di norme statali che regolano le sostanze chimiche e aggiornare il Toxic Substances Control Act, una legge del 1976 rimasta invariata per 40 anni.

L’EPA si è mossa per vietare l’amianto nel 1989, ma la regola è stata ampiamente ribaltata da una decisione del tribunale del 1991 che ha indebolito l’autorità dell’EPA ai sensi della TSCA di affrontare i rischi per la salute umana derivanti dall’amianto o da altre sostanze chimiche esistenti. La legge del 2016 richiedeva all’EPA di valutare le sostanze chimiche e mettere in atto protezioni contro rischi irragionevoli.

Alla cerimonia di firma della nuova legge, l’allora presidente Barack Obama ha affermato che il sistema chimico statunitense sotto TSCA era “così complesso, così gravoso che il nostro paese non è nemmeno stato in grado di sostenere il divieto dell’amianto. Penso che molti americani rimarrebbero scioccati da tutto ciò”.

L’amianto, che un tempo era comune nell’isolamento domestico e in altri prodotti, è stato vietato in più di 50 paesi e il suo uso negli Stati Uniti è in declino da decenni. L’unica forma di amianto nota per essere attualmente importata, lavorata o distribuita per l’uso negli Stati Uniti è l’amianto crisotilo, importato principalmente dal Brasile e dalla Russia. È utilizzato dall’industria dei cloro-alcali, che produce candeggina, soda caustica e altri prodotti.

La maggior parte dei prodotti di consumo che storicamente contenevano amianto crisotilo è stata interrotta.

Sebbene il cloro sia un disinfettante comunemente usato nel trattamento delle acque, ci sono solo 10 impianti di cloro-alcali negli Stati Uniti che utilizzano ancora diaframmi di amianto per produrre cloro e idrossido di sodio. Gli stabilimenti si trovano principalmente in Louisiana e Texas.

L’uso dei diaframmi di amianto è in calo e ora rappresenta circa un terzo della produzione di cloro-alcali negli Stati Uniti, ha affermato l’EPA.

L’American Chemistry Council, un gruppo di pressione per l’industria chimica, ha criticato la proposta dell’EPA, affermando che potrebbe causare danni sostanziali alla fornitura di acqua potabile americana riducendo la fornitura domestica di cloro.

Circa il 98% degli impianti pubblici di trattamento dell’acqua potabile utilizza una qualche forma di disinfettante a base di cloro, ha affermato il gruppo, aggiungendo che le interruzioni della catena di approvvigionamento subite dai servizi idrici negli ultimi due anni “hanno evidenziato l’importanza vitale del cloro per la disinfezione dell’acqua”.

Il cloro viene utilizzato anche nella produzione di batterie, mulini a vento e pannelli solari, ha affermato il gruppo.

Linda Reinstein, co-fondatrice e presidente della Asbestos Disease Awareness Organization, ha definito la regola dell’EPA “un passo avanti fondamentale”, ma ha affermato che “è necessario fare più lavoro per prevenire l’esposizione all’amianto e proteggere gli americani”. Reinstein, il cui marito Alan , morta di mesotelioma, ha chiesto al Congresso di approvare un disegno di legge intitolato a suo marito che vieta definitivamente l’amianto.

“Abbiamo ancora bisogno che il Congresso si faccia avanti per proteggere tutti gli Alani là fuori”, ha detto in un’intervista.

Il divieto proposto entrerebbe in vigore due anni dopo la data di entrata in vigore della norma finale.

Oltre ad affrontare i significativi effetti sulla salute umana dell’esposizione all’amianto crisotilo, la norma proposta dovrebbe anche ridurre l’inquinamento atmosferico e le emissioni di gas serra associate alla produzione di cloro-alcali, un’operazione industriale ad alta intensità energetica.

.

Leave a Comment