L’amministrazione Biden tiene un incontro del settore dei veicoli elettrici con Musk, Barra

WASHINGTON, 6 aprile (Reuters) – L’amministrazione Biden ha affermato che alti funzionari hanno tenuto un incontro mercoledì con i principali leader automobilistici tra cui l’amministratore delegato di Tesla (TSLA.O) Elon Musk e l’amministratore delegato di General Motors (GM.N) Mary Barra per discutere di veicoli elettrici e carica.

L’amministrazione ha affermato in una dichiarazione “c’era un ampio consenso sul fatto che le stazioni di ricarica e i veicoli devono essere interoperabili e fornire un’esperienza utente senza interruzioni, indipendentemente dall’auto che guidi o da dove carichi il tuo veicolo elettrico”.

Musk è stato spesso in contrasto con la Casa Bianca, lanciando spesso tweet aspri diretti al presidente Joe Biden. A febbraio, Biden ha riconosciuto pubblicamente il ruolo di Tesla nella produzione di veicoli elettrici negli Stati Uniti, dopo che Musk si è ripetutamente lamentato di essere stato ignorato.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Il Congresso dell’anno scorso ha approvato $ 7,5 miliardi di finanziamenti governativi per le stazioni di ricarica di veicoli elettrici, ma la legislazione si è bloccata per nuovi incentivi fiscali per l’acquisto e la costruzione di veicoli elettrici.

L’amministratore delegato di Ford Motor (FN) Jim Farley, il CEO di Stellantis (STLA.MI) della Chrysler, Carlos Tavares, il CEO di Lucid (LCID.O) Peter Rawlinson e il presidente di Nissan Americas (7201.T) Jeremie Papin sono stati tra gli altri leader automobilistici che hanno preso parte alla riunione di mercoledì, che ha discusso dei finanziamenti statunitensi per “creare una rete nazionale di 500.000 caricatori”.

Erano presenti anche il segretario ai trasporti Pete Buttigieg, il segretario all’energia Jennifer Granholm, il consigliere nazionale per il clima Gina McCarthy e il coordinatore delle infrastrutture Mitch Landrieu.

Hanno partecipato anche dirigenti di Hyundai Motor America (005380.KS), Subaru of America (9778.T), Mazda North America, Toyota Motor North America Mercedes-Benz USA (MBGn.DE) e Kia Motors America (000270.KS).

La scorsa settimana, le case automobilistiche hanno sostenuto le nuove normative più severe sulle emissioni dei veicoli dell’Agenzia per la protezione dell’ambiente (EPA) in una breve sfida lanciata da alcuni stati e gruppi di etanolo.

L’Alleanza per l’innovazione automobilistica, che rappresenta quasi tutte le principali case automobilistiche, ha affermato che la regola EPA “sfiderà l’industria” ma vuole garantire che “le disposizioni normative critiche a sostegno della tecnologia dei veicoli elettrici siano mantenute”.

I coltivatori di mais, una sussidiaria di Valero Energy (VLO.N) e altri produttori di etanolo hanno affermato che le nuove regole dell’EPA che rivedono i requisiti di emissione fino al 2026 “impongono effettivamente la produzione e la vendita di auto elettriche piuttosto che di auto alimentate da motori a combustione interna”.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Segnalazione di David Shepardson; Montaggio di Jacqueline Wong e Bradley Perrett

I nostri standard: i principi di fiducia di Thomson Reuters.

.

Leave a Comment