Le azioni estendono le perdite a seguito di vendite consecutive

Giovedì le azioni statunitensi sono scese in ribasso mentre gli investitori hanno continuato a rimuginare su una lettura da falco dei verbali dell’ultimo incontro di definizione delle politiche della Federal Reserve che suggeriva che i funzionari erano pronti a intervenire in modo più aggressivo per frenare l’inflazione.

Il Nasdaq Composite ha esteso i ribassi all’1% a mezzogiorno, scendendo al livello più basso da marzo. L’indice tecnologico, che ha iniziato la settimana con un pop del 2%, ha chiuso la sua seconda sessione consecutiva mercoledì chiudendo in ribasso del 2,2%. Nel frattempo, l’S&P 500 è sceso dello 0,5% e il Dow Jones Industrial Average ha perso 200 punti. Il rendimento dei Treasury a 10 anni è nuovamente salito fino a raggiungere il 2,637%, il livello più alto degli ultimi tre anni.

Le conversazioni dettagliate nei verbali della riunione della Fed del 15-16 marzo pubblicati mercoledì hanno suggerito che i politici inizieranno presto a sciogliere il bilancio di $ 9 trilioni della banca centrale, inclusi $ 4 trilioni di acquisti di attività accumulati per calmare i mercati dopo la pandemia all’inizio del 2020. Il verbale ha anche indicato che molti partecipanti al Federal Open Market Committee (FOMC) “avrebbero preferito un aumento di 50 punti base” dei tassi di interesse di riferimento a marzo, quando la Fed ha alzato i tassi per la prima volta dal 2018.

“Quando quei verbali sono stati effettivamente rilasciati questo pomeriggio, penso che ciò che hai davvero visto sia stata la solidificazione intorno alla notizia che la Fed è molto intenzionata a combattere l’inflazione”, ha detto a Yahoo Finance Live la vicepresidente senior della US Bank Lisa Erickson.

Gli economisti della Bank of America, che ha recentemente modificato la sua richiesta della Fed per includere aumenti dei tassi di 50 punti base a giugno e luglio, hanno affermato in una nota di mercoledì che i verbali appena pubblicati mostrano prove sufficienti per far pendere la bilancia verso un doppio aumento a maggio.

“La realtà è che qui siamo in acque inesplorate e la Fed ha un compito difficile nello srotolare l’enorme supporto monetario negli ultimi due anni”, ha affermato in una nota Charlie Ripley, senior investment strategist di Allianz Investment Management. “In questo contesto, è altamente concepibile che l’incertezza sul percorso della politica monetaria rimanga incorporata nei mercati ed è esattamente ciò a cui siamo stati testimoni con i recenti movimenti dei tassi di interesse e delle attività di rischio”.

Altri venti contrari che gli investitori devono continuare a navigare sono gli sviluppi della guerra Russia-Ucraina. Gli Stati Uniti hanno imposto un altro round di sanzioni mercoledì che includeva il divieto degli investimenti americani in Russia. Le sanzioni hanno preso di mira anche la russa Sberbank e Alfabank, due delle più grandi istituzioni finanziarie del paese, nonché le due figlie adulte del presidente Vladimir Putin, la moglie e la figlia del ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov e membri di alto livello del consiglio di sicurezza russo. Tra le ultime misure punitive, però, sono mancate le transazioni energetiche.

Nel frattempo, mercoledì, testimoniando davanti alla commissione per i servizi finanziari della Camera, il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen ha avvertito che la guerra della Russia in Ucraina alimenterà “enormi ripercussioni economiche in tutto il mondo”, comprese le interruzioni del flusso di cibo ed energia.

Yellen ha anche affermato che la Russia dovrebbe essere espulsa dal forum del Gruppo delle 20 principali economie e che gli Stati Uniti boicotteranno “un certo numero di riunioni del G20” se i funzionari russi parteciperanno.

12:08 ET: Il Nasdaq estende le perdite all’1% toccando il livello più basso da marzo

Ecco le principali mosse nei mercati a partire dalle 12:05 ET:

  • S&P 500 (^ GSPC): -22,16 (-0,49%) a 4.458,99

  • Dow (^ DJI): da -189,64 (-0,55%) a 34.306,87

  • Nasdaq (^ IXIC): da -137,66 (-0,99%) a 13.751,16

  • grezzo (CL = F): – $ 1,59 (-1,65%) a $ 94,64 al barile

  • Oro (GC = F): + $ 13,90 (+ 0,72%) a $ 1.932,30 per oncia

  • Tesoro decennale (^ TNX): +2,3 bps per un rendimento del 2,6320%

10:32 ET: i tassi ipotecari si estendono verso il 5%

L’impennata dei tassi ipotecari non mostra segni di cedimento, con il tasso sul mutuo per la casa più comune che ha raggiunto il livello più alto da dicembre 2018 questa settimana.

Il tasso sul mutuo fisso a 30 anni è balzato al 4,72% dal 4,67% della scorsa settimana, secondo Freddie Mac. Il tasso è salito di quasi un intero punto percentuale dalla prima settimana di marzo ed è aumentato di 1,5 punti dall’inizio dell’anno. L’aumento segna anche l’aumento di tre mesi più veloce dal maggio del 1994.

“Per i mercati immobiliari, il forte aumento dei tassi ipotecari nell’ultimo trimestre indica un punto di svolta decisivo”, ha affermato George Ratiu, manager della ricerca economica di Realtor.com, in una dichiarazione inviata via e-mail. “Per molte famiglie americane, i tassi ipotecari di oggi stanno chiudendo la porta alla possibilità di permettersi di acquistare una casa questa primavera”.

9:30 ET: Le azioni scendono per il terzo giorno consecutivo mentre gli investitori pesano i minuti della Fed

Ecco le principali mosse nei mercati durante la campanella di apertura di giovedì:

  • S&P 500 (^ GSPC): da -6,00 (-0,13%) a 4.475,15

  • Dow (^ DJI): -88,56 (-0,26%) a 34.407,95

  • Nasdaq (^ IXIC): da -315,35 (-2,22%) a 13.888,82

  • grezzo (CL = F): + $ 0,92 (+ 0,96%) a $ 97,15 al barile

  • Oro (GC = F): + $ 8,20 (+ 0,43%) a $ 1.931,30 per oncia

  • Tesoro decennale (^ TNX): +2,4 bps per un rendimento del 2,6330%

8:37 ET: Le nuove richieste di sussidio di disoccupazione scendono drasticamente al livello più basso dal 1968

Le domande di assicurazione contro la disoccupazione sono diminuite drasticamente negli ultimi dati settimanali al livello più basso dal 1968 e ha rappresentato la terza settimana consecutiva in cui le nuove richieste di risarcimento erano inferiori a 200.000, con nuovi licenziamenti e licenziamenti rimasti bassi rispetto alle medie pre-pandemia.

L’ultimo rapporto settimanale sulle richieste di sussidio di disoccupazione del Dipartimento del lavoro ha mostrato che nella settimana terminata il 2 aprile sono state presentate 166.000 richieste, un risultato migliore di quanto si aspettassero i 200.000 economisti intervistati da Bloomberg.

Anche le nuove richieste di risarcimento della settimana precedente sono state notevolmente riviste al ribasso a 171.000, dai 202.000 precedentemente segnalati per la fine di marzo. Prima della pandemia, le nuove richieste erano in media di circa 218.000 a settimana per tutto il 2019.

“Sembra che il mercato del lavoro stia superando la pandemia, avvicinandosi rapidamente a una completa ripresa”, ha scritto in una nota Rubeela Farooqi, capo economista statunitense di High Frequency Economics. “Anche se il mercato del lavoro è teso, suggerendo ottimismo sulle condizioni economiche, un aumento dei prezzi da quattro decenni sta mitigando le aspettative”.

Parte della volatilità dei dati settimanali più recenti sulle richieste di sussidio di disoccupazione riflette probabilmente un cambiamento nel modo in cui il Dipartimento del lavoro ha adeguato le cifre per tenere conto dei fattori stagionali. A partire dal rapporto di giovedì, il Dipartimento del lavoro è tornato a utilizzare fattori di destagionalizzazione “moltiplicativi” per i dati, mentre nel corso della pandemia l’agenzia ha utilizzato fattori di destagionalizzazione “additivi” per contribuire a appianare grandi cambiamenti nei dati.

7:40 ET: le azioni HP salgono dopo che Buffett ha rivelato una quota dell’11%

Berkshire Hathaway di Warren Buffet in una nuova dichiarazione di mercoledì ha rivelato che la società ha accumulato 121 milioni di azioni di HP, una quota dell’11,4% del valore di $ 4,2 miliardi.

Le azioni di HP (HPQ) sono aumentate di oltre il 13% nel trading pre-mercato prima della campanella di apertura di giovedì.

“Berkshire Hathaway è uno degli investitori più rispettati al mondo e li diamo il benvenuto come investitore in HP Inc”, ha detto un portavoce di HP a Yahoo Finance via e-mail.

L’acquisto è l’ultimo acquisto di una recente corsa allo shopping di Berkshire Hathaway. La società di Buffet ha anche acquisito una partecipazione di quasi il 15% (del valore di 7,6 miliardi di dollari) in Occidental Petroleum (OXY) il mese scorso.

7:10 ET: I contratti su S&P 500, Dow e Nasdaq aumentano dopo il sell-off

Ecco come sono stati scambiati i futures sulle azioni statunitensi prima dell’apertura di giovedì:

  • S&P 500 futures (ES = F): +9,25 punti (+ 0,21%) a 4.485,00

  • Dow futures (YM = F): +15,00 punti (+ 0,04%) a 34.414,00

  • Future Nasdaq (QN = F): +53,50 punti (+ 0,37%) a 14.558,75

  • grezzo (CL = F): + $ 1,49 (+ 1,55%) a $ 97,72 al barile

  • Oro (GC = F): + $ 6,70 (+ 0,35%) a $ 1.929,80 per oncia

  • Tesoro decennale (^ TNX): +0,00 bps per un rendimento del 2,6090%

18:13 ET mercoledì: i futures sono stati disattivati ​​dopo due giorni di sconfitte consecutive

Ecco dove sono stati scambiati i mercati prima della sessione notturna di mercoledì:

  • S&P 500 futures (ES = F): -3,00 punti (-0,07%) a 4.472,75

  • Dow futures (YM = F): -29,00 punti (-0,08%) a 34.370,00

  • Future Nasdaq (QN = F): -1,00 punti (-0,01%) a 14.504,25

  • grezzo (CL = F): + $ 1,52 (+ 1,58%) a $ 97,75 al barile

  • Oro (GC = F): + $ 5,00 (+ 0,26%) a $ 1.928,10 per oncia

  • Tesoro decennale (^ TNX): +5,3 bps per un rendimento del 2,6090%

I commercianti lavorano al piano della Borsa di New York (NYSE) a New York City, USA, 4 aprile 2022. REUTERS / Brendan McDermid

Alexandra Semenova è una giornalista di Yahoo Finance. Seguila su Twitter @alexandraandnyc

Leggi le ultime notizie finanziarie e commerciali da Yahoo Finance

Segui Yahoo Finanza su Twitter, Instagram, Youtube, Facebook, Flipboarde LinkedIn

Leave a Comment