Le figlie di Putin prese di mira dalle sanzioni statunitensi: chi sono? | Notizie di guerra Russia-Ucraina

L’ultimo round di sanzioni da parte degli Stati Uniti alla Russia ha attirato un rinnovato controllo sulla vita familiare del presidente russo Vladimir Putin, svelando due nuovi obiettivi: Katerina e Maria, le sue figlie maggiori.

Nonostante il dominio di Putin sulla politica russa, parla raramente della sua famiglia e si sa poco della sua vita personale o dei suoi figli.

Katerina e Maria non hanno mai confermato pubblicamente che il leader russo sia loro padre. Il matrimonio di Putin con la madre Lyudmila, che un tempo faceva parte dell’equipaggio di cabina della compagnia di bandiera Aeroflot, si è concluso con il divorzio nel 2013.

Gli Stati Uniti affermano che Katerina Tikhonova, 35 anni, è un dirigente tecnologico il cui lavoro sostiene il governo russo e la sua industria della difesa. Sua sorella di 36 anni, Maria Vorontsova, guida programmi finanziati dal governo che hanno ricevuto miliardi di dollari dal Cremlino per la ricerca genetica e sono supervisionati personalmente da Putin, ha aggiunto.

Un alto funzionario degli Stati Uniti ha detto che Washington crede che “i beni di Putin siano nascosti con i membri della famiglia”.

Secondo il sito web del Cremlino, Maria è nata nel 1985 e Katerina un anno dopo, dopo che la famiglia si è trasferita a Dresda, poi nella Germania dell’Est, dove Putin era una spia del KGB.

Fiona Hill e Clifford Gaddy, coautori di Who is Mr Putin?, notano nella loro biografia del presidente russo del 2015 che “le informazioni personali sono notevolmente scarse per un personaggio pubblico così importante. Sua moglie, le sue figlie e altri membri della famiglia, ad esempio, sono vistosamente assenti dal pubblico dominio”.

Katerina Tikhonova, figlia di Putin e vicedirettore dell’Istituto per la ricerca matematica sui sistemi complessi dell’Università statale di Mosca, lo scorso anno partecipa a una sessione del Forum economico internazionale di San Pietroburgo [File: Evgenia Novozhenina/Reuters]

Katerina è più conosciuta – almeno su YouTube – come ballerina di rock ‘n’ roll acrobatica, dove i video la mostrano eseguire routine estenuanti tra cui salti mortali e capriole nelle principali competizioni internazionali.

Ma un’indagine dell’agenzia di stampa Reuters del 2015 l’ha esposta in una luce piuttosto diversa, mettendo in evidenza i suoi legami e la sua influenza nell’élite di Mosca.

Il rapporto afferma che Katerina, che ora è vicedirettore dell’Istituto per la ricerca matematica sui sistemi complessi dell’Università statale di Mosca, si descriveva all’epoca come la “consorte” di Kirill Shamalov, figlio di Nikolai Shamalov, un amico di lunga data di Putin che è anche azionista di Bank Rossiya. Il rapporto stima che le partecipazioni societarie della coppia valgano circa $ 2 miliardi, oltre ad altre proprietà e beni. Kirill è già sotto sanzioni.

Maria, nel frattempo, ha studiato biologia all’Università di San Pietroburgo e medicina all’Università statale di Mosca ed è fortemente coinvolta nel lavoro di ricerca genetica.

I resoconti dei media russi e occidentali affermano che ha sposato un uomo d’affari olandese e ha vissuto nei Paesi Bassi per un certo periodo.

Il rapporto Reuters rilevava che mentre Maria era specializzata nel sistema endocrino, suo marito lavorava per Gazprombank, un prestatore con forti legami con l’élite del Cremlino. Non sono state immediatamente disponibili stime per i loro beni e possedimenti e Leonid Volkov, capo stratega del leader dell’opposizione russa incarcerato Alexei Navalny, ha affermato che il matrimonio era finito.

Diventare personale

Navalny ha lavorato a lungo per esporre la ricchezza di Putin e Volkov ha detto che le ultime sanzioni sono state ben accette.

“E’ una mossa simbolica molto importante”, ha detto, data la gravità della situazione in Ucraina. “È una mossa simbolica molto importante che significa che stiamo perseguendo personalmente Putin, ci rendiamo conto di quanto sia enorme la sua colpa molto personale all’inizio di questa sanguinosa guerra”.

Il presidente Vladimir Putin (seduto a destra, in abito) e la sua allora moglie Lyudmila (in giacca beige e sorridente) guardano le corse di cavalli a Mosca nel 2004
Maria e Katerina sono le figlie di Putin dal suo matrimonio con l’ex moglie Lyudmila, anche se nessuna delle due donne ha riconosciuto pubblicamente che lui è il loro padre [File: Alexander Zemlianichenko/AP Photo]

L’entità della ricchezza di Putin è un argomento delicato in Russia.

Il Cremlino lo scorso anno ha negato di essere il proprietario di un opulento palazzo sul Mar Nero, come presunto Navalny in un video diventato virale su YouTube.

Cremlino, il portavoce Dmitry Peskov ha affermato a febbraio che le sanzioni comportavano “affermazioni assurde” su alcuni dei beni di Putin.

“Il presidente non ha beni diversi da quelli che ha dichiarato”, ha detto Peskov.

Durante una conferenza stampa nel 2019, Putin ha rifiutato di rispondere direttamente a una domanda sulla crescente influenza commerciale delle sue figlie e sui loro legami con il governo. Si riferiva a Vorontsova e Tikhonova come “donne”, non riconoscendole mai come sue figlie.

“Sono fiero di loro. Continuano a studiare e lavorano”, aveva detto Putin in una conferenza stampa diversi anni prima.

“Non sono coinvolti in alcuna attività commerciale e non sono coinvolti nella politica. Non stanno cercando di farsi strada da nessuna parte”, ha aggiunto.

L'ex ginnasta russa Alina Kabaeva sorride mentre guarda una competizione a Torino nel 2008
Il gruppo di Navalny afferma che gli Stati Uniti dovrebbero anche sanzionare l’ex ginnasta Alina Kabaeva che, secondo loro, è ora sposata con Putin e madre dei suoi figli più piccoli [File: Giuseppe Cacace/AFP]

In un’intervista nel 2020, Putin ha dichiarato di non voler condividere alcuna informazione sulla sua famiglia per “problemi di sicurezza”.

Ha rivelato di avere nipoti, ma non ha voluto dire quanti.

“Ho dei nipoti, sono felice. Sono molto buoni, così dolci. Mi piace molto passare del tempo con loro”.

Il gruppo di Navalny chiede sanzioni anche contro Alina Kabaeva, ex ginnasta e parlamentare, che secondo loro è la seconda moglie di Putin e la madre dei suoi due figli più piccoli. Presiede anche il National Media Group, il più grande gruppo mediatico della Russia.

.

Leave a Comment