Profondità delle radici della pianta, fattore genetico nel programma di irrigazione

D. Ho controllato su Internet e ho alcuni materiali del nostro stato, ma non riesco ancora a confrontare i termini “infrequente e moderato”. “non frequente” significa una volta ogni due settimane? Una volta al mese? E cosa significa “moderato”? Un gallone per irrigazione?

R. Accetto che i termini siano fuorvianti. Penso che quei termini siano usati da persone che non capiscono le differenze da sole o le spiegherebbero. Sembra un argomento per il mio podcast audio, “Desert Horticulture”.

Dovrebbero essere compresi due concetti. Le radici delle piante estraggono l’acqua dal terreno più in profondità man mano che il terreno in superficie diventa più secco. Le radici superficiali sono le prime a “risucchiare” l’acqua dopo un’irrigazione. Poiché annaffiamo le piante di rado, le radici estraggono l’acqua e crescono negli strati più profondi del terreno. Il radicamento profondo delle piante è il motivo principale per cui i bravi giardinieri dicono: “Innaffia le piante in profondità ma raramente”.

Il motivo principale per cui non diamo alle piante “piccoli sorsi d’acqua” ogni giorno è perché questa pratica incoraggia le piante a far crescere le loro radici in modo più superficiale. C’è un secondo motivo: la tolleranza al calore. Le piante con radici più profonde hanno maggiori possibilità di resistere al caldo estivo.

Quantità “moderate” di acqua di solito significano acqua sufficiente per “bagnare le radici che crescono nel terreno” e poca o niente di più. Noi che la profondità delle radici delle piante apprese dipenda dalle dimensioni della pianta; Le piante più grandi hanno spesso radici più profonde rispetto alle piante più piccole. La profondità delle radici delle piante varia anche con la genetica della pianta e il tipo di terreno.

Le radici più profonde si trovano in quelle piante che sono grandi, hanno il potenziale genetico per far crescere radici profonde e crescere su terreni sabbiosi. Le radici più superficiali si trovano su piccole piante che non hanno il potenziale genetico per radici profonde e crescono in un terreno argilloso pesante.

D. Ho appena comprato un algerino nano e un mandarino Dancy nano. Il Dancy sta bene ma le foglie dell’Algerino stanno diventando macchie marroni e cadono. È un parassita o una malattia? Non voglio che si diffonda.

R. La nostra umidità è così bassa che dubito che sia un problema di malattia. Il motivo della differenza nelle macchie marroni delle foglie potrebbe essere la posizione, il suolo o la genetica della pianta. Gli spot sono molto probabilmente culturali (gestionali), qualcosa che hai fatto o dovresti fare. Dato che è successo dopo il trapianto, suppongo che abbia qualcosa a che fare con il modo in cui è stato piantato, dove è stato piantato o come è stato irrigato l’albero.

Entrambi gli alberi crescono dalle regioni subtropicali ai tropici, quindi assicurati che l’albero sia stato piantato con una miscela di compost e terreno in una buca larga circa 3 piedi e profonda circa 12-18 pollici. Le aggiunte di sostanze organiche nel terreno dovrebbero scurirlo. Copri questa piantagione con uno strato di trucioli di legno. Assicurati che sia picchettato dopo la semina in caso di vento forte.

Se piantato in pieno sole sul lato ovest o sud di un edificio e mostra segni di sole o stress da calore, prendi in considerazione l’ombreggiatura della chioma dell’albero per il primo anno di crescita. L’ombreggiatura non richiede un telo ombreggiante. Può essere fatto con tutto ciò che fornisce un po’ di ombra nel tardo pomeriggio.

Non innaffiare gli alberi ogni giorno se non subito dopo la semina. Le irrigazioni giornaliere servono solo a sistemare il terreno attorno alle radici, non a dare all’albero un “sorso” quotidiano d’acqua. Durante i caldi mesi estivi, annaffia di rado come ogni altro giorno se due giorni di acqua vengono applicati tutti in una volta.

Con un albero da frutto da 5 galloni appena piantato, l’albero dovrebbe ricevere 4-6 galloni d’acqua ogni volta che viene annaffiato. Quest’acqua dovrebbe essere distribuita attraverso tre erogatori da 2 galloni all’ora o quattro erogatori a goccia da 1 gallone all’ora sotto la chioma dell’albero a circa un piede dal tronco. Man mano che l’albero diventa più grande nel tempo, avrà bisogno di più acqua applicata su un’area più ampia. Pianificalo. Aggiungi ulteriori gocciolatori (non minuti extra) più lontano dal tronco sotto la tettoia in espansione per dargli quest’acqua in più. Quando l’albero è completamente cresciuto a 20-25 piedi, dovrebbe aver bisogno di circa 30 litri d’acqua ad ogni irrigazione.

Pianta questi alberi ad almeno 3 o 4 piedi dalle pareti calde e dovrebbero gestire bene le alte temperature riflesse se il terreno viene modificato e vengono annaffiati prima che diventi caldo. Fertilizzare gli alberi subito dopo il raccolto con un fertilizzante per agrumi.

La versione nana del mandarino dovrebbe raggiungere un’altezza di circa 12 piedi e una larghezza di 12 piedi se non potata. I mandarini Dancy (a volte chiamati mandarini) sono i frutti di mandarino più popolari al mondo (a volte chiamati “Cuties” al supermercato). I mandarini algerini sono noti per la loro resistenza al freddo invernale.

D. Ho una quercia malata nel nostro cortile. È un albero più vecchio e non cresce bene. Il nostro giardiniere ha suggerito di assumere un arboricoltore per curare l’albero e aiutarlo a riprendersi. Possiamo acquistare qualcosa per correggere questo? Un arboricoltore potrebbe salvarlo? I tuoi pensieri.

R. Dalla foto che hai inviato sembra una quercia viva del sud come Heritage. Sembra che il tronco dell’albero sia lento a riprendersi e abbia delle ferite piuttosto vecchie. Farlo recuperare dipende da quanto è “andato” lontano. Non lo saprai finché non arriva la calura estiva.

Sto mettendo in dubbio due cose: la prima è la roccia fino al tronco e la seconda quanta acqua sta ricevendo e con quale frequenza. Mi chiedo anche se ha danni al baule. Fondamentalmente, vuoi che “guarisca” il più rapidamente possibile prima della calura estiva.

Tutte le querce come sostanze organiche aggiunte al terreno e non amano il terreno mineralizzato dal pacciame di roccia nel tempo. Rastrella la roccia indietro di 3 piedi dal tronco. Cambia quest’area in uno strato di sostanze organiche che possono marcire sopra il terreno. Aggiungi uno strato sottile di compost finemente schermato al terreno. Innaffia l’albero a 2 piedi di profondità una volta alla settimana in questo momento. Questo può essere fatto con uno spruzzatore all’estremità di un tubo. Questo può essere aumentato a due volte a settimana se fa caldo e vento.

In secondo luogo, questo albero ha bisogno di acqua aggiuntiva ogni volta che viene irrigato: 15-20 galloni durante i primi anni, ma ora potrebbero essere 30-40 galloni ogni volta. Invece di aumentare o diminuire i minuti, aggiungi gocciolatori più grandi e più grandi nell’area sotto l’albero. Metti l’acqua del tubo dell’irrigatore in un’area larga 6-8 piedi sotto l’albero per circa un’ora e incoraggia le radici a “inseguire” l’acqua in questa area appena bagnata. Ciò aumenterà il vigore dell’albero e lo farà guarire rapidamente. Non c’è bisogno di fertilizzante aggiuntivo se il compost è ricco di sostanze nutritive.

Se vedi prove di attività di trivellazione degli anni precedenti, probabilmente è stata reinfestata ogni anno da quel momento. Il terreno inzuppa l’area sotto l’albero con un insetticida sistemico trivellatore. Applicalo come inzuppamento del terreno dopo che l’albero ha terminato la fioritura.

D. Speravo che tu potessi darmi alcuni consigli sui migliori alberi di agrumi nani da piantare in un vaso largo 20 pollici e alto 22 pollici. Ho già un albero di kumquat in un altro vaso. Grazie mille per ogni consiglio che puoi darmi.

R. Le tue scelte migliori sono i kumquat poiché tollerano le temperature di congelamento meglio della maggior parte degli agrumi e fioriscono continuamente durante tutto l’anno. Se hai un Nagami, prova una varietà Meiwa. La tua seconda scelta sono i mandarini nani (clementine dette anche mandarini su portainnesto nano) come Dancy o Algerian. Non tollerano il freddo come il kumquat, ma i tipi nani hanno le dimensioni giuste per un contenitore.

I tigli e i limoni nani sono una tentazione da piantare, ma non tollerano il freddo. Con temperature di congelamento devi portarli in un’area protetta fino a quando queste temperature di congelamento non saranno superate.

Bob Morris è un esperto di orticoltura e professore emerito dell’Università del Nevada, Las Vegas. Visita il suo blog su xtremehorticulture.blogspot.com. Invia domande a Extremehort@aol.com.

Leave a Comment