Virginia Governatore Glenn Youngkin (R) ordina alle agenzie statali di riciclare, ma abbandona il piano per vietare la plastica

RICHMOND – Virginia Gov. Glenn Youngkin (R) ha emesso un ordine esecutivo giovedì che stabilisce un piano di riciclaggio per le agenzie statali, ma ha attirato critiche da parte di gruppi ambientalisti per qualcosa che ha scartato: un ordine dell’ex governatore Ralph Northam (D) che richiedeva alle agenzie statali del ramo esecutivo di rinunciare a utilizzare la plastica entro la fine del 2025.

Invece, Youngkin ha delineato i passaggi “per aumentare la consapevolezza dell’importanza del riciclaggio e una migliore cattura del materiale riciclabile” nell’ordine esecutivo 17.

“Riconoscere e promuovere l’importanza del riciclaggio ha il potenziale per avere un impatto positivo sull’ambiente del Commonwealth, fornendo aria e acqua più pulite, oltre a creare nuovi posti di lavoro in tecnologie pulite”, ha affermato Youngkin nell’ordine.

Il documento di quattro pagine “annulla e sostituisce” l’ordine esecutivo 77 di Northam, emesso nel marzo 2021, senza spiegazioni. Quell’ordine richiedeva alle agenzie statali di riferire al ramo esecutivo di interrompere immediatamente l’acquisto di contenitori di plastica o polistirene monouso e di eliminarne gradualmente l’uso nei prossimi quattro anni.

L’EPA finalizza la sua prima strategia nazionale di riciclaggio

L’anno scorso il Dipartimento per la qualità ambientale della Virginia ha pubblicato una guida secondo cui l’eliminazione graduale dell’uso di tali prodotti è l’unico modo per garantire che la plastica nociva smetta di entrare nell’ambiente.

“L’inquinamento da plastica è un problema e non possiamo riciclarlo per uscirne”, ha affermato il dipartimento in quel momento. “Anche con aziende e governi che si impegnano a ridurre l’inquinamento da plastica, almeno 22 milioni di tonnellate di rifiuti entreranno nei corsi d’acqua degli Stati Uniti nei prossimi 10 anni”.

Gli ambientalisti hanno fatto eco a quel linguaggio nel condannare l’azione di Youngkin giovedì, sottolineando che gli studi hanno da tempo stabilito che solo una piccola parte della plastica inclusa nei programmi di riciclaggio viene mai effettivamente riutilizzata.

“L’idea che il riciclaggio sia una soluzione sostenibile è una falsa promessa promossa da chi inquina. La decisione di Youngkin di invertire il piano statale di eliminare gradualmente la plastica monouso è un chiaro passo nella direzione sbagliata che si tradurrà in danni irreversibili “, ha affermato in una nota Kate West, direttrice del Sierra Club Virginia Chapter.

Senza il divieto di ridurre il flusso di prodotti in plastica, “non possiamo fare progressi. Siamo tornati al punto di partenza “, ha detto il portavoce del Sierra Club Tim Cywinski. Diversi stati, incluso il Maryland, hanno vietato l’uso di contenitori di schiuma, anch’essi coperti dall’ordine di Northam. L’Assemblea Generale della Virginia ha approvato un divieto graduale sui contenitori di schiuma l’anno scorso, ma sta valutando la possibilità di ritardare quel divieto con un linguaggio nella proposta di bilancio statale che è vincolata ai negoziati legislativi.

La portavoce di Youngkin, Macaulay Porter, ha dichiarato tramite messaggio di testo che l’approccio di Northam “non è sensibile in quanto ci sarà un mercato continuo per le bottiglie di plastica, il riciclaggio e altri materiali. Ricicliamo a livelli più bassi ora rispetto a dieci anni fa, nello stesso momento in cui è aumentata la produzione di plastica. ”

Cosa c’è in una parola? Youngkin punta all'”equità”

Il nuovo ordine esecutivo richiede alle agenzie statali di identificare i modi per espandere il riciclaggio. Dà al Dipartimento per la qualità ambientale 12 mesi per elaborare un piano per attirare più attività di riciclaggio nello stato e richiede all’agenzia di elaborare una strategia per ridurre la quantità di rifiuti alimentari tra industrie e aziende.

Youngkin ha anche ordinato al Dipartimento dei servizi generali di monitorare il programma statale di riciclaggio e di definire obiettivi annuali.

“Troppo spesso in passato, alla Virginia è stata presentata una falsa scelta tra salvare il nostro ambiente e far crescere la nostra economia. Il mercato in crescita dei materiali riciclabili post-consumo dimostra che possiamo fare entrambe le cose “, ha affermato Youngkin in un comunicato stampa che annunciava l’ordine. “Dobbiamo colmare questa disconnessione per conservare meglio le nostre risorse naturali, ridurre i rifiuti che finiscono nelle discariche e promuovere nuovi posti di lavoro nel settore dell’energia pulita qui in Virginia. Dovremmo concentrare le nostre risorse e le nostre energie per fornire una fornitura più pulita di materiali riciclabili”.

Leave a Comment