4 civili decollano alla volta della Stazione Spaziale Internazionale

Video Reuters

Decine di morti in sciopero alla stazione ucraina

STORIA: nell’Ucraina orientale decine di persone, tra cui alcuni bambini, sono state uccise venerdì (8 aprile) in quello che le autorità hanno affermato essere un attacco missilistico contro una stazione ferroviaria. Molti altri sono rimasti feriti tra i 4.000 che si dice stessero aspettando di essere evacuati lontano dai combattimenti. Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy si è affrettato a condannare l’attacco. L’Ucraina afferma che la Russia sta concentrando i suoi sforzi e si sta riorganizzando a est dopo il ritiro dalla periferia di Kiev. Si dice che l’obiettivo di Mosca sia quello di ottenere il pieno controllo di Donetsk e Luhansk, le regioni in parte detenute dai separatisti sostenuti dalla Russia dal 2014. L’Ucraina ha affermato che mirava a stabilire fino a 10 corridoi di evacuazione per i civili nell’est. E per quelli a il sud, come le decine di migliaia nel martoriato porto di Mariupol che rimangono intrappolate senza elettricità e con forniture in diminuzione. Sul terreno intorno a Kiev ea Bucha venerdì c’era la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen che ha offerto rassicurazioni sulla candidatura dell’Ucraina all’adesione all’UE . Ma anche esprimendo shock e orrore per i presunti crimini di guerra commessi contro i civili dalle forze russe nella città: “Il mondo intero è in lutto con il popolo di Bucha, e sono loro, come hai detto, a difendere il confine dell’Europa, a difendere l’umanità, difendendo la democrazia e quindi siamo al loro fianco in questa importante battaglia. “A Borodyanka, a meno di 40 miglia a nord-ovest di Kiev, le famiglie hanno aspettato pazientemente mentre scavatori cercavano tra le macerie dei loro condomini semidistrutti. Zelenskiy ha detto che la situazione c’è un’eclissi degli orrori anche di Bucha. ”Il lavoro per sgomberare le macerie a Borodyanka è iniziato. È molto più terribile lì. Ancora più vittime dagli occupanti russi. E cosa accadrà quando il mondo scoprirà tutta la verità su ciò che l’esercito russo ha fatto a Mariupol? Lì, in quasi tutte le strade, c’è ciò che il mondo ha visto a Bucha e in altre città della regione di Kiev dopo il ritiro delle truppe russe. La stessa crudeltà. Gli stessi terribili crimini. “Zelenskiy non ha fornito ulteriori dettagli o prove che la Russia fosse responsabile della morte di civili nella città. La Russia nega di prendere di mira i civili e afferma che le immagini dei corpi a Bucha sono state messe in scena per far fallire i negoziati di pace e per giustificare ulteriori sanzioni internazionali. Il procuratore dell’Ucraina Il generale Iryna Venediktova: “Nella regione di Kiev, troviamo, nella regione di Kyiv – Makariv, Borodyanka, Bucha, Hostomel, Irpin – abbiamo trovato 650 cadaveri, da loro si tratta di 40 cadaveri solo di bambini”. La Reuters non ha potuto verificare in modo indipendente quelle cifre. Il negoziatore ucraino Mykhailo Podolyak ha detto nei commenti televisivi venerdì che entrambe le parti stavano parlando “costantemente” online, ma l’umore era cambiato dagli eventi di Bucha. Nel frattempo, la Russia ha dato la sua versione più cupa mai vista sulla guerra di sei settimane in Ucraina, descrivendo l’aumento delle perdite di truppe, i lenti progressi e il dolore economico delle sanzioni. Giovedì, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha lamentato il bilancio delle vittime, affermando che la Russia ha subito “un significato e perdite di truppe” – aggiungendo “per noi è un’enorme tragedia”. Venerdì, Peskov ha affermato ancora una volta che quella che la Russia chiama la sua “operazione speciale” in Ucraina potrebbe concludersi nel “prevedibile futuro” poiché i suoi obiettivi sono stati raggiunti.

Leave a Comment