Ed Sheeran ora filma le sue sessioni di scrittura di canzoni per fermare qualsiasi affermazione di plagio in seguito, rivela

Ed Sheeran ha rivelato di filmare tutte le sue sessioni di scrittura di canzoni, dopo aver vinto un’aspra battaglia dell’Alta Corte per Shape of You.

Il cantante di Suffolk, 31 anni, ha affermato di filmare tutte le sue sessioni di scrittura di canzoni per proteggersi da future affermazioni di plagio.

In un’anteprima dell’intervista a Newsnight di stasera, Sheeran ha parlato di una precedente affermazione fatta nel 2017 negli Stati Uniti sulla sua canzone Photograph.

L’artista ha detto che “personalmente” si è pentito di essersi accontentato di Photograph, dicendo che non ha suonato la canzone per molto tempo.

Ed Sheeran ha detto che il suo modo di scrivere le canzoni è cambiato dopo la sua prima denuncia di plagio nel 2015, e spesso scopre che lui stesso sta “indovinando”

“Ho appena smesso di suonarlo”, ha detto. “Mi sentivo strano, mi faceva sentire sporco”.

Sheeran ha aggiunto: “Ora filmo tutto, tutto è su pellicola.

“Abbiamo avuto delle affermazioni sulle canzoni e abbiamo detto, beh, ecco il filmato e tu guardi. Vedrai che non c’è niente lì.’

Ha detto che la scrittura delle canzoni in studio è cambiata dalla prima affermazione di plagio e spesso scopre di “indovinare” lui stesso.

Ha detto: “C’è il punto in cui George Harrison ha detto che ha paura di toccare il pianoforte perché potrebbe toccare la nota di qualcun altro. C’è sicuramente una sensazione di questo in studio.

“Personalmente penso che la sensazione migliore al mondo sia l’euforia per la prima idea di scrivere una grande canzone.

Il cantautore, nella foto ieri a Londra, ora registra le sue sessioni in modo che il video possa essere riprodotto - in caso di plagio

Il cantautore, nella foto ieri a Londra, ora registra le sue sessioni in modo che il video possa essere riprodotto – in caso di plagio

“Quella sensazione ora si è trasformata in “Oh aspetta, stiamo indietro per un minuto”. Ti ritrovi nel momento, indovinando te stesso.’

Nel 2018, Sheeran, insieme a John McDaid di Snow Patrol e al produttore Steven McCutcheon, è stato accusato di aver copiato il brano del 2015 Oh Why di Sami Chokri e Ross O’Donoghue.

Mercoledì, hanno vinto la loro battaglia di 11 giorni all’Alta Corte, con il giudice che ha concluso che Sheeran “né deliberatamente né inconsciamente” ha copiato una frase dalla canzone del 2015 quando ha scritto la sua hit numero uno.

La canzone del 2017 è la traccia più ascoltata in streaming su Spotify con 3.091 milioni di riproduzioni.

Dopo la sua vittoria, Sheeran ha detto a Newsnight della BBC che il caso riguardava “l’onestà” e non i soldi.

Ha detto che era “felice che sia finita, sono felice che possiamo andare avanti e tornare a scrivere canzoni”, ma che l’episodio lo ha reso “triste” e ha cambiato il modo in cui vede la scrittura delle canzoni.

Seduto accanto a lui, il polistrumentista McDaid ha parlato del tributo che il caso aveva avuto sulla loro salute mentale.

Ha detto: ‘Nell’ultimo anno, è diventato davvero pesante e stava consumando. Il costo per la nostra salute mentale e creatività è stato davvero tangibile.’

Sami Chokri arriva al Rolls Building nel centro di Londra, dove Ed Sheeran ha intentato un'azione legale per la sua canzone di successo del 2017 Shape of You dopo che lui e Ross O'Donoghue hanno affermato che la canzone viola parti di una delle loro tracce

Ross O'Donoghue (sopra) e Sami Chokri hanno affermato che Shape of You viola parti del loro brano del 2015 Oh Why

Sami Chokri (a sinistra) e Ross O’Donoghue (a destra) arrivano al Rolls Building nel centro di Londra, dove Ed Sheeran ha intentato un’azione legale sulla sua canzone di successo del 2017 Shape of You dopo che il duo ha affermato che la canzone viola parti di una delle loro tracce

Sheeran e i suoi coautori hanno inizialmente avviato un procedimento legale nel maggio 2018, chiedendo all’Alta Corte di dichiarare di non aver violato i diritti d’autore di Chokri e O’Donoghue.

Due mesi dopo, Chokri – un artista grime che si esibisce sotto il nome di Sami Switch – e O’Donoghue hanno presentato la propria richiesta per “violazione del copyright, danni e conto dei profitti in relazione alla presunta violazione”.

La coppia ha affermato che un ritornello “Oh I” in Shape Of You è “sorprendentemente simile” a un ritornello “Oh perché” nella loro stessa traccia.

Tutti e tre i coautori di Shape Of You hanno negato le accuse di copia e hanno affermato di non ricordare di aver sentito Oh Why prima della lotta legale.

Durante il processo del mese scorso al Rolls Building di Londra, Sheeran ha negato di “prendere in prestito” idee da cantautori sconosciuti senza riconoscerlo e ha insistito sul fatto che “cercava sempre di essere completamente equo” nell’accreditare le persone che contribuiscono ai suoi album.

Chokri ha detto al processo di essersi sentito “derubato” da Sheeran ed è rimasto “scioccato” quando ha sentito per la prima volta Shape Of You alla radio.

L’avvocato dei co-sceneggiatori di Oh Why, Andrew Sutcliffe QC, ha affermato che Sheeran è un artista che “altera” parole e musica appartenenti ad altri per “passare per originali”.

Ian Mill QC, per Sheeran, McDaid e McCutcheon, ha affermato che le accuse contro di loro erano “impossibili da reggere”, con le prove che indicano che Shape Of You è una “creazione indipendente”.

Sheeran è stato presente per tutto il processo e spesso è esploso in canti e canticchiando scale e melodie musicali quando è salito sul banco dei testimoni.

La sua intervista completa è su Newsnight alle 22:30 questa sera su BBC Two.

.

Leave a Comment