Il giudice respinge l’ingiunzione che impedisce ai dipendenti pubblici della BC di essere licenziati per mandato di vaccinazione

Il 1 aprile, un giudice della Columbia Britannica ha respinto una petizione che chiedeva un’ingiunzione cautelare per impedire la cessazione dei dipendenti pubblici della provincia che non avevano rivelato il loro stato di vaccinazione contro il COVID-19.

L’azione legale, intentata da quattro firmatari per conto di circa 500 dipendenti pubblici aC, è stata un precursore di una più grande battaglia per la libertà medica. Una sfida costituzionale contro la politica no jab, no pay per il gruppo dovrebbe aver luogo presso la Corte Suprema a metà maggio.

In una dichiarazione a Notizie ribelliUmar Sheikh, l’avvocato principale dei firmatari, ha dichiarato “noi attendo con impazienza la battaglia costituzionale che ci attende. Il tribunale ci ha spianato la strada per chiedere il pieno risarcimento dei danni. Abbiamo intenzione di farlo”.

Mentre la sentenza del giudice Ross consente la cessazione dei dipendenti pubblici della BC non in regola con il mandato coercitivo del vaccino – senza trattamento di fine rapporto – e l’assicurazione sul lavoro senza ostacoli legali, una dichiarazione rilasciata dai dipendenti pubblici per la libertà afferma che il gruppo di 500 dipendenti pubblici , “spero sinceramente che il servizio pubblico BC non si muova per licenziare più dipendenti pubblici “prima della revisione giudiziaria dell’Ordine di BC nel Consiglio 627 e della Politica delle risorse umane 25 del servizio pubblico BC a maggio.

“Quattro mesi di traumi mentali ed emotivi, mancato guadagno, stigmatizzazione e discriminazione sono una punizione sufficiente per i professionisti che vogliono solo svolgere il proprio lavoro al servizio del pubblico in sicurezza”. Lo dice Philip Davidson, il principale firmatario del caso Notizie ribelli.

Davidson ha aggiunto che si preoccupa della provincia e della popolazione della British Columbia e vuole solo “vedere la guarigione dalla deplorevole divisione che è stata creata durante la pandemia”.

Non tutto è completamente perduto per la libertà medica nella Columbia Britannica, poiché la sentenza contro questa petizione è caduta durante la stessa settimana in cui un accordo di risoluzione mediata ha portato i lavoratori di Richmond City non vaccinati a poter tornare al lavoro, con retribuzione arretrata.

Se sei stanco del sistema a due livelli che vaccina i passaporti e nessun jab, nessuna politica salariale ha creato in Canada, prendi in considerazione la possibilità di unirti alla nostra lotta legale in collaborazione con The Democracy Fund, un ente di beneficenza canadese registrato. Con il tuo aiuto, The Democracy Fund ha preso in carico più di 20 casi relativi a vaccini in tutto il paese e le continue donazioni supportano le spese legali in corso per tali casi.

Leave a Comment