La startup oceanica ALORA svela “le piante terrestri più tolleranti al sale del pianeta”, raccoglie $ 1,4 milioni

La prima pianta di ALORA – una varietà di riso denominata “la pianta terrestre più tollerante al sale del pianeta”- può crescere a metà della salinità dell’acqua salata oceanica (fino a 16 g di sale per litro, mentre l’acqua di mare è di 28-32 g / l), aprendo opportunità per coltivare riso su terreni colpiti dalla salinità, un problema crescente con l’innalzamento del livello del mare, ha affermato la startup con sede in Ontario, Canada, il cui primo appezzamento agricolo sarà nel delta del Mekong, in Vietnam.

Tuttavia, le generazioni future potranno crescere nell’acqua di mare, ALORAIl co-fondatore Luke Young ha dichiarato a FoodNavigator-USA: “Sappiamo esattamente cosa bisogna fare per creare piante di riso oceaniche. [However] questi [first] piante… aprici per iniziare la commercializzazione delle nostre colture per l’agricoltura terrestre colpita dalla salinità. ”

Il co-fondatore Rory Hornby ha aggiunto: “A livello globale, l’agricoltura del riso di pianura ha un problema in questo momento con l’innalzamento del livello del mare, l’intrusione di sale, lo si può vedere anno dopo anno nel delta del Mekong e in altre regioni. È una grande sfida per gli agricoltori a conduzione familiare, sta rovinando il loro sostentamento, quindi alcuni sono passati dalla coltivazione del riso alla coltivazione dei gamberetti, per esempio. Preferirebbero coltivare il riso, ma l’ambiente non glielo permette”.

“In pratica si tratta di trasformare ciò che attualmente è un terreno non produttivo in un terreno produttivo”

Fondata nel 2019 da Young e Hornby, due britannici che studiano biologia alla Durham University nel Regno Unito, ALORA (precedentemente nota come Agrisea) ha appena raccolto 1,4 milioni di dollari da investitori tra cui Toyota Ventures e Vischio e ha depositato un brevetto di utilità.proteggendo l’uso di otto geni che lavorano in sinergia tra loro per ottenere quella tolleranza al sale, non solo nel riso, ma in qualsiasi coltura in un ambiente salato.

.

Leave a Comment