PS3, i giochi Vita misteriosamente in scadenza, rendendoli ingiocabili:

Giovani dall'aspetto selvaggio in stile anime che brandiscono lame.:

Immagine:: Square Enix / MobyGames:

Gli acquisti digitali stanno misteriosamente scadendo sulle classiche console PlayStation, rendendo ingiocabile un assortimento casuale di giochi.

Negli ultimi giorni, gli utenti PlayStation hanno segnalato strane date di scadenza vecchie di decenni che sono state applicate ai loro giochi digitali. Dopo aver scaricato nuovamente la versione PSOne Classic di: Crono Croce:ad esempio, all’utente di Twitter Christopher Foose è stato detto l’acquisto: scaduto il 31 dicembre 1969:impedendogli di giocare sia su PlayStation 3 che su PlayStation Vita.

Hub di giochi: l’editore Edmond Tran ha descritto: un problema simile:. Tentativo di avvio: Crono Croce: su PlayStation 3, ha detto Tran, gli ha dato la stessa data e ora di scadenza, adattata solo per la sua posizione in Australia. Tran ha detto, tuttavia, di essere stato in grado di scaricare PSOne Classic dalla sua libreria e di giocare bene su Vita nonostante l’apparente rimozione del gioco dal negozio del palmare.

Mentre all’inizio sembrava un tentativo di incoraggiare: Crono Croce: fan per acquistare: nuovo: Sognatori radicali: rimasterizzare:, Kotaku: trovato rapidamente prove di questo stesso problema che si verificava con giochi diversi.

Crono Croce: ha funzionato bene per il creatore di contenuti Words, ma non il suo predecessore spirituale: Attivazione crono:la licenza per la quale in qualche modo è scaduta 40 anni prima che il gioco fosse aggiunto alla libreria PSOne Classic.

Steve J su Twitter ha chiesto direttamente a PlayStation perché: data di scadenza della sua copia di: Final Fantasy VI: è stato modificato nel 1969, ma non ha mai ricevuto risposta.

L’utente di Reddit Gyrocop ha riportato la sua PlayStation 3: dando loro una risata su: Fabbrica di rune: Oceani: (sottotitolato: Maree del Destino: in Nord America) all’inizio di questa settimana. Gli è stato anche detto che la loro licenza per l’acquisto digitale è scaduta nel 1970. Il passaggio a una console diversa non ha aiutato.

Due thread separati sul subreddit Vita hanno condiviso: stesso: storia:con un poster che afferma che loro: intera libreria di giochi digitali: è rimasto colpito anche dopo aver provato soluzioni come abbonarsi nuovamente a PlayStation Plus e ripristinare le impostazioni di fabbrica del proprio sistema.

E infine, qualcuno su GameFAQs ha riportato: una data di scadenza del 1969 ormai familiare: per la versione PSOne Classic di: Origini di Final Fantasy: tre giorni fa.

L’unica spiegazione potenziale che ho visto finora per questo problema riguarda ciò che è noto come “Epoca Unix:, ”O la data arbitraria designata dai primi ingegneri come l’inizio della durata del sistema operativo. Alcuni bug o problemi tecnici sul back-end di Sony potrebbero aver impostato le date di scadenza della licenza del gioco PlayStation all’epoca Unix, in pratica dicendo loro che non possono essere giocati dopo la mezzanotte UTC del 1 gennaio 1970.

Kotaku: ha contattato Sony in merito a questi problemi ma non ha ricevuto risposta prima della pubblicazione.

Qualunque sia il caso, sta influenzando la capacità degli utenti di giocare a giochi che apparentemente possiedono, e questo può essere frustrante da morire considerando tutti i cerchi che la gente deve già saltare: per mantenere le loro librerie classiche. Detto questo, questo funge anche da buon esempio del motivo per cui è meglio acquistare materiale fisico quando possibile. Non sappiamo mai quando i giochi digitali aumenteranno e scompariranno su di noi, e non c’è davvero nulla che possiamo fare al riguardo quando inevitabilmente accade.

.

Leave a Comment