Aggiornato: MLB The Show 22 – Recensione in corso (ora con Switch Impressions)

Poche settimane fa, il crack annuale del pipistrello della primavera era in discussione mentre il blocco della MLB si trascinava. I giocatori e la lega alla fine hanno raggiunto un accordo e la stagione è stata leggermente ritardata, ma nessuna partita andrà persa. Al momento della stesura di questo articolo, siamo solo a una settimana dal lancio del primo lancio il 7 aprile. La serie MLB The Show di Sony di solito arriva poche settimane prima dell’inizio della stagione MLB, ma quest’anno la puntata arriva nelle strade solo due giorni prima it il 5 aprile per PlayStation 5, PlayStation 4, Xbox Series X/S, Xbox One e, per la prima volta, su Switch.

Ho appena messo le mani sulle versioni PlayStation 5, Xbox Series X e Switch e aggiornerò questa storia nel corso della giornata e del fine settimana con le prime impressioni del mio tempo sul diamante. Sony sta dicendo che i colpi, il lancio e il fielding sono migliorati e il commento audio proviene da una squadra diversa. I giocatori possono anche tuffarsi in una nuova modalità cooperativa online e aspettarsi miglioramenti in tutte le principali modalità di gioco della serie, tra cui Franchise, Road to the Show e Diamond Dynasty.

Inizio le mie impressioni con la versione PlayStation 5. La prima cosa che vedrai è un breve video di: Shohei Ohtani rivela più del suo percorso nel baseball. Dopo di che, f:o giocatori di ritorno, riceverai dei premi per il ritorno per un’altra stagione. Ecco cosa ho ricevuto:

Prima di raggiungere il menu principale, selezioni la tua squadra preferita, quindi ti viene data la possibilità di entrare in una partita di pratica per selezionare quali stili di gioco funzionano per te. Raccomando di eseguire questo processo per riprendere il gioco e capire quali sistemi di lancio e battuta si desidera utilizzare.

La nuova modalità cooperativa online è in primo piano e al centro del menu principale, invitando i giocatori a giocare 2v2 o 3v3. Questa sarà la mia prima strada di gioco. Puoi vedere cosa ha da offrire questa modalità nel trailer qui sotto:

https://www.youtube.com/watch?v=chqP5eTWb-8:

Quando entri in Diamond Dynasty, prima di poter visualizzare qualsiasi cosa, dovrai prima completare cinque missioni. Come sempre, il gioco ti offre una squadra predefinita con cui lavorare. Ecco il mio:

La prima missione ti mette contro i New York Yankees in fondo alla nona. Sei al piatto con i corridori su primo e secondo. Nel mio caso, sono riuscito a mandare il primo tiro oltre il muro destro del campo per vincere la partita e completare la missione. Ho ricevuto due carte come ricompensa: uno dei quali è Vinny Castilla (72).

Dal momento che le persone che hanno preordinato il gioco ottengono un vantaggio di quattro giorni sul gioco, non ho avuto problemi a trovare un compagno di squadra per il mio primo gioco cooperativo. Siamo stati ampiamente sconfitti in termini di formazione. Prima dell’inizio dell’azione, entrambi i giocatori selezionano una manciata di carte dalle loro collezioni da usare durante quella partita (il che significa che potresti usare alcune Leggende che non guadagni mai da solo). I nostri avversari devono aver aperto alcuni pacchetti per avere Fernado Tatis Jr., Rickey Henderson, Joe Mauer, Giancarlo: Stanton e più potenza sbalorditiva nella loro formazione.

Il matchmaking ha funzionato rapidamente, facendomi squadra con il mio compagno di squadra in pochi secondi e trovando avversari tra 30 e 40. Come ti aspetteresti, in una partita 2v2, tu e il tuo compagno di squadra vi alternate ai pipistrelli. Se qualcuno va in base, il giocatore che non batte diventa il corridore di base. Per il fielding, un giocatore lancia per un intero inning e controlla anche il lanciatore e il ricevitore per l’intero inning, il che significa che questo giocatore gestisce le palle rubate e la maggior parte dei bunt. Gli altri campi del giocatore. Qualsiasi giocatore può entrare nel menu di pausa per attivare il bullpen. Se stai schierando, la tua visuale è dietro il lanciatore fino a quando la palla non viene messa in gioco, permettendoti di dare una buona occhiata alla posizione del campo (semplicemente non vedi i metri del tuo compagno di squadra).

Abbiamo riscontrato un po’ di latenza nel nostro gioco, ma è stato per lo più fluido. Abbiamo finito per segnare 12 successi sui loro cinque, ma due dei loro cinque erano fuoricampo. Abbiamo lasciato le basi caricate due volte nel nostro gioco da nove inning. Un’occasione da gol è stata schiacciata da un groundball che è stato colpito al centro in un turno. Il punteggio finale è stato di 2-0. Abbiamo giocato a squarciagola ma non è bastato.

Il gameplay è stato bello e fluido, ma non ho visto molto di diverso visivamente dall’anno scorso. Detto questo, è ancora un gioco infernale. Ogni animazione in campo si adattava al momento, le velocità dei giocatori sembravano giuste sia sui percorsi di base che sul campo, e la battaglia di lancio/battuta è stata emozionante come sempre. Mi piace che tu possa vedere il PCI per il tuo compagno di squadra per vedere fino a che punto sono arrivati ​​​​alla quadratura.

Il video sopra mostra uno dei pacchetti che ho aperto. Non ho ancora giocatori con più di 90, ma sono solo 4.500 stalloni in meno rispetto a un pacchetto Big Dog, il che mi dà un giocatore Diamante che è raro 90 in totale e base 85 e più. Sto scavando i design delle carte quest’anno, in particolare quelli legati al programma Faces of the Franchise a tempo che termina tra 28 giorni. Faces of the Franchise offre momenti quotidiani, momenti del programma in primo piano, missioni Legends e Flashback e una resa dei conti finale con il boss. I punti esperienza per questo percorso simile a un passaggio di battaglia possono anche provenire da giochi, raccolte e scambi standard.

L’unico altro programma elencato al lancio ti dà una carta Babe Ruth alla sua conclusione. Questa sfida ti chiede semplicemente di completare un gioco della mini-stagione e di contare una serie di risultati di baseball di base, come ottenere cinque successi.

I menu e le modalità di gioco di Diamond Dynasty sono ancora una volta un po’ opprimenti e difficili da capire a prima vista, ma offrono molti percorsi entusiasmanti in cui i giocatori possono guadagnare ricompense e trascorrere molto tempo.

Ho dato un’occhiata ad alcuni elenchi e sono tutti aggiornati come speri. Carlos: Correa è sui Minnesota Twins e Marcus Stroman indossa i suoi Cubs gessati. I debuttanti promossi dalle minori e gli acquisti fuori campionato come Seiya Suzuki non sono ancora in gioco e devono prima giocare cinque inning prima di poter essere aggiunti (o essere su qualsiasi merce). Con questo in mente, potresti voler aspettare fino all’inizio della vera stagione MLB prima di iniziare la modalità Franchise o qualsiasi attività basata sul roster. La via migliore in gioco a questo punto è la Diamond Dynasty.

E ora una brutta notizia: MLB The Show 22 è un pasticcio grafico su Switch. Queste impressioni sono condotte su uno Switch OLED in modalità portatile. Da quello che ho potuto dire, tutto il contenuto è lo stesso delle iterazioni Xbox e PlayStation, ma il gioco sul campo fa fatica a funzionare, essendo ridotto sia da un framerate che da uno sfarfallio visivo pronunciato. Quando la palla viene messa in gioco, sono spesso distratto da un’anomalia grafica sullo sfondo, come la parte superiore della recinzione che ha un effetto di luce stroboscopica quando la trama entra e esce. Per fortuna, la battuta e il lancio non sono influenzati da significativi cali di framerate, il che significa che suona bene, ma l’animazione del lanciatore sembra quasi digitalizzata. I cali di framerate più evidenti si verificano durante i momenti di trasmissione, come lo zoom avanti sul lanciatore dopo un’uscita.

Al momento della stesura di questo articolo, non ho patch da scaricare (e non so se ce ne siano), ma noterò che al momento non riesco a collegarmi ai server del gioco. Posso giocare solo in modalità offline come esibizione, Road to the Show e Franchise.

Nei giorni a venire giocherò più della versione Switch, ma tornerò a PlayStation 5 per approfondire la Diamond Dynasty, la modalità Franchise e Road to the Show. Una cosa che comincio a notare alternando questa partita a quella dell’anno scorso è che la palla sembra avere più peso ora. È difficile dire quanto ciò influisca sul gioco, ma ottenere legno debole su una palla è un po’ diverso.

Giorno 5:
Sono sempre stato un fan dei giochi da tre inning più brevi di Diamond Dynasty e la nuova modalità Mini Seasons è la migliore implementazione mai realizzata, offrendo una grande competizione contro squadre controllate dalla CPU e belle ricompense. Sono 21 partite nella mia prima stagione e attualmente sono solo una partita sopra .500, ma farei i playoff a quattro squadre se la stagione finisse qui. Se vinco il campionato, ricevo una carta Evan Longoria (89) e un Pacchetto Campionato Diamante.

Sul campo in queste partite, vedo alcune animazioni in campo lisce che influiscono sullo slancio dei giocatori. Gli avversari CPU in difficoltà All-Star possono ancora girare giocate impeccabili più spesso di quanto probabilmente dovrebbero, ma vedo un discreto numero di bobble, quasi sempre per un giocatore con un punteggio di fielding inferiore. Nel complesso, il gioco è ben bilanciato e mi sento come se stessi vedendo i risultati corretti per il tempismo dello swing e con quale angolo contatto con la palla. Ancora una volta, sembra esserci più peso, il che rende i grounder più facili da leggere e traiettorie più precise fuori dal muro. La messa in campo è stata ottima l’anno scorso e l’edizione di quest’anno è proprio lì, forse un po’ meglio grazie alle nuove animazioni che Sony ha cucito nel mix.

Anche la raccolta di carte è stata gratificante, offrendo un flusso costante di carte per le missioni completate. Ogni modalità Diamond Dynasty offre una serie di attività, alcune possono essere completate in pochi minuti se stai giocando.

Non ho ancora trascorso del tempo in Road to the Show, ma ho pasticciato con la modalità Franchise. Al di fuori della logica commerciale e delle opzioni avanzate, qui non vedo molto di diverso e dubito che sarei in grado di dire molto dato che non è stato un grande pareggio per me nelle ultime puntate.

Per il sesto giorno, spero che i server resistano meglio in modo da poter trascorrere più tempo in multiplayer. Mi tufferò anche in Conquet per controllare i suoi premi.

Leave a Comment