AT & T / Discovery siglano un accordo di fusione, aprendo il terreno alla Warner Bros. Scoperta (NYSE: T)

Tempo per la Warner Bros. Discovery (WBD) per prendere i riflettori.

AT&T (NYSE: T) e Discovery (DISCA) venerdì hanno chiuso la transazione da 43 miliardi di dollari che unisce le loro operazioni sui media in un nuovo attore chiave del settore – del valore di almeno $ 114 miliardi e potenzialmente fino a $ 140 miliardi e oltre, a seconda dell’approccio di valutazione.

Ha istituito il nuovo WBD per avviare l’attività con un nuovo inizio lunedì mattina.

La fusione riunisce l’ex Time Warner – che sfoggia una cavalcata di operazioni cinematografiche, televisive e via cavo nelle venerabili Warner Bros., HBO e Cinemax, Turner Broadcasting e CNN, tra molte altre proprietà – con una tentacolare TV / cavo e sport globali operazione presso Discovery (madre di reti statunitensi tra cui Discovery, HGTV, Food Network, TLC, Animal Planet e altre).

L’accordo segna una nuova era per la Warner Bros. proprietà e la fine di tre anni turbolenti sotto AT&T, in cui le telecomunicazioni hanno lottato per unire le culture e creare un adattamento futuristico tra l’infrastruttura delle comunicazioni e i media.

AT&T ora va avanti come un’azienda significativamente più snella focalizzata principalmente sulle comunicazioni wireless e sulle reti in fibra ottica (con un dividendo notevolmente inferiore).

Il CEO di AT&T (T) John Stankey ha fatto eco al supporto per la transazione in un promemoria d’addio allo staff venerdì.

“Devi essere congratulato e lodato. La strada non è stata facile o chiara”, continua, riservando un ringraziamento speciale per l’uscita dal CEO di WarnerMedia Jason Kilar.

“Rimango fiducioso che abbiamo tracciato la strada giusta”, continua. “Nel tempo, la combinazione di WarnerMedia e Discovery porterà alla luce un’azienda più forte e accelererà il già forte ritmo di innovazione e cambiamento che avete stabilito”.

Si prevede che la società combinata produrrà ricavi per 54 miliardi di dollari l’anno prossimo.

La nuova società ha rivelato un logo da abbinare al nuovo inizio, ed è probabile che attiri più elogi di un logo “iniziale” prodotto nel periodo dell’annuncio dell’accordo, un design criticato da molti come “datato”:

Marchio denominativo iniziale WBD

Aggiornato: Warner Bros. Il Discovery inizierà a essere negoziato lunedì sul Nasdaq con il ticker “WBD”.

Secondo i termini dell’accordo Reverse Morris Trust, alla chiusura, AT&T ha ricevuto $ 40,4 miliardi in contanti e il mantenimento di alcuni debiti da parte di WarnerMedia. E gli azionisti di AT&T hanno ricevuto 0,241917 azioni di WBD per ogni azione di AT&T detenuta.

Di conseguenza, gli azionisti di AT&T hanno ricevuto 1,7 miliardi di azioni di WBD, circa il 71% del totale. Gli azionisti di Discovery possiedono il resto della nuova società.

“Con il nostro patrimonio collettivo e il modello di business diversificato, Warner Bros. Discovery offre il portafoglio di contenuti più completo e differenziato tra film, televisione e streaming. Siamo fiduciosi di poter offrire più scelta ai consumatori di tutto il mondo, promuovendo al contempo la creatività e creando valore per gli azionisti “, afferma Zaslav.

“Con la chiusura di questa transazione, prevediamo di investire a livelli record nelle nostre aree di crescita del 5G e della fibra, dove abbiamo un forte slancio, mentre lavoriamo per diventare la migliore azienda di banda larga d’America. Allo stesso tempo, rafforzeremo il nostro concentrarsi sui rendimenti per gli azionisti “, afferma Stankey.

Le società il mese scorso hanno offerto dettagli sulla negoziazione di titoli e ticker tra la data di registrazione (5 aprile) e la chiusura di venerdì.

Il nuovo CEO David Zaslav, nel frattempo, ha creato una leadership al vertice che si appoggia fortemente al lato Discovery, poiché diversi ex dirigenti di WarnerMedia se ne vanno.

Leave a Comment