La carriera di Ezra Miller è appena stata messa in pausa dopo una serie di esplosioni aggressive

Flash potrebbe lasciare la Speed ​​Force se Warner Bros. ha qualcosa da dire sul recente arresto dell’attore Ezra Miller per condotta disordinata. Miller, uno degli attori non binari più famosi di Hollywood, è stato in gran parte nascosto fino ad ora, recitando in interpretazioni molto acclamate in film indipendenti prima di unirsi al Animali fantastici franchise e diventando The Flash nel DC Extended Universe. Hanno appena vinto (ma non proprio) un Oscar per quella performance.

Ma l’arresto della scorsa settimana ha fatto emergere altre segnalazioni di comportamenti capricciosi e aggressivi. Una coppia ha presentato un ordine restrittivo contro di loro, mentre sono emerse voci secondo cui l’attore aveva avuto dei guasti durante le riprese Il flash, una puntata in arrivo nel franchise di film DC, la cui uscita è prevista per la prossima estate. Dopo aver trascorso gli ultimi dieci anni circa al culmine della celebrità di alto livello, il ruolo da protagonista di Miller in quel film sembrava finalmente portarli alla ribalta.

Ma ora la carriera di Miller potrebbe essere in pericolo. Pietra rotolante ha riferito il 6 aprile che la Warner Bros. aveva sospeso tutti i progetti imminenti di Miller a seguito di una riunione di emergenza per discutere del loro comportamento. Ciò include potenzialmente le due rate rimanenti del Animali fantastici franchise così come tutti i ruoli Flash contrattati da Miller.

È un brusco, rapido calo per un attore la cui carriera finora è sembrata essere una scalata costante e diritta verso la vetta. Dietro le quinte, tuttavia, sembra che Miller abbia mostrato comportamenti preoccupanti per un po’.

Il capo della polizia delle Hawaii che ha consegnato l’annuncio dell’arresto di Miller il 28 marzo ha notato che erano stati oggetto di 10 denunce della polizia nell’ultimo mese. E i dettagli della prolungata follia di cattiva condotta di Miller sembravano Il dopo-sbornia come poesia dadaista: secondo quanto riferito, Miller era stato in una piccola città di Hilo, nelle Hawaii, vivendo in un ostello insieme a una coppia sposata con cui avevano stretto amicizia in un mercato agricolo e con cui erano rimasti. Domenica 27 marzo, Miller è diventato chiassoso in un bar locale, rifiutandosi di calmarsi nonostante le numerose richieste. Poi hanno preso il microfono lontano da una donna che stava facendo un duetto karaoke di “Shallow” prima di avvicinarsi a un uomo che giocava a freccette, a quel punto la polizia è stata coinvolta.

La coppia Miller viveva con 500 dollari pagati per salvarli. Tuttavia, l’aggressione di Miller non si è conclusa con l’arresto dell’attore. Secondo l’ordine restrittivo che la coppia ha successivamente presentato contro Miller, poche ore dopo che erano tornati tutti all’ostello, Miller improvvisamente “irruppe nel [couple’s] camera da letto e minacciato [them], dicendo ‘Seppellirò te e tua moglie troia.’ ”Miller avrebbe poi rubato il portafoglio dell’uomo, contenente tutte le sue informazioni identificative; non è chiaro se sia mai stato recuperato.

Finora, questo potrebbe sembrare come se Miller stesse vivendo una giornata davvero sconvolgente; ma in realtà, secondo quanto riferito, hanno avuto esplosioni ed esplosioni di aggressività simili per anni.

L’ascesa alla fama di Miller è stata straordinariamente rapida e precoce. Nato nel 1992 da ricchi genitori del New Jersey – lui era un importante editore di New York, lei una ballerina moderna di successo – Miller eccelleva nel canto dell’opera quando erano ancora un bambino, debuttando con la prima a New York dell’opera di Philip Glass Corvo bianco al Lincoln Center nel 2001. In seguito avrebbero descritto quell’esperienza come “la più profonda spinta dell’ego che un bambino di 8 anni potrebbe ricevere”. Miller si è poi trasferito in una residenza a lungo termine con il coro di bambini del Metropolitan Opera. Quel background li ha indotti a passare alla recitazione, e anche lì sono sembrati incantati: il loro primo ruolo televisivo? Nutrire saggezza a David Duchovny alla matura età di 15 pollici Orario dello spettacoloè il dramma di successo Californicazione. Il loro primo film? Il ruolo principale nel film acclamato dalla critica di Antonio Campos Dopo scuolache ha debuttato a Cannes quello stesso anno.

Con così tanto slancio dietro la loro fiorente carriera, probabilmente non sorprende che dopo Dopo scuola, Miller lasciò la scuola e si concentrò sulla recitazione. (Forse è più sorprendente che attribuiscano questa decisione a Beethoven che apparve loro in sogno.)

Il loro ruolo principale di successo è arrivato subito dopo: 2011 Dobbiamo parlare di Kevin, un dramma cupo ma indimenticabile in cui Miller interpreta uno sparatutto scolastico in punta di piedi in una strana linea con sua madre, interpretata da Tilda Swinton, che lotta per entrare in contatto con lui sia prima che dopo un’indicibile tragedia. Quel film ha presentato Miller al pubblico mainstream; del 2012 Vantaggi di essere un violaccioccadove interpretavano il carismatico fratellastro gay di Emma Watson, sembrava metterli sulla strada per una certa celebrità.

Eppure anche allora cominciarono a farsi vedere delle crepe. Secondo Tatiana Siegel di Rolling Stone, Miller era forse un po’ troppo allegro riguardo alla loro proprietà di Dobbiamo parlare di KevinL’ormai famigerata balestra, insieme al resto della loro collezione di armi. Nel 2012, mentre si legava con il loro Violaciocca I co-protagonisti, Miller hanno affermato che loro, Emma Watson e altri sono stati colpiti da una denuncia per il rumore dell’hotel per aver organizzato una festa rumorosa e lunga dopo l’orario di lavoro. Nello stesso anno, dopo che un’auto su cui stava viaggiando Miller è stata fermata per un fanale posteriore rotto, Miller è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di tenere una bracciata di pentola (stavano stringendo “materiale vegetale marrone” e in seguito lo descrisse come “pentola disseminata , coprendomi come una trapunta”) e infine citato per condotta disordinata. Anche se non è chiaro quale condotta fosse disordinata, il giudice, secondo Miller, ha tenuto una conferenza su come esercitare una migliore influenza per i giovani di oggi.

Miller aveva forse delle priorità più personali: come fare coming out, abbracciare la loro identità queer e poliamorosa, posare per Playboy e fondare una band, il tutto pur continuando i loro ruoli taglienti in cose come quella del 2015 Esperimento della prigione di Stanford. Poi la Warner Bros. è venuto a chiamare e Miller è entrato nella famiglia DC con 2016 Batman v Superman: L’alba della giustiziamettendoli su una decantata traiettoria da supereroe che alla fine avrebbe portato al loro ruolo ampliato in Zack Snyder’s Lega della Giustizia e il loro imminente turno titolare nel 2023 Il flash.

Ma entrare nell’universo DC significava anche introdurre Ezra Miller nel fandom, che forse non è sempre stato il miglior sfogo per la loro energia da ragazzino di teatro di alto livello. Quando non erano al Comic-Con eseguendo interpretazioni a torso nudo di Rihanna nell’atrio o recitando nei panni di una Toadette a torso nudo, stavano girando la testa per aver baciato spontaneamente un fan e, nel 2020, per un incidente inquietante che sembrava ambientarsi un precedente per quello che seguì.

In un bar di Reykjavik, in Islanda, nell’aprile 2020, un gruppo di fan si è avvicinato a Miller, che è diventato sempre più agitato. Mentre parlava con una donna, Miller le chiese bruscamente: “Volevi combattere?” prima di afferrarla per il collo, soffocarla e spingerla contro il pavimento – un momento brevemente catturato in un video in cui apparentemente Miller doveva essere strappato via dalla donna dagli astanti. Mentre alcuni fan pensavano che l’incidente potesse essere uno scherzo, Variety ha riferito all’epoca che Miller era stato “frustrato e arrabbiato” ed era stato scortato fuori dai locali.

Miller sembrava essere rimasto fuori dai radar da quell’incidente, ma durante le riprese Il flash l’anno scorso, una fonte anonima ha accennato a Rolling Stone che Miller ha avuto molteplici “crolli” – non violenti ma apparentemente tortuosi. Poi, nel 2022, sono riemersi con una vendetta. Alla fine di gennaio, hanno pubblicato uno strano post su Instagram, da allora cancellato, in cui minacciavano violenze contro un capitolo specifico di una piccola città del Ku Klux Klan, uno che non sembra essere stato attivo negli ultimi anni. Sebbene ciò fosse inspiegabile, non ha sollevato tante sopracciglia come il periodo di Miller alle Hawaii, in cui sono stati denunciati alla polizia per comportamenti più interrogativi, comprese le riprese di estranei in una stazione di servizio. In un incidente catturato dalla telecamera, Miller sembra rifiutarsi di allontanarsi da un ristorante quando gli viene chiesto fino a quando alla fine uno dei padroni di casa li respinge, dopodiché i poliziotti sono stati convocati.

Un denominatore comune in molti degli incidenti segnalati in cui Miller è stato coinvolto sembra essere l’alcol. E Miller è sempre sembrato consapevole della loro tendenza a comportamenti più spigolosi e rischiosi. Una volta hanno descritto la loro ribellione al liceo come un periodo di “bruciare, rompere, urlare, colpire le cose” e in seguito hanno aggiunto: “Non conto assolutamente su un ciclo di vita completo per molte ragioni”. Miller ha anche parlato in precedenza del “tormento intrinseco di essere privilegiato o di venire da un padre illustre in un momento di grave disparità economica”.

Poi c’è l’età brutalmente giovane in cui Miller è stato portato alla ribalta. Essere costretti ad affrontare le pressioni monumentali della fama alle stelle da adolescente, un’età in cui la maggior parte delle persone sta ancora imparando a cimentarsi con le proprie enormi emozioni, storicamente ha avuto la tendenza a essere un ostacolo per un’età adulta ben adattata. Probabilmente non ha aiutato nemmeno il fatto che, mentre era ancora un adolescente, Miller si fosse immerso nella mente del titolare Kevin, un assassino di massa e annientatore di famiglia che odia sua madre, un ruolo che ha portato Miller a evitare completamente di parlare con la propria madre per mesi, fino al termine della produzione. Queste cose nell’infanzia di Miller non sono colpa loro, men che meno per la distruttività del metodo di recitazione, ma tutte alludono, forse, alla totale mancanza di risorse per la salute mentale che Hollywood offre ai giovani attori mentre intraprendono carriere che possono facilmente lasciarli sentire. vulnerabile e fuori luogo.

E questo per non parlare dello stress e della tensione dell’era della pandemia e del fatto che Miller è una delle celebrità non binarie più importanti d’America. Le persone genderqueer sperimentano già alti tassi di depressione, ansia e ideazione suicidaria, e questo era prima della recente ondata di leggi che prendono di mira loro. Niente di tutto ciò giustifica l’aggressività di Miller, ma potrebbe essere un contesto importante per spiegare perché il loro comportamento sembra essersi intensificato così bruscamente.

Sulla scia dei problemi di Miller, non è chiaro quale sarà lo stato futuro dei loro progetti con la Warner Bros.. potrebbe sembrare. Il Animali fantastici il franchise potrebbe essere condannato senza l’assistenza di Miller: sebbene ci siano ancora due film rimanenti, non hanno ricevuto il via libera dallo studio e il prossimo film potrebbe non avere ancora una sceneggiatura.

Nel frattempo, alcuni fan della DC hanno chiesto allo studio di sostituire Miller con Grant Gustin, che interpreta The Flash nello show della CW di accompagnamento. Ma Il flash non apparirà nelle sale fino a giugno 2023: tutto il tempo per riabilitare un’immagine offuscata a Hollywood, soprattutto se Miller riesce a ripristinare il tipo di atmosfera da figlio dei fiori legnosa, appassionata ma ben intenzionata che hanno spesso emesso nelle interviste. Barry Allen – l’alter ego di Flash – ha conquistato un grande seguito di fan dopo Snyder’s Lega della Giustizia taglio, che ha portato alla loro grande scena di quel film, “The Flash Enters The Speed ​​​​Force”, vincendo il premio “momento preferito dai fan” (non un vero premio, ma, sai, una cosa) agli Oscar. Il flash sembra probabilmente essere uno dei più grandi film dell’Universo Espanso DC ancora – e Miller ha un carisma sullo schermo più che sufficiente per alimentare il franchise attraverso alcuni film.

Tuttavia, una settimana dopo essere stato presentato agli Oscar, Miller si stava sciogliendo per un brutto karaoke in un bar per immersioni. È impossibile dire se tutto questo sia solo un prolungato momento di stress o una crisi in corso. Forse, si spera, i loro recenti exploit siano solo una forma di rilascio di pressione. Dopotutto, come dicevano una volta, “devi dare fuoco alle cose e poi urlare per sentirti anche solo lontanamente bene”.

Leave a Comment