Salvare il pianeta, una discarica alla volta

“Dove c’è fango, ci sono soldi”, diceva la mia vecchia nonna dello Yorkshire. Potrei parafrasare questo dopo la mia recente visita a LGI a Banyo nel Queensland. Il loro motto, “salvare il pianeta, una discarica alla volta”, riassume praticamente la loro missione. Prelevano e catturano il metano prodotto da vecchie discariche, discariche e discariche e mitigano gli impatti ambientali bruciandolo in loco o, meglio ancora, immettendolo in un gigantesco motore e utilizzandolo per creare elettricità dispersa. Stanno aiutando ad accelerare la transizione verso le rinnovabili.

Siti LGI nel Queensland e nel NSW.

Katrina Nelson e Jarryd Doran sono stati molto generosi con il loro tempo, discutendo dell’attività e mostrandoci anche la loro officina integrata verticalmente dove costruiscono e riparano i loro macchinari. Entrambi sono ovviamente impegnati in un futuro a basse emissioni di carbonio, poiché guidano Tesla Model 3 e il loro CEO guida una Mini elettrica. A Tess è piaciuta la compagnia nel parcheggio.

Ci saranno alcuni di voi che obietteranno che bruciare metano non è il massimo. Sarei d’accordo, ma è meglio che permettere al metano di entrare senza sosta nella nostra atmosfera. La combustione di metano (o combustione) lo converte in anidride carbonica. Questo è 28 volte meno dannoso del metano stesso (alcuni dicono fino a 80 volte). Non una soluzione perfetta, ma il meglio che possiamo fare in alcune situazioni. Nelle discariche più grandi, dove è commercialmente valido, il metano viene bruciato in un motore a combustione interna modificato collegato a un alternatore per generare energia dispacciabile. I piani futuri includono sistemi ibridi di metano da discarica, con generatori di motori a combustione interna, batterie e solare.

La stessa discarica può anche essere vista come una batteria biologica. Ha una certa capacità di archiviazione. La produzione di metano varia con il tempo ed è maggiore nei periodi più caldi. Questo porta a un ripensamento: non è solo un vecchio consiglio, ora è un distretto energetico, meno una responsabilità e più una risorsa. Alcuni comuni potrebbero scegliere di utilizzare l’energia da soli per applicazioni dietro il contatore, come la gestione del loro impianto di trattamento delle acque reflue. Questo accadrà a Toowoomba quest’anno, quando LGI trasformerà il suo progetto di combustione di biogas in un progetto energetico.

Ricorda, il metano era già lì, creato dalla nostra storia di gestione dei rifiuti, e comunque filtrerà fuori e causerà il caos. In questo modo almeno creiamo un prodotto utile e mitighiamo gli effetti dannosi del biogas. LGI utilizza la tecnologia esistente per creare una soluzione a un problema esistente, mentre possiamo cambiare i nostri modi per creare meno rifiuti e aumentare le nostre abitudini di riutilizzo e riciclaggio per deviare più rifiuti dalle discariche.

Apparentemente, c’è un intero mondo di generazione sotterranea di metano di cui non ero a conoscenza. Il solo consiglio comunale di Brisbane gestisce 150 discariche legacy. Molti di questi siti generano biogas, che se non catturato si infiltra nell’atmosfera. LGI collabora attivamente con i comuni per gestire questo biogas e trasformarlo in un prodotto utile. Richiede tempo.

Un esempio è la discarica di Toowoomba in cui LGI ha installato un sistema di estrazione di biogas che ha utilizzato e monitorato per oltre 12 mesi per vedere se sarebbe possibile investire milioni di dollari in un generatore. L’infrastruttura di estrazione del biogas è in atto, la quantità di produzione di biogas viene misurata. Il biogas è attualmente in fase di combustione. Il biogas contiene circa il 50% di metano e il 40% di anidride carbonica. L’altro 10% è costituito da un’intera gamma di gas, alcuni dei quali causano molta usura dei generatori.

Il futuro del progetto di generazione di biogas Gladstone di LGI include l’installazione di generazione solare, batterie e una stazione di ricarica per veicoli elettrici. Immagina di riempire il tuo veicolo elettrico con l’elettricità generata dal biogas proveniente da una discarica? Questo è rispettoso dell’ambiente. E questo sarà gestito da remoto tramite una connessione Starlink, su ordinazione da SpaceX mentre parliamo.

Tutti i siti sono monitorati in tempo reale e visualizzati sul display in sede. Quando richiesto, un generatore può essere acceso, tramite un’app mobile, e produrre in 5 minuti. LGI è attualmente in grado di produrre 85 GWh di elettricità all’anno, nel Queensland, nel New South Wales e nell’ACT.

Salvare il pianeta una discarica alla volta

Visualizzazione in tempo reale della produzione di biogas.

L’abbattimento del carbonio mediante la combustione del biogas con una torcia o in una centrale elettrica crea un flusso di entrate per LGI dai crediti di carbonio nell’ambito del regime istituito dal governo federale nel 2015. Il Clean Energy Regulator (CER) certifica anche lo spostamento di combustibili fossili da parte di rilascio di certificati di generazione su larga scala (LGC) quando LGI produce elettricità. Questi certificati possono quindi essere venduti. LGI è anche in grado di vendere l’energia elettrica che produce alla rete e ai clienti dietro il contatore. Queste entrate significano che LGI può offrire una soluzione a basso o nessun costo ai comuni che potrebbero avere a che fare con problemi storici a lungo termine. Un suggerimento potrebbe essere chiuso, ma genererà metano per i decenni a venire. Ad esempio, LGI opera nella discarica di Willawong, che è stata chiusa per 20 anni e produce ancora abbastanza biogas per supportare un progetto di generazione di energia.

LGI può reagire agilmente ai requisiti del consiglio locale perché è integrato verticalmente con le proprie apparecchiature per produrre e progettare soluzioni per le esigenze delle discariche.

LGI sta salvando il pianeta una discarica alla volta, utilizzando la tecnologia esistente e collaudata per creare un’attività redditizia dai prodotti di scarto della società.


 

Apprezzi l’originalità di CleanTechnica? Prendi in considerazione l’idea di diventare un membro, un sostenitore, un tecnico o un ambasciatore CleanTechnica o un sostenitore su Patreon.


 

Annuncio




Hai un consiglio per CleanTechnica, vuoi fare pubblicità o suggerire un ospite per il nostro podcast CleanTech Talk? Contattaci qui.

Leave a Comment