Curtis Blaydes non ha tempo per pensare all ‘”universo alternativo” quando si tratta della sua carriera

Curtis Blaydes ha di meglio da fare che pensare alle possibilità.

La divisione dei pesi massimi UFC è in evoluzione da quando il campione Francis Ngannou sarà messo da parte per il resto del 2022 quando si è strappato i legamenti del ginocchio e ha dovuto subire un intervento chirurgico ricostruttivo dopo aver battuto Ciryl Gane all’UFC 270 a gennaio.

Il presidente dell’UFC Dana White ha parlato della creazione di una lotta per il titolo ad interim in assenza di Ngannou per mantenere le cose in movimento. Hai i pesi massimi in aumento Tai Tuivasa e Tom Aspinall, l’ex due volte titlist dei pesi massimi Stipe Miocic e l’ex campione dei pesi massimi leggeri Jon Jones in agguato nell’ombra. No. Curtis Blaydes, classificato 4, ha la possibilità di mettere il suo nome nella conversazione quando incontra il n. Chris Daukaus al 9° posto all’headliner della UFC Fight Night di sabato dalla Nationwide Arena di Columbus, Ohio.

Aspinall è attualmente il nome caldo della divisione, dopo la vittoria per sottomissione al primo turno di sabato scorso sul collega Alexander Volkov. Una prestazione impressionante di Blaydes lo mette in discussione per una possibile lotta per il titolo ad interim. Blaydes non vuole parlare del genere e paragona la sceneggiatura alla terra dei fumetti.

“Non ci ho pensato molto”, ha detto Blaydes a DAZN. “Potrebbe essere lui. Potrebbe essere Tuivasa. Non so se ti piacciono DC/Marvel (fumetti). Ma è come gli universi alternativi. C’è un universo alternativo in cui combatto Stipe. C’è un universo alternativo in cui io combattere Jon Jones. C’è un universo alternativo in cui combatto Dio. C’è anche un universo alternativo in cui combatto Tuivasa. C’è un universo alternativo in cui combatto un astronauta. Per chiunque possa dire che lo so, non lo sai. Nessuno lo sa (ride). Non ho energie libere per mettere su cose sconosciute in questo momento. “

Dopo aver perso per interruzione del secondo turno contro Derrick Lewis in una lotta che stava vincendo facilmente, Blaydes (15-3) è tornato e ha dominato Jairzinho Rozenstruik vincendo con decisione unanime. Anche se una vittoria su Daukaus sarebbe piacevole, e assicurarsi una lotta per il titolo ad interim significa più soldi nel suo conto in banca, nella mente di Blaydes, non significa molto a meno che non si trovi dall’altra parte dell’Ottagono rispetto a Ngannou.

“Niente conta davvero a meno che non coinvolga il tizio con la cintura”, ammette Blaydes. “Tutto il resto è solo che guadagni uno stipendio. Non stai solidificando nulla perché nulla sarà solidificato fino a quando non toglierai la cintura al ragazzo che ce l’ha già. A meno che non sia coinvolto, tutto non ha davvero l’impatto.

(Dì che (l’UFC) fanno (Ciryl) Gane contro Aspinall ad interim. Ok. Chiunque vinca, devi comunque ottenere quella cintura da Ngannou. Oppure fanno Tuivasa contro me se vinco questo incontro. Ok. Niente di veramente significa tanto finché non sappiamo cosa sta facendo Ngannou. Mi chiedo quanti combattenti stanno in piedi tutto il giorno e pensano solo a queste realtà alternative? Perché non ho. Non ho tempo. Preferirei parlare con mia figlia, giocare ai videogiochi. Ci sono così tante altre cose che preferirei fare piuttosto che pensare a realtà alternative”.

Leave a Comment