Lo scambio di combustibili fossili con energia verde scambia un dittatore con un altro

Contenuto dell’articolo

Il primo ministro Justin Trudeau e altri leader globali, soprattutto in Europa, stanno propagandando l’energia eolica e solare per porre fine alla dipendenza dell’Europa dalla Russia per il 45% del suo gas naturale e il 25% del suo petrolio.

Pubblicità 2

Contenuto dell’articolo

Affermano che sia la soluzione alla sicurezza energetica globale minacciata dall’invasione dell’Ucraina da parte del presidente russo Vladimir Putin.

Come ha recentemente affermato Trudeau:

“Quello che stiamo vedendo è un cambiamento in Europa e altrove per capire che la Russia non è più un partner affidabile. Ciò che Vladimir Putin ha infranto qui è una fiducia. Saremo lì per supportare, mentre il mondo va oltre il petrolio russo e in effetti, oltre i combustibili fossili, per avere più rinnovabili nel nostro mix. ”

C’è solo un problema.

Sostituire i combustibili fossili con l’energia eolica e solare significa sostituire la dipendenza da un dittatore con un altro – il presidente cinese Xi Jinping – perché la Cina domina il mercato globale delle energie rinnovabili.

Fornisce l’85% dei componenti per le turbine eoliche, ne costruisce la metà e produce il 70% dei pannelli solari.

Pubblicità 3

Contenuto dell’articolo

Estrae anche il 90% degli ioni di litio e l’85% degli elementi delle terre rare utilizzati nelle turbine eoliche, nei pannelli solari e nelle batterie dei veicoli elettrici.

Ci scusiamo, ma questo video non è stato caricato.

Utilizzando il suo basso costo del lavoro e le sue economie di scala, la Cina, nota per la sua lunga storia di spionaggio industriale, furto di proprietà intellettuale e spionaggio di oppositori politici, ha cacciato i suoi concorrenti internazionali nel settore dell’energia verde, oltre a investire in eolico e società di energia solare all’estero.

Il più grande produttore mondiale di emissioni industriali di gas serra legate al cambiamento climatico – brucia più carbone all’anno rispetto al mondo sviluppato messo insieme – la Cina ha utilizzato la sua forza di mercato per posizionarsi contemporaneamente come il principale fornitore e produttore mondiale di energia verde.

Pubblicità 4

Contenuto dell’articolo

E se, ad un certo punto in futuro, la Cina decidesse di invadere Taiwan e il mondo ora dipende dall’energia verde cinese come lo è oggi l’Europa dall’energia da combustibili fossili?

Mentre Trudeau e i politici europei parlano di sostituire il petrolio e il gas naturale russi con l’energia eolica e solare, la realtà è che nessuno dei due può sostituire l’energia dei combustibili fossili perché, a differenza di loro, non possono fornire energia di carico di base alla rete elettrica su richiesta.

Per questo motivo, l’energia eolica e solare sono in genere supportate dall’energia del gas naturale per coprire i tempi in cui l’energia verde va offline perché il vento non soffia – o non soffia alla giusta velocità – o il sole non splende .

Ci scusiamo, ma questo video non è stato caricato.

I concorrenti cinesi all’estero si lamentano del fatto che, oltre ai costi elevati e alle perdite economiche, l’eccessiva regolamentazione del governo e le interruzioni della catena di approvvigionamento causate dalla pandemia globale stanno rallentando la crescita del settore delle energie rinnovabili in tutta Europa.

Pubblicità 5

Contenuto dell’articolo

Anche i progetti eolici e solari in Europa stanno affrontando una crescente opposizione da parte di gruppi di cittadini arrabbiati per l’enorme quantità di terra che occupano per una produzione di energia relativamente bassa e per i danni che provocano alla fauna selvatica, ai pesci e alle piante, oltre che per l’uccisione delle turbine eoliche. uccelli e pipistrelli. Il rumore delle turbine è un altro problema.

Tutto ciò fa prevedere che l’Europa raggiungerà i suoi obiettivi per il 2030 per la riduzione delle emissioni di gas serra, riducendo molto meno in modo significativo la sua dipendenza dal petrolio e dal gas naturale, un sogno irrealizzabile.

In soli due anni, abbiamo visto prima la pandemia e poi l’invasione dell’Ucraina da parte di Putin sei settimane fa, ribaltare anni di previsioni energetiche globali.

È anche un avvertimento che durante la transizione della nostra economia dai combustibili fossili all’energia rinnovabile, il compito più importante del governo federale sarà quello di garantire la sicurezza energetica interna dei canadesi.

lgoldstein@postmedia.com

Pubblicità 1

Commenti

Postmedia si impegna a mantenere un forum di discussione vivace ma civile e incoraggia tutti i lettori a condividere le loro opinioni sui nostri articoli. I commenti possono richiedere fino a un’ora per la moderazione prima che vengano visualizzati sul sito. Ti chiediamo di mantenere i tuoi commenti pertinenti e rispettosi. Abbiamo abilitato le notifiche e-mail: ora riceverai un’e-mail se ricevi una risposta al tuo commento, c’è un aggiornamento in un thread di commenti che segui o se un utente segui i commenti. Visita le nostre Linee guida della community per ulteriori informazioni e dettagli su come modificare le impostazioni e-mail.

Leave a Comment