Sidney Altman, premio Nobel per la chimica, muore a 82 anni

Sidney Altman, un ricercatore canadese che ha condiviso il Premio Nobel per la chimica per una scoperta sulla funzione cellulare dell’RNA, che ha cambiato la comprensione fondamentale degli scienziati dei processi biochimici e ha avuto applicazioni alla medicina e alla terapia genica, è morto il 5 aprile a Rockleigh, NJ Aveva 82 anni.

Yale University, dove il dott. Altman è stato professore per molti anni, ha annunciato la sua morte in una dichiarazione, dicendo di avere una lunga malattia non specificata.

Dott. Altman si è formato come fisico prima di sviluppare un interesse per le scienze biologiche e la chimica. Ha fatto la sua scoperta chiave nel 1978 quando ha mostrato che l’acido ribonucleico (RNA) – una delle molecole di base presenti in ogni cellula vivente – possedeva proprietà precedentemente sconosciute.

Prima del dott. Altman ha pubblicato il suo studio, gli scienziati credevano che gli enzimi – molecole con proprietà catalitiche che promuovevano reazioni chimiche – fossero proteine. Si pensava che lo scopo dell’RNA fosse quello di trasmettere le informazioni genetiche contenute nel DNA alle proteine.

Conducendo la sua ricerca su E.coli batteri, dott. Altman ha dimostrato che l’RNA non si limita a trasferire materiale genetico all’interno delle cellule: potrebbe anche subire una trasformazione che gli consentirebbe di svolgere le funzioni di un enzima, impegnandosi in reazioni chimiche.

All’inizio, poche persone credevano al Dr. Altman. Ma nel 1980, Thomas R. Cech, uno scienziato dell’Università del Colorado, verificò il Dr. Le scoperte di Altman in esperimenti separati e indipendenti. Dott. Altman e Cech hanno ricevuto il Premio Nobel per la chimica nel 1989.

La loro ricerca ha sconvolto la comprensione convenzionale della biologia cellulare e di come vengono trasmesse le informazioni genetiche. Dott. Altman e Cech hanno dimostrato in modo definitivo che gli acidi nucleici sono i mattoni della vita.

L’Accademia Nobel ha descritto le loro scoperte come “le due scoperte più importanti ed eccezionali nelle scienze biologiche negli ultimi 40 anni”, seconde solo alla descrizione della struttura a doppia elica del DNA negli anni ’50 di Francis Crick e James D. Watson .

Come è successo, Crick ha svolto un ruolo significativo nel Dr. Lo sviluppo di Altman come scienziato. Lottando per trovare il suo posto in fisica, il Dr. Altman è stato ispirato a studiare scienze biologiche almeno in parte da un articolo scientifico che ha letto negli anni ’60.

“Era un documento sulla natura del codice genetico”, ha affermato il dott. Altman ha detto in un’intervista del 2000 per il sito web del Premio Nobel. “Diceva che il codice genetico viene letto in gruppi di tre lettere dal DNA, essenzialmente. Ed era un articolo di Cambridge, in Inghilterra, e Francis Crick e Sydney Brenner erano gli autori senior. E ricordo di aver pensato tra me e me, non semplicemente questo è di nuovo molto elegante, bello, ma ho pensato tra me e me, come avrebbero potuto capirlo? Come l’hanno scoperto?”

Crick aveva vinto il Premio Nobel nel 1962 per la sua scoperta del DNA con Watson, e in seguito Brenner vinse il Nobel nel 2002 per il lavoro in genetica. Gli scienziati avevano un laboratorio a Cambridge, dove il Dr. Altman ha lavorato dal 1969 al 1971 in un ambiente che ha chiamato “il paradiso della scienza”.

Fu a Cambridge che il dott. Altman ha iniziato il suo lavoro sui geni dell’RNA di trasferimento (tRNA), un componente dell’RNA. Dopo essersi iscritto alla facoltà di Yale nel 1972, il Dr. Altman ha continuato il suo lavoro e alla fine, con l’aiuto di studenti laureati, ha fatto il suo grande passo avanti.

Sidney Altman è nato l’8 maggio 1939 a Montreal. Entrambi i suoi genitori erano immigrati ebrei dall’Europa orientale. Sua madre aveva lavorato in una fabbrica tessile e suo padre aveva un negozio di alimentari.

Dott. Altman ha frequentato scuole di lingua inglese e ha anche parlato correntemente il francese a Montreal. Aveva interessi ad ampio raggio, tra cui letteratura e sport, ma era particolarmente affascinato dalla scienza. Era curioso di sapere come venivano costruite le bombe atomiche – aveva 6 anni quando finì la seconda guerra mondiale – e in seguito lesse un libro sulla tavola periodica degli elementi.

“Per la prima volta ho visto l’eleganza della teoria scientifica e il suo potere predittivo”, ha scritto in un saggio biografico per il sito web di Nobel. “Dovrei ricordare che mentre stavo crescendo, [Albert] Einstein è stato presentato come un degno modello per un ragazzo che era bravo nei suoi studi”.

Aveva in programma di andare al college in Canada fino a quando un amico non lo persuase a iscriversi al Massachusetts Institute of Technology. Fu ammesso, ma il suo amico no. Dopo aver conseguito una laurea in fisica nel 1960, ha trascorso due anni come assistente alla Columbia University.

Dopo aver frequentato un corso estivo di biologia molecolare, il dott. Altman ha continuato i suoi studi presso l’Università del Colorado, ricevendo un dottorato in biofisica nel 1967. Ha trascorso due anni come ricercatore presso l’Università di Harvard prima dei suoi due anni in Inghilterra con Crick e Brenner.

Oltre alla sua ricerca scientifica, il Dott. Altman è diventato presidente del dipartimento di biologia molecolare, cellulare e dello sviluppo a Yale. Dal 1985 al 1989 è stato preside dello Yale College, il college universitario. Fu nominato alla carica dal presidente di Yale all’epoca, A. Bartlett Giamatti, un caro amico.

Dott. Altman, che è stato ampiamente letto in molti campi, ha contribuito a plasmare il curriculum universitario di Yale, ampliando l’offerta di corsi in scienze e lingue.

“In quanto persona che era lui stesso un grande lettore e un bellissimo scrittore, e ampiamente informato”, ha detto il presidente di Yale Peter Salovey in una dichiarazione, “credeva che i non scienziati dovrebbero avere una comprensione della scienza e che gli scienziati trarrebbero vantaggio dall’avere un comprensione delle scienze umane, artistiche e sociali”.

Dott. Altman aveva anche un forte interesse per le questioni culturali ebraiche e contribuì a fondare un programma di studi ebraici a Yale. È diventato cittadino statunitense negli anni ’80 pur mantenendo la cittadinanza canadese.

Il suo matrimonio con Ann Korner si è concluso con un divorzio. I sopravvissuti includono due figli e quattro nipoti.

Molto tempo dopo aver ricevuto il premio Nobel, il Dr. Altman ha continuato a fare ricerche basate sui suoi precedenti studi sull’RNA, compresi gli sforzi per trovare trattamenti basati sui geni per la malaria e altre malattie.

Chiesto di dare consigli agli studenti da un intervistatore del sito web di Nobel, il dott. Altman sottolinea l’importanza di credere in se stessi e la volontà di lavorare sodo.

“Potrebbe essere un corriere, potrebbe essere un responsabile vendite in un negozio o un professore universitario”, ha detto. “Tutte le persone che fanno bene lavorano molto duramente. Nessuno che ha un record di risultati è stato pigro a riguardo.

Leave a Comment