Il metodo semplice, senza attacchi, di 9 minuti per battere Elden Ring:

https://www.youtube.com/watch?v=NTc469QNrBM:

Anello dell’Elden: non sembra così difficile in questo speedrun di meno di nove minuti …

Nei quasi due mesi trascorsi: Anello dell’Elden: è stato rilasciato, il giocatore medio avrebbe avuto bisogno di dozzine di ore per finire la parte “storia principale” del gioco. Detto questo, il fatto che la community di speedrunning possa ora dimostrare un completo dall’inizio alla fine: Anello dell’Elden: correre in meno di nove minuti potrebbe essere un po’ sorprendente.

Anche per esperti: Anello dell’Elden: giocatori, guardare l’eliminazione del gioco di Distortion2 in 8 minuti e 56 secondi – una corsa in cui non attacca un solo nemico – può creare confusione. Quindi lascia che ti aiutiamo con una rapida introduzione sulla breve storia di: Anello dell’Elden: lo speedrunning finora e i glitch e gli exploit che stanno guidando i giocatori attraverso le Lands Between in un lasso di tempo sempre più breve.

Orditi sbagliati e cavalli volanti:

Pochi giorni dopo: Anello dell’Elden:Con l’uscita di fine febbraio, i giocatori si sono meravigliati delle tradizionali corse senza morte che sono arrivate a poco meno di 2,5 ore. Ben presto, però, i giocatori si sono tuffati nel vecchio: Anime scure: trucchi di speedrunning per aggirare i boss o raggiungere nuove sezioni della mappa tramite salti attenti e a malapena sopravvissuti. Ciò ha portato alla prima sotto-ora pubblica: Anello dell’Elden: speedrun dello streamer di Twitch LilAggy il 9 marzo, appena 12 giorni dopo l’uscita del gioco.

Pochi giorni dopo, però, Distortion2 aveva già ridotto quel tempo a 28:59 usando tecniche di “trasformazione sbagliata”. Questi difetti sfruttano una stranezza per cui il gioco a volte può perdere di vista la vera posizione di un giocatore nel mondo. In questi casi, ricaricando il gioco il giocatore si “deforma” nella “posizione predefinita” al centro dell’area corrente. Quella curvatura sbagliata può salvare un sacco di noiosi attraversamenti ed evitare molte minacce allo stesso tempo.

https://www.youtube.com/watch?v=C9lDh8IX8g4:

Uno dei primi video di speedrun per: Anello dell’Elden: registrato a circa 2,5 ore.

Giorni dopo, gli speedrunner si sono imbattuti in un altro problema tecnico chiave che consente al tuo cavallo, Torrent, di camminare essenzialmente in aria. Il glitch di Pegasus, come verrebbe presto chiamato, richiede al giocatore di far cadere la cavalcatura dal lato di una scogliera prima di ricaricare e rianimare il destriero, che ora ha la capacità di galoppare senza terra sotto i piedi. Sebbene all’inizio il glitch di Pegasus fosse una curiosità tra gli speedrunner, la comunità ha presto trovato il modo di far volare il proprio cavallo in alcune aree dei boss in modi inaspettati e sconfiggere facilmente i nemici incauti.

Zip-a-dee-doo-dah:

Questi difetti erano solo un preambolo all’ultimo: Anello dell’Elden: strumento per la corsa veloce: un exploit ancora misterioso chiamato zipping. Sebbene la community non comprenda appieno quale conflitto alla base del codice del gioco causi lo zipping, gli speedrunner sono ancora più che felici di usare la tecnica per “comprimere” grandi distanze in un batter d’occhio.

L’esecuzione di una zip è un processo altamente tecnico che richiede un ambiente e un’esecuzione particolari. Prima di tutto, il metodo sembra funzionare solo se il gioco gira a un frame rate stabile di 60 fps (o forse 30 fps, con tempi più difficili). Anche in questo caso, il problema tecnico è incoerente su hardware diverso; anche l’utilizzo di macro di input che rimuovono i tempi dall’equazione non sempre si traducono in successo.

Se tutto è impostato correttamente, tuttavia, un giocatore deve tenere premuto il blocco e attendere tra 129 e 135 fotogrammi per quando il ciclo di animazione inattivo inizia a scorrere. Il giocatore quindi inizia a camminare in avanti e rilascia il pulsante di camminata esattamente 139 fotogrammi dopo l’inizio del blocco. Per ottenere il tempo dei pulsanti perfettamente all’interno di quella finestra di 16,6 ms di un fotogramma, alcuni corridori di velocità hanno fatto ricorso all’utilizzo di un metronomo impostato su 108 o 109 battiti al minuto, lasciando andare il pulsante di camminata dopo esattamente quattro battiti.

Se eseguita correttamente, una strana interazione tra i due cicli di animazione del duello fa impazzire il gioco e deforma il giocatore in avanti per grandi distanze, anche passando attraverso l’architettura di gioco. La scoperta ha permesso a Distortion2 di fare un uso giudizioso delle zip per battere: Anello dell’Elden: in poco più di 12 minuti la scorsa settimana.

Andando alla grande:

Rompere l’altopiano di 10 minuti, tuttavia, richiederebbe la scoperta più recente di ciò che la comunità di speedrunning chiama il mega zip. Per qualche ragione, i giocatori hanno scoperto che spingere a: secondo: l’input direzionale in una finestra da 12 a 14 fotogrammi dopo la prima cerniera lampo potrebbe aumentare la distanza di compressione di un fattore da due a quattro.

https://www.youtube.com/watch?v=JmSBkXWgjM4:

YouTuber Daravae spiega la teoria e la tecnica dietro il mega zip.

Sebbene questi mega zip più lunghi siano utili per spostarsi ancora più velocemente nelle terre intermedie, si sono rivelati molto utili per saltare l’unico combattimento con i boss precedentemente non ignorabile in questi speedrun: Maliketh.

Per fare ciò, gli speedrunner si sono basati su un’altra recente scoperta che ha utilizzato il glitch di Pegasus per galoppare nel cielo e allontanarsi da un boss complicato. Dopo aver galoppato abbastanza lontano dall’arena del boss, il terreno sotto i piedi di quel boss sarebbe scomparso dalla memoria attiva del gioco. Il boss cade quindi nel vuoto, morendo senza alcun combattimento.

Sebbene il problema tecnico di Pegasus non fosse sempre possibile o conveniente per molti combattimenti contro i boss, il “cercatore” dello streamer di Twitch ha dimostrato che un mega zip potrebbe allo stesso modo portare il giocatore abbastanza lontano da far sparire il terreno sotto Maliketh durante Anello dell’Elden:la sezione finale. Con quella prova di concetto in mano, Distortion2 ha registrato una corsa di meno di nove minuti davvero sbalorditiva durante il fine settimana senza combattere un solo nemico.

Nonostante il tempo incredibile, questa ultima corsa record è stata rallentata da alcuni tentativi di zip falliti. Distortion2 scrive nella descrizione del video che “continueranno a macinare questo per sub 7”, assicurando che la ricerca per tempi ancora più brevi continui. Quando ciò accadrà, tuttavia, la community potrebbe trovare un’altra tecnica che rompe ulteriormente il gioco.

Immagine dell’elenco di Bandai Namco:

Leave a Comment