La società cinese di auto elettriche Nio aumenta i prezzi, sospende la produzione

Nio ha affermato di aver sospeso la produzione a causa delle restrizioni legate al Covid nelle ultime settimane che hanno interrotto la produzione negli stabilimenti dei fornitori.

lungo Wei | Visual China Group | Getty Images

PECHINO – La società cinese di auto elettriche Nio ha dichiarato durante il fine settimana che sta aumentando i prezzi e sospendendo la produzione poiché l’ultima ondata di Covid si è aggiunta alle sfide della catena di approvvigionamento.

Le azioni della società quotate a Hong Kong sono scese di quasi il 9% negli scambi di lunedì mattina.

Nio ha annunciato domenica che aumenterà i prezzi per i suoi tre SUV – ES8, ES6 ed EC6 – di 10.000 yuan ($ 1.572), a partire dal 10 maggio. I prezzi per le berline ET7 ed ET5 lanciate di recente rimarrebbero gli stessi.

Secondo una traduzione della CNBC della dichiarazione cinese, i prezzi delle materie prime, in particolare quelli delle batterie, sono aumentati “troppo” quest’anno senza alcuna tendenza al ribasso in vista a breve termine.

“Originariamente [we] pensavamo di poterlo sopportare, ma ora con questa pandemia è ancora più difficile da sopportare”, ha detto. Non abbiamo altra alternativa che aumentare i prezzi. Si prega di essere comprensivi.”

Un giorno prima, sabato, Nio ha dichiarato di aver sospeso la produzione a causa delle restrizioni legate al Covid nelle ultime settimane che hanno interrotto la produzione negli stabilimenti dei fornitori.

“A causa dell’impatto del Covid su Changchun e Hebei, la fornitura di alcuni dei nostri ricambi per auto è stata interrotta da metà marzo”, ha affermato. La produzione dell’azienda “è riuscita a fare affidamento sull’inventario dei ricambi auto fino alla scorsa settimana”.

Ha aggiunto che, a causa dei recenti focolai di Covid a Shanghai e nella provincia di Jiangsu, anche molti fornitori non possono fornire parti.

L’azienda ha iniziato le consegne della sua prima berlina, l’ET7, a fine marzo. Una seconda berlina, la ET5, inizierà le consegne a settembre.

Aumento dei prezzi a livello di settore

In termini di consegne mensili, Nio è rimasta indietro rispetto a quelle delle start-up rivali Xpeng – le cui auto vendono in una fascia di prezzo inferiore – e Li Auto – il cui unico modello sul mercato è dotato di un serbatoio del carburante per caricare la batteria. Tutte e tre le società hanno consegnato più auto a marzo rispetto a febbraio, nonostante le sfide della catena di approvvigionamento.

Nio è stata l’ultima delle tre start-up ad aumentare i prezzi.

A marzo, Xpeng ha aumentato i prezzi delle sue auto da 10.100 yuan a 20.000 yuan, mentre Li Auto ha aumentato i prezzi di 11.800 yuan. Le mosse seguono Tesla e altre società di auto elettriche nel paese che hanno aumentato i prezzi nelle ultime settimane.

Leggi di più sulla Cina da CNBC Pro

Le interruzioni legate al Covid hanno colpito anche le case automobilistiche tradizionali.

La Volkswagen ha detto giovedì che le sue fabbriche ad Anting, alla periferia di Shanghai e Changchun, nella provincia settentrionale di Jilin, sono rimaste chiuse fino a venerdì 8 aprile.

L’indice dei prezzi alla produzione cinese è aumentato dell’1,1% a marzo rispetto al mese precedente e ha guadagnato l’8,3% rispetto a un anno fa, secondo i dati ufficiali pubblicati lunedì. L’aumento anno su anno ha superato le aspettative di un aumento del 7,9% previsto da un sondaggio Reuters.

– Arjun Kharpal della CNBC ha contribuito a questo rapporto.

.

Leave a Comment