L’attrice di “Outlander” Jessica Reynolds reagisce alla morte scioccante di Malva

Avviso spoiler: non leggere finché non hai visto la sesta stagione di Outlander, episodio 6 intitolato “Il mondo capovolto”.

I personaggi di “Outlander” sono morti in tutti i modi, alcuni sono stati assolutamente strazianti e alcuni attesi con impazienza. Il dramma storico di Starz ha appena fatto uscire un nuovo ma efficace membro del cast con Malva Christie di Jessica Reynolds che è stata trovata morta da Claire (Caitríona Balfe) appena fuori dalla sua casa a Fraser’s Ridge.

Le circostanze intorno alla morte di Malva sono misteriose e sicuramente getteranno una nuvola oscura sul Ridge. Nell’episodio di domenica, Malva ha rivelato di essere incinta, sostenendo che Jamie (Sam Heughan) era il padre. Nonostante i tentativi di Jamie e Claire di dissipare la scandalosa accusa, una ribellione basata su voci inizia a costruirsi attorno a loro al Ridge.

Nel tentativo di schiarirsi la mente sulle accuse di Malva e sul Ridge che si rivolta contro la sua famiglia, Claire si addormenta profondamente con l’etere. Poco prima di farlo, dà un’occhiata fuori e vede Malva che si dirige verso casa. Claire chiude a chiave la porta della sua sala operatoria prima di prendere l’etere, ed è presto perseguitata dalle immagini di Malva che dice che lei e Jamie dovrebbero stare insieme. Quando Claire si sveglia, trova Malva morta, la sua gola è stata tagliata nel giardino appena fuori casa sua.

Reynolds ha parlato con Varietà per parlare della morte scioccante del suo personaggio e di cosa le è piaciuto interpretare l’entusiasta ed enigmatica Malva.

Qual è stata la tua reazione dopo aver appreso come sarebbe morta Malva in questa stagione? Lo sapevi in ​​base alla sceneggiatura o eri a conoscenza della sua morte dai libri?

Quando ho fatto il provino per la prima volta per Malva, avevo questi lati. Penso che quando ho fatto il provino per la prima volta, non c’era nemmeno scritto Sam e Claire, aveva nomi diversi. Penso che stessero cercando di nascondere che si trattava di “Outlander”, il che era così divertente. Era davvero adorabile, il pretesto che hanno scritto su ciò che Malva stava cercando di fare nella scena. Quindi sapevo già che questo è un personaggio succoso. Una delle scene era la scena dell’accusa che abbiamo appena visto nell’episodio 6. Quindi sapevo che c’era qualcosa di oscuro che sarebbe successo. È stato solo quando ho ottenuto la parte e ho iniziato a leggere il libro che mi sono reso conto che, oh mio Dio, queste sono le peggiori circostanze di un personaggio di qualsiasi persona che abbia mai incontrato. Stavo solo pensando che non potevo immaginare che mi accadesse qualcosa di peggio. È una tragedia greca.

Il tempo di Malva è stato di breve durata in “Outlander”, ma ha comunque avuto un impatto. Come ti senti riguardo al suo arco narrativo generale per questa stagione?

Come dici tu, è stato così breve ma di grande impatto. Mi ha dato quel tempo perfetto per avere quell’arco narrativo. All’interno di ogni episodio, stiamo rimuovendo uno strato. Quando inizia, è curiosa ed è una persona che piace ai grandi. Penso che stia cercando di essere il più genuino possibile. Sai, c’è molto dibattito sul fatto che tutto ciò che fa sia calcolativo e manipolativo. Personalmente, non la penso affatto così. Penso che sia così giovane e che stia solo facendo ciò che pensa sia meglio in quel momento. In realtà c’è un punto specifico con Malva in cui inizia a recitare davvero e inizia a recitare queste azioni orribili. È a causa delle sue circostanze. Il modo in cui l’hanno scritto, è stato fantastico. Mi ha dato una struttura così chiara di, ok, questo è ciò che sta attraversando e quindi si comporta in questo modo.

Malva è diventata abbastanza vicina a Claire in questa stagione – dato che Bree scherza anche in questo episodio, Malva è stata “incollata” a Claire da quando ha iniziato come sua apprendista. Qual è stata la tua esperienza di lavoro con Caitríona?

Penso che la cosa brillante di Caitríona sia che è così presente. Penso che sia quello che ho imparato di più sul set. È in grado di essere divertente Caitríona e poi bam, passare a Claire. Penso che arrivando sul set di una macchina così grande e con attori così brillanti e qualcuno come Caitríona, ci sia stata quell’ammirazione per me, come Jess, l’attore, che Malva ha anche per Claire. Era un parallelo e rendeva facile recitare quel tipo di scene. Non credo che abbiamo nemmeno avuto conversazioni prima. Quando penso a cosa stavamo facendo in quelle scene, al tipo di chimica e a quale fosse quella dinamica, era semplicemente lì, naturalmente.

In questo episodio, ci sono due scene pesanti che si svolgono tra Claire e Malva. Primo, quando Malva afferma che Jamie è il padre di suo figlio e i due avevano una relazione mentre Claire era malata. Il secondo, quando Claire dà a Malva la possibilità di raccontare la sua versione della storia, e Malva afferma ulteriormente che Claire è una strega. Quale di queste è stata la più impegnativa per te?

La scena dell’accusa, ovviamente, era grande. Quella era la scena della mia audizione. Ero tipo, questo è ciò che stiamo costruendo. È così fondamentale anche nel libro. Abbiamo passato una lunga giornata a fare quella scena ed era come una pagina di sei pagine, che è piuttosto lunga per la TV. Era brillante. Ho così tanto da dire anche io. C’è molto testo per me. Sembrava quasi un teatro quel giorno, perché era una cosa così lunga e così tante dinamiche. Ci sono Sam, Cat e Mark [Lewis Jones] e Alessio [Vlahos] rimbalzando l’uno sull’altro. È stato fantastico farlo. Quando l’ho visto, potevi vedere Malva ovviamente fare il piano che era stato predisposto per lei, questa cosa calcolatrice, e lei piange e si arrabbia. C’è anche questo parallelo che vedi che sta bene – che comunque ho visto – che è così dispiaciuta di doverlo fare. Come nelle lacrime, le dispiace di aver fatto questo a Claire, ma deve farlo. Ed è stato davvero difficile filmare all’inizio, perché sta entrando devastata e c’è quel mix di manipolazione, ma anche paura. C’è così tanto da fare. Quindi è stata dura. Ma poi, ad essere onesti, alla fine della giornata, eravamo tutti in combutta a ridere e io pensavo, non potevo più fare questa scena.

Come pensi che la morte di Malva influenzerà tutti a Fraser’s Ridge, in particolare Claire?

È davvero interessante il fatto che la comunità protestante venga al Ridge e attribuisca di nuovo tutta questa colpa e tutte queste superstizioni e questa ideologia da strega a Claire, anche se l’ha superata nella prima stagione. Avrà un grande impatto su di lei. Ma poi hai quell’aspetto personale per Claire. Amava Malva. Forse è il suo pensiero perché non può aver fatto di più? Penso che sarà dura. È interessante vedere molti fan dire “Perché Claire non può vedere che è malvagia e manipolatrice?” Malva ha molti lati in lei e alla fine penso che sia una vittima. Penso che anche Claire veda Malva come una vittima quando le cose sono state rivelate. Inoltre, è un trauma dopo l’altro per Claire, giusto? Sta elaborando lo stupro della scorsa stagione, e poi Malva la distrae. Ha molte cose da aspettarsi. E ora è un altro colpo. Quanti traumi si può sopportare?

E per la stessa Malva, è un finale triste per un personaggio che aveva molte promesse. La sua storia parla a molte donne di quel tempo in cui la curiosità e l’intelletto erano disprezzati.

Esattamente. Avrebbe potuto andare in entrambi i modi. Penso che sia un punto così interessante su qualcuno che è solo interessato e appassionato e tutto è ostracizzato. Quando vedi Malva per la prima volta, molte persone la vedono così intensa. È intensa ed è un po’ danneggiata, anche dall’inizio prima di rimanere incinta. Ma per me lo vedo come un interesse, come un desiderio di imparare. Puoi decidere se pensi che sia sempre genuino o meno. Credo sinceramente e vedo una giovane ragazza che vuole una vita migliore, vuole liberarsi, vuole scappare e vuole raggiungere qualsiasi punto vicino alle vette che ha fatto Claire. Sfortunatamente, non è questo il percorso su cui finisce.

Cosa ti è piaciuto di più entrare nella serie e interpretare questo personaggio?

Sono i fan – e ovviamente, la produzione è stata incredibile. E avendo un personaggio come questo, sento di essere stato così fortunato e fortunato ad interpretare qualcuno così interessante. Non credo che succeda spesso. “Outlander” è eccezionale con queste donne complesse, paradossali e intense. È un tale onore farlo, specialmente in un pezzo d’epoca. Ma secondariamente a questo, i fan sono stati così fighi e così appassionati. Capisco quella sensazione di essere parte di qualcosa e quell’evasione che puoi ottenere dalla televisione che ami davvero. Adoro vederli colpire Malva e poi mi dispiace per lei. È bello vederli digerire e interpretare il mio lavoro.

Questa intervista è stata modificata e condensata.

Leave a Comment