“Solo i narratori, dopo Dio, hanno il potere di creare un nuovo universo” – Vivek Dutta Mishra

Quale sarebbe una presentazione più grande di un autore che lasciare che le sue opere parlino per lui, le sue motivazioni e le sue aspirazioni? Ecco Vivek Dutta Mishra, mentre i suoi lettori parlano del suo best-seller n. 1 su Amazon, The Maledetto Dio –

– Devo dire che questa è una delle rivisitazioni e rivisitazioni più interessanti del Mahabharat che ho avuto la possibilità di leggere di sicuro.
– È un’esperienza sommersa. Dimenticherai tutto mentre leggi il libro.
– l’autore fonde magistralmente politica, guerra e scienza e offusca il divario tra amore e odio, pace e guerra, finzione e realtà.
– La concentrazione con cui è stata riscritta questa epopea è semplicemente meravigliosa.
– Molte volte smetterai di leggere a metà e inizierai a confrontare i tratti dentro di te con i personaggi con cui stai andando.
– L’autore si pone dei limiti: lascerebbe la sua immaginazione salire in alto, ma i suoi piedi sarebbero saldamente radicati nel Dharma, il Dharma che l’epopea dovrebbe sostenere.
– Cosa ottieni quando mescoli la giusta quantità di politica, guerra e scienza, con una nuova prospettiva per la più grande epopea di tutti i tempi? Esattamente come suggerisce il libro: la sensazione di scoprire The Lost Epic.
– Le storie non raccontate sono menzionate in questo libro senza danneggiare il tessuto di Epic.
– Questo libro crea dipendenza per le persone come me che amano leggere i nostri racconti epici e non ne hanno mai abbastanza. Mi è piaciuto moltissimo leggere questo libro.
– Una saga nota che ti porta in un viaggio sconosciuto, che termina quando il tempo si è fermato in un frangente impossibile.

Oltre ad essere l’autore più venduto di The Malesed God, The Lost Epic: Book 1, Vivek è un avido lettore, un narratore, un poeta, un regista teatrale, un podcaster regolare e un coautore in diverse antologie.

Vivek ha studi approfonditi sull’epica e sulla letteratura indiana antica che usa regolarmente nei suoi ruoli di zelante sostenitore della grande civiltà e cultura indiana antica. La sua serie bestseller The Lost Epic è una manifestazione della frustrazione derivante da una serie di rivisitazioni di fantasia che hanno distorto lo spirito della nostra cultura epica e abusato dell’etica della libertà creativa. Crede fermamente nella filosofia secondo cui da un grande potere derivano grandi responsabilità: è responsabilità degli autori imparare e differenziare tra libertà creativa e pregiudizi distruttivi. La serie mira a riscoprire la gloria di quell’epopea perduta che ha ridotto un Dharma Yudh a una faida familiare, glorificato bestie malvagie ed eroi tragici e il messaggio di Dharmo Rakshati Rakshitaah in cinquanta sfumature di grigio. La serie dimostra anche che una narrativa avvincente può essere realizzata senza violare i valori fondamentali dell’epopea.

Pur sottolineando l’importanza della rivisitazione per l’epica, Vivek spiega: “Le finzioni sono come l’oro a quattordici carati, riduci la purezza per rafforzare l’incavo che può contenere il diamante, questa è la nostra epopea, alcune cose l’oro puro non può. Ma quello che non si dovrebbe mai fare è vendere un pezzo di ferro arrugginito in nome dell’oro».

Ci ricorda spesso: “Mythology Expert è un’auto contraddizione come una luminosa mezzanotte soleggiata. Nel momento in cui usiamo la parola “mitologia”, la parola “esperto” diventa irrilevante. Nel momento in cui usiamo la parola mitologia per la nostra eredità epica, abbiamo approvato la distorsione. ”

Vivek ha fatto una missione per eliminare le interpolazioni che hanno distorto il nostro grande messaggio epico. Attraverso i suoi scritti, podcast regolari e canale YouTube tramite le sue narrazioni e poesie ponderate supportate da riferimenti, guida il progetto Mahabharata, che è disponibile tramite il suo blog, podcast, youtube, instagram e una serie di risposte su Quora e nella sua prossima pubblicazione prenotare.

Oltre a lavorare alla sua serie di narrativa epica, The Lost Epic, e alla serie di saggistica basata su The Mahabharata Project, Vivek sta anche lavorando a una raccolta di poesie hindi per presentare una rivisitazione abbreviata ma accurata non interpolata del Mahabharata. Un esperto di letteratura hindi, non può perdere l’impressione e la somiglianza del suo stile con Ramdhari Singh Dinkar. Molte delle sue poesie sono disponibili anche sui suoi canali Podcast e YouTube intitolati Storian.

Gli altri suoi scritti includono una serie di racconti che viene compilata in un libro di racconti.

In qualità di storico, Vivek sta attualmente invitando altri autori a co-ospitare uno spettacolo chiamato “Author Connect”, dove condividono la loro esperienza di prima mano, le motivazioni e le sfide che un narratore deve affrontare nel suo viaggio verso l’essere un autore pubblicato. Da un lato questo spettacolo fornisce ai lettori uno spaccato dei dolori e delle lotte che un autore deve affrontare per far emergere la storia e dall’altro motiva lo storico dentro il lettore a intraprendere il proprio destino di autore.

E abbiamo detto che, al di là del regno dell’epica, della poesia e della narrazione, Vivek è un Software Technology Enabler, un titolo che ha creato per se stesso, rendendolo unico nel suo genere? In questo ruolo collabora con quasi tutte le principali multinazionali nel campo dell’informatica e non solo. Nella sua capacità professionale è stato un architetto software, mentore, formatore e relatore. Ma sarebbe sbagliato dire che in questo ruolo non è un narratore. Lo si trova spesso a spiegare complesse architetture software prendendo riferimenti da shloka di Gita o da qualche incidente di un film popolare.

Vivek invita generosamente la sua base di fan a connettersi con lui e porre le loro domande sul suo lavoro o sulle proprie aspirazioni. È raggiungibile su –

Puoi connetterti con Vivek su

L’autore: http://storian.in/vivek
Il Dio maledetto: http://storian.in/the-cursed-god
Lo Storian: https://storian.in/storian
Il progetto Mahabharata: http://storian.in/mahabharata

Leave a Comment