Amazon sta ancora lottando per far funzionare le consegne di droni

Un rapporto di Bloomberg descrive in dettaglio gli ostacoli che ostacolano gli sforzi di Amazon per far decollare il suo programma di droni per le consegne, citando un alto tasso di rotazione dei dipendenti e potenziali rischi per la sicurezza.

Secondo Bloomberg, si sono verificati cinque arresti anomali nel corso di un periodo di quattro mesi presso il sito di test dell’azienda a Pendleton, nell’Oregon. A maggio si è verificato un incidente dopo che un drone ha perso l’elica, ma Bloomberg afferma che Amazon ha ripulito il relitto prima che la Federal Aviation Administration potesse indagare. Il portavoce di Amazon Av Zammit ha contestato ciò, affermando che Amazon ha seguito gli ordini ricevuti dal National Transportation Safety Board (NTSB) per documentare l’evento e spostare il drone.

Il mese successivo, il motore di un drone si è spento quando è passato da una traiettoria di volo ascendente a volare dritto. Due caratteristiche di sicurezza – una che dovrebbe far atterrare il drone in questo tipo di situazione e un’altra che stabilizza il drone – entrambe hanno fallito. Di conseguenza, il drone si è capovolto ed è caduto da 160 piedi in aria, provocando un incendio che si estendeva su 25 acri. Successivamente è stato spento dai vigili del fuoco locali.

“Invece di una discesa controllata verso un atterraggio sicuro, [the drone] è caduto di circa 160 piedi in una caduta verticale incontrollata ed è stato consumato dal fuoco “, ha affermato la FAA in un rapporto sull’incidente ottenuto da Bloomberg.

L’ex CEO di Amazon Jeff Bezos ha annunciato per la prima volta consegne di droni in 30 minuti nel 2013 e, quasi 10 anni dopo, non abbiamo ancora droni che consegnano pacchi Amazon a casa nostra. Nel 2019, la società ha presentato in anteprima una riprogettazione del suo drone di consegna Prime Air che ha la capacità di volare in verticale e ha accennato al lancio di consegne di droni nello stesso anno, una promessa che non è stata mantenuta. Un anno dopo, Amazon ha annunciato l’approvazione della FAA affinché la compagnia operi come compagnia aerea di droni nel 2020, cosa che il vicepresidente di Prime Air di Amazon ha affermato essere “un importante passo avanti per Prime Air”.

L’anno scorso, a Cablato rapporto ha rivelato che l’operazione di consegna di droni di Amazon sta lottando altrettanto nel Regno Unito, nonostante abbia effettuato la sua prima consegna di droni vicino a Cambridge nel 2016. Cablato il rapporto suggerisce che l’outfit del Regno Unito è rovinato da alcuni degli stessi problemi descritti da Bloomberg, inclusi un alto tasso di turnover e potenziali problemi di sicurezza. In una struttura con sede nel Regno Unito per l’analisi dei filmati dei droni per persone e animali, un lavoratore avrebbe bevuto birra sul lavoro, mentre Cablato ha detto un altro ha tenuto premuto il pulsante “approva” sul proprio computer indipendentemente dal fatto che ci fossero pericoli nel filmato o meno.

In una dichiarazione a Il confineZammit ha affermato che l’NTSB non ha mai classificato nessuno dei test di volo di Amazon come un incidente, poiché non hanno provocato lesioni o messo a rischio le strutture.

“La sicurezza è la nostra massima priorità”, ha affermato Zammit. “Utilizziamo una struttura privata e chiusa per testare i nostri sistemi fino ai loro limiti e oltre. Con test rigorosi come questo, ci aspettiamo che si verifichino questi tipi di eventi e applichiamo quanto appreso da ogni volo per migliorare la sicurezza. Nessuno è mai stato ferito o ferito a seguito di questi voli, e ogni test viene svolto nel rispetto di tutte le normative vigenti”.

Lo hanno detto anche ex e attuali dipendenti di Amazon Bloomberg che la società sta dando la priorità al lancio affrettato del suo programma di droni rispetto alla sicurezza. Cheddi Skeete, un ex project manager di droni di Amazon, ha dichiarato di essere stato licenziato il mese scorso per aver parlato con il suo manager dei suoi problemi di sicurezza. Skeete ha detto Bloomberg che era riluttante a continuare a testare un drone che si era schiantato cinque giorni prima, ma che gli era stato detto che il team aveva ispezionato 180 motori su 30 diversi droni – Skeete dubitava di questa affermazione, poiché controllare i motori è un processo ingombrante, Bloomberg rapporti.

“Prendiamo sul serio le segnalazioni sulla sicurezza: disponiamo di un sistema di segnalazione sulla sicurezza ben noto a tutti i membri del nostro team e li incoraggiamo a segnalare eventuali suggerimenti e preoccupazioni sulla sicurezza”, ha affermato Zammit. Il confine. “Oltre a utilizzare questo sistema, incoraggiamo i dipendenti a fornire qualsiasi altro feedback che potrebbero avere tramite il loro manager, le risorse umane o il nostro team di leadership”.

David Johnson, un ex assistente di volo con droni per Amazon, ha detto Bloomberg che Amazon a volte eseguiva i test “senza un team di volo completo” e con “equipaggiamento inadeguato”. Johnson ha anche affermato che la società ha spesso assegnato più ruoli a una persona, un’affermazione Bloomberg dice è corroborato da altri due ex dipendenti Amazon.

“Danno alle persone più cose da fare in una finestra di tempo molto ristretta per cercare di aumentare i loro numeri e le persone tagliano gli angoli”, ha detto Johnson. Bloomberg. “Erano più preoccupati per il pompaggio dei voli e non volevano rallentare”.

Zammit ha negato le affermazioni di Johnson, affermando: “I membri dell’equipaggio sono assegnati a un solo ruolo per volo. Prima di ogni test di volo, i membri dell’equipaggio vengono informati sul loro ruolo individuale “, ha spiegato Zammit. Non fissiamo limiti di tempo per il completamento di alcun aspetto dei nostri test di volo e il nostro team può prendersi il proprio tempo per completare i propri ruoli in sicurezza. ”

Correzione 11 aprile 19:28 ET: Una versione precedente dell’articolo descriveva la discesa di un drone come “infuocata” quando ha preso fuoco quando è atterrato. Ci scusiamo per l’errore.

Aggiornamento 11 aprile 19:28 ET: Aggiunto contesto aggiuntivo che circonda la risposta di Amazon a un crash di droni e aggiunta un’ulteriore dichiarazione di Av Zammit.

Leave a Comment