Il vivaio offre piante autoctone Notizie quotidiane della penisola

SEQUIM – Nascosto in una proprietà di 5 acri a Happy Valley, Friendly Natives Plants and Design è specializzato in piante autoctone.

È “dedicato ad aiutare i proprietari di case e i piccoli project manager a creare, migliorare e restaurare [with native plants] il loro habitat naturale che si tratti di costa, prato, zona umida, bosco o cortile “, secondo il sito Web dell’azienda.

“Sono davvero entusiasta di aiutare le persone a ripristinare o ricreare i loro prati”, ha detto la proprietaria Lissa Bennett del suo vivaio al 2464 di Happy Valley Road.

Kim Williams, manager distrettuale del Clallam Conservation District, ha affermato che Friendly Natives è nell’elenco delle raccomandazioni del distretto per la disponibilità di piante autoctone.

“Quando ordiniamo piante autoctone, di solito sono in enormi ordini all’ingrosso che ordiniamo all’ingrosso, ma il suo vivaio è perfetto per il proprietario terriero della contea di Clallam”, ha detto Williams.

Bennett ha detto che lavora principalmente con i proprietari di case che cercano di ripristinare l’habitat nei loro cortili e le persone che hanno scoperto di recente o hanno sempre amato i nativi.

Friendly Natives vende un’ampia e fluttuante varietà di piante autoctone in un vivaio all’aperto recintato e ordinato, affiancato da un ampio sistema di compostaggio da un lato e una grande serra dall’altro, delimitata da piante autoctone e circondata da uccelli: volare, mangiare e cantare .

“Per me ha senso creare paesaggi con i nativi”, ha detto Bennett. “Sono belli e benefici per gli uccelli e la fauna selvatica intorno a noi”.

Ha detto che i nativi tendono a richiedere poca manutenzione, poiché si sono adattati all’ecologia locale.

Tuttavia, poiché il clima globale cambia i modelli meteorologici tradizionali, Bennett ha affermato che ha anche senso sperimentare con le piantagioni.

L’inventario copre tutti i tipi di esigenze: bulbi, graminacee, tappezzanti, felci, viti, arbusti e cespugli, e sempreverdi a foglia larga, conifere e latifoglie.

“La diversità degli ecosistemi e dei microclimi abbonda qui nella prateria di Sequim e nella valle di Dungeness e ai piedi delle montagne olimpiche”, ha affermato Bennett.

“Portiamo molti degli alberi autoctoni, arbusti, piante perenni ecc. che prosperano e forniscono l’habitat per la fauna selvatica, gli uccelli e gli impollinatori”, ha detto.

“È gratificante creare l’habitat per la quaglia e altri con siepi di rose selvatiche, mirtilli rossi, mirtilli rossi, prugne indiane e biancospino nero”.

Bennett ha detto che costruisce il suo inventario in diversi modi, come la propagazione, l’acquisizione da aree che vengono demolite per la costruzione e da terze parti.

“Ogni anno è diverso”, ha detto delle piante che vende.

Le attività all’inizio della primavera presso Friendly Natives includono “prepararsi per i clienti primaverili, invasare piantine, trovatelli e radici nude”, ha detto Bennett.

Kim Williams, manager distrettuale del Clallam Conservation District, ha affermato che Friendly Natives è nell’elenco delle raccomandazioni del distretto per la disponibilità di piante autoctone.

“Quando ordiniamo piante autoctone, di solito sono in enormi ordini all’ingrosso che ordiniamo all’ingrosso, ma il suo vivaio è perfetto per il proprietario terriero della contea di Clallam”, ha detto Williams.

Secondo il sito web del Conservation District: “Le piante originarie della nostra regione si sono evolute con insetti, funghi, parassiti e malattie autoctoni e fauna selvatica per molte migliaia di anni.

“Così, hanno sviluppato la capacità di attrarre animali autoctoni che li beneficiano [such as pollinating and seed-dispersing insects and birds]e respingono o sopravvivono agli organismi nativi che li danneggiano [such as diseases and insects].

“Le piante autoctone attraggono una più ampia varietà di fauna selvatica autoctona rispetto alle piante introdotte e alcuni animali selvatici autoctoni dipendono totalmente dalle piante autoctone. Inoltre, le piante autoctone della nostra zona sono adatte a crescere nei suoli e nel clima della nostra regione, richiedendo meno manutenzione [such as watering and fertilizing] rispetto ai non nativi. ”

Bennett ha detto che ha lavorato e vissuto con le piante per tutta la vita.

“I miei genitori hanno sempre avuto un giardino”, ha detto.

Essendo originaria della contea di Kitsap, i suoi genitori la portavano spesso nella penisola olimpica per fare escursioni e campeggiare.

Ha studiato agricoltura biologica all’Evergreen State College negli anni ’70 e da allora lavora professionalmente con piante intorno al Puget Sound. Bennett si è trasferito a Sequim nell’autunno del 2018.

“Mi sento davvero privilegiata di potermi trasferire qui”, ha detto.

Friendly Natives è gestita quasi interamente dalla stessa Bennett: ha un dipendente che viaggia da Port Angeles per quattro ore a settimana.

È aperto solo su appuntamento. E-mail [email protected].

Gli elenchi delle piante vendute da Bennett sono disponibili per la lettura online, nonché un numero di contatto e altre informazioni su friendlynatives.net.

Leave a Comment