L’USPS interrompe il servizio nella città della California invasa dai senzatetto dopo ripetuti attacchi ai corrieri postali

Il servizio postale degli Stati Uniti ha sospeso il servizio postale in una località balneare della California afflitta da accampamenti per senzatetto dopo che l’agenzia ha affermato che i suoi corrieri postali sono stati attaccati negli ultimi mesi.

Il primo incidente è avvenuto a Santa Monica il 19 gennaio, quando un postino è stato attaccato da una persona armata di manico di scopa vicino all’incrocio tra la 14th Street e Arizona Avenue, a tre isolati dalla spiaggia.

Secondo quanto riferito dalla CBS News, il vettore non è rimasto ferito nell’attacco.

Diversi mesi dopo, i residenti del quartiere hanno ricevuto avvisi dall’USPS che li informava della sospensione del servizio di consegna a tutti gli indirizzi situati lungo l’isolato 1300 della 14th Street.

L’avviso spiegava che “più vettori sono stati oggetto di aggressioni e minacce di aggressione da parte di un individuo che non è stato individuato o arrestato”.

Scorri verso il basso per il video

L’isolato 1300 della 14a strada a Santa Monica, nella foto, teatro di almeno tre assalti ai corrieri postali negli ultimi mesi, ha affermato l’USPS

Un lavoratore del servizio postale degli Stati Uniti (USPS) scarica i pacchi dal suo camion.  Il servizio postale è stato sospeso in un quartiere di Santa Monica a causa dei recenti assalti ai corrieri delle lettere

Un lavoratore del servizio postale degli Stati Uniti (USPS) scarica i pacchi dal suo camion. Il servizio postale è stato sospeso in un quartiere di Santa Monica a causa dei recenti assalti ai corrieri delle lettere

La portavoce dell’USPS Natashi Garvins ha confermato che negli ultimi mesi si sono verificati tre incidenti separati nell’area che hanno coinvolto tre diversi corrieri postali, secondo Fox News Digital.

“Questo è un passo insolito, ma necessario per proteggere i nostri dipendenti”, ha affermato Garvins prima di rifiutarsi di entrare nei dettagli.

Tuttavia, solo un assalto è stato ufficialmente segnalato alle autorità, secondo quanto riportato da CBS News.

Nel frattempo, l’USPS ha ancora consegnato pacchi nel quartiere nonostante l’avviso, ma la consegna della posta cartacea è stata interrotta, con i residenti che devono ritirare la posta di persona presso l’ufficio postale locale sulla 7th Street.

L'incrocio tra la 14th Street e l'Arizona Avenue a Santa Monica, dove un postino che consegnava la posta è stato attaccato da un residente con un manico di scopa

L’incrocio tra la 14th Street e l’Arizona Avenue a Santa Monica, dove un postino che consegnava la posta è stato attaccato da un residente con un manico di scopa

A partire da lunedì, non è chiaro quando finirà la sospensione.

Una portavoce del dipartimento di polizia di Santa Monica ha detto all’outlet che il dipartimento è venuto a conoscenza per la prima volta della sospensione del servizio dell’USPS sabato.

Il servizio di ispezione postale degli Stati Uniti ha affermato di “essere a conoscenza delle recenti segnalazioni di attività sospette nei confronti dei corrieri postali a Santa Monica, in California”, secondo una dichiarazione fornita a Fox News Digital.

“Gli ispettori postali stanno attualmente indagando sugli incidenti e al momento non sono in grado di commentare ulteriormente”.

“Gli ispettori postali incoraggiano chiunque osservi attività sospette che coinvolgono la posta degli Stati Uniti a segnalarlo alla polizia locale e agli ispettori postali al numero 1-877-876-2455”.

La notizia arriva dopo che dozzine di senzatetto hanno dovuto essere rimosse da un accampamento nel vicino centro di Los Angeles, dopo che residenti e imprenditori si sono lamentati che l’area era stata danneggiata da crimini che andavano dall’aggressione sessuale all’uso aperto di droghe, atti vandalici, incendi e prostituzione.

Durante la settimana del 2 aprile, i crimini violenti totali nella Greater Los Angeles sono aumentati del 7%, con rapine oltre il 17% e aggressioni oltre il 4%.

Secondo le statistiche della polizia, analizzate da NBC News, il crimine in cui il sospetto era indicato come senzatetto è aumentato del 31% a Venezia nell'ultimo anno.  Nello stesso periodo le vittime di reati senza fissa dimora sono aumentate dell'83%.

Secondo le statistiche della polizia, analizzate da NBC News, il crimine in cui il sospetto era indicato come senzatetto è aumentato del 31% a Venezia nell’ultimo anno. Nello stesso periodo le vittime di reati senza fissa dimora sono aumentate dell’83%.

'Vediamo combattimenti quasi ogni giorno.  C'è uso di droghe all'aperto, c'è una semi nudità mentre urinano e defecano sotto un albero.  Ci hanno rubato le biciclette, ci sono incendi, ci sono aghi ovunque e i bambini a scuola sono esposti a tutto

‘Vediamo combattimenti quasi ogni giorno. C’è uso di droghe all’aperto, c’è una semi nudità mentre urinano e defecano sotto un albero. Ci hanno rubato le biciclette, ci sono incendi, ci sono aghi ovunque e i bambini a scuola sono esposti a tutto”, ha detto un residente

La popolazione senza fissa dimora è cresciuta a Venezia.  Un conteggio nel 2014 mostrava solo 175 persone che vivevano in modo irregolare.  Cinque anni dopo quella cifra era di oltre 1.200.  Ma è negli ultimi mesi che le cose sono andate fuori controllo

La popolazione senza fissa dimora è cresciuta a Venezia. Un conteggio nel 2014 mostrava solo 175 persone che vivevano in modo irregolare. Cinque anni dopo quella cifra era di oltre 1.200. Ma è negli ultimi mesi che le cose sono andate fuori controllo

Il gruppo di circa 30 persone rimaste è stato trasferito dal quartiere di Little Tokyo, a pochi isolati dal municipio, nell’ultima di una serie di operazioni di pulizia per trasferire i senzatetto in alloggi temporanei e far fronte allo sconcertante livello di senzatetto nella città di Angels, dove il 94% dei residenti afferma che il problema è un problema serio.

Il personale sanitario ha lavorato nella notte per rimuovere i detriti lasciati nelle strade dopo che i volontari hanno aiutato a spostare le persone e alcuni dei loro effetti personali.

È la seconda spazzata del Toriumi Plaza nelle ultime settimane. Il mese scorso, la Los Angeles Homeless Services Authority ha trasferito 55 persone dall’accampamento in rifugi, lasciando solo da 25 a 30 persone a casa, secondo quanto riportato da FOX11.com, il consigliere comunale Kevin de León.

Le precedenti operazioni di pulizia hanno preso di mira le aree di Echo Park e MacArthur Park.

In un recente sondaggio condotto dal Los Angeles Times, la suddetta crisi dei senzatetto è stata definita la più grande preoccupazione tra i residenti, prima dell’accessibilità economica degli alloggi, del traffico, della qualità dell’aria e del cambiamento climatico.

.

Leave a Comment