L’affare PS Plus devasta Oddworld: Sviluppatore Soulstorm:

Mentre i titolari della piattaforma intensificano l’importanza dei servizi in abbonamento, il pezzo grosso di Oddworld Inhabitants Lorne Lanning ha descritto la sua azienda PS Plus: trattare come “devastante”. Il veterano del settore, la cui azienda ha lanciato Oddworld: Soulstorm nel sottomarino di Sony su PS5 – stava parlando candidamente come parte di un podcast Xbox e, sebbene abbia chiarito che la colpa non era di PlayStation, è chiaramente insoddisfatto del modo in cui le cose si sono svolte per il suo gioco.

Nell’intervista tortuosa, spiega che lo sviluppatore aveva bisogno di supporto finanziario per ottenere il suo Oddworld: Il remake di Exoddus di Abe si è concluso e quindi ha firmato un accordo con Sony per rilasciare il gioco su PS Plus il primo giorno. Non rivela i dettagli finanziari dell’accordo, ma leggendo tra le righe sembra che alla squadra sia stata pagata una tariffa fissa, che alla fine gli ha dato una coperta di sicurezza monetaria per concludere la produzione.

Tuttavia, quando ha firmato l’accordo, puntava sul fatto che la PS5 fosse ancora relativamente nuova quando ha raggiunto la finestra di rilascio prevista per gennaio 2021; poiché si è scoperto che una pandemia globale ha avuto un impatto drammatico sui flussi di lavoro globali e il gioco è stato posticipato ad aprile 2021. Ciò ha concesso a Sony altri tre mesi per vendere le console PS5, il che significava che alla fine c’erano più console e, quindi, PS Abbonati Plus: sul mercato rispetto a quanto previsto da Oddworld Inhabitants. Vale la pena notare che gli abbonati che non possedevano una PS5 potevano comunque aggiungere il gioco alla propria libreria tramite il web store, se lo desideravano.

Il risultato è che ben quattro milioni di persone hanno scaricato il gioco come parte dell’abbonamento Sony, ma le vendite a prezzo pieno sono state significativamente inferiori al previsto. In quanto tale, lo sviluppatore è stato devastato, perché sebbene abbia ancora ricevuto un pagamento forfettario soddisfacente da PlayStation, sembra che il periodo di PS Plus abbia avuto un impatto diretto sulle vendite della versione. Naturalmente, vale la pena ricordare che anche il colosso giapponese ha commercializzato a morte questo titolo, forse più di alcune versioni first party.

L’intervista originale è un po’ dappertutto e pensiamo che Lanning fatica un po’ a comunicare il suo punto di vista. Quattro milioni di download sembrano una cosa positiva, ma vale la pena ricordare che Oddworld: L’accoglienza critica di Soulstorm è stata debole e probabilmente non c’è stato molto passaparola positivo dopo il giveaway. Inoltre, sarebbe ingenuo presumere che quattro milioni di persone avrebbero pagato il prezzo intero per il gioco, anche se lo avessero scaricato con PS Plus.

Ma è interessante sentire qualcuno parlare in modo alquanto negativo dei servizi in abbonamento. Mentre Sony è stata più tranquilla su questo fronte, le pubbliche relazioni di Microsoft hanno sempre dipinto Game Pass come positivo per gli sviluppatori, promettendo che praticamente garantisce un aumento delle vendite e del coinvolgimento. Questa prospettiva ottimistica è prevedibile data l’importanza del modello di business per Xbox, e ovviamente non sarebbe giusto confrontare PS Plus direttamente con ciò che sta facendo il Team in Green, ma ecco uno sviluppatore che forse è un po’ più scettico sugli abbonamenti, con esperienza diretta di tutto.

.

Leave a Comment