PlayStation Plus è stato “devastante” per Oddworld: Vendite di Soulstorm, creatore delle affermazioni:

Lorne Lanning, il creatore della serie Oddworld, ha affermato che incluso il suo gioco più recente, Oddworld: Soulstorm in PlayStation Plus come gioco mensile in bundle è stato “devastante” per le vendite del gioco.

Parlando sul podcast di Xbox Expansion Pass questa settimana (trascritto da VGC), lo sviluppatore veterano ha affermato che, nonostante il suo studio Oddworld Inhabitants si aspetta da 50.000 a 100.000 copie di Oddworld: Soulstorm da rivendicare durante il suo periodo come gioco gratuito per PS Plus, è stato scaricato oltre 4 milioni di volte.

Lanning ritiene che lo studio abbia quindi perso i profitti a causa dell’inaspettata popolarità del titolo sul servizio in abbonamento di Sony che ha intaccato le potenziali vendite.

PS Plus in genere offre ai suoi abbonati fino a quattro giochi PS4 e PS5 ogni mese come parte del prezzo di abbonamento.

Avviso: Per visualizzare questo incorporamento si prega di consentire l’uso dei cookie funzionali nelle preferenze dei cookie.

“È una specie di arma a doppio taglio… Ti farò un esempio su Soulstorm”, ha detto Lanning, quando gli è stato chiesto di PS Plus. Ha spiegato che inizialmente riteneva che fare un accordo PS Plus fosse una necessità “per portare a termine il progetto”.

“Stavamo colpendo una serie di problemi di debito tecnico legacy e problemi di talento e sai, l’industria dei giochi sta emergendo rapidamente, grandi aziende stanno pagando fortune”, ha spiegato.

Lanning ha detto che inizialmente era riluttante a regalare Soulstorm su PS Plus a causa della mancanza di console PS5 disponibili a gennaio 2021. Tuttavia, il team alla fine ha concordato, con Lanning che ha affermato che “pensavamo di aver fatto un buon affare” .

Lui ha spiegato: “Il massimo che potremmo vendere è meno dei soldi che riceviamo… Potremmo vendere 50.000 unità al lancio, forse 100.000 unità. Erano numeri piuttosto piccoli perché non ci sarebbero state molte PS5. ”

Lanning ha affermato che il gioco ha funzionato significativamente meglio di quanto la squadra avrebbe potuto immaginare a causa del cambiamento nella data di uscita.

“Poiché è slittato ad aprile, avevamo il gioco più scaricato su PS5 e, credo, si stava avvicinando a… quasi quattro milioni di unità o qualcosa del genere gratuitamente perché erano tutti abbonamenti. Quindi per noi è stato devastante”.

L’analista dell’industria dei giochi Piers Harding-Rolls da allora ha commentato le affermazioni di Lanning, sottolineando che sembrava che il gioco potesse non essere nemmeno finito se i soldi di PS Plus non fossero stati offerti.

Avviso: Per visualizzare questo incorporamento si prega di consentire l’uso dei cookie funzionali nelle preferenze dei cookie.

“Tuttavia, questo sottolinea la difficoltà di prendere una decisione sull’inclusione al lancio dei servizi di abbonamento ai contenuti dei giochi”, ha aggiunto.

Nonostante le affermazioni di Lanning, molti altri sviluppatori hanno beneficiato dell’inclusione dei loro giochi nei bundle PS Plus.

Dopo il successo virale di Fall Guys di Mediatonic, che ha debuttato anche su PlayStation Plus, la versione Steam del gioco avrebbe venduto oltre 7 milioni di copie. Il gioco avrebbe anche battuto il record come il gioco più scaricato nella storia del servizio PlayStation Plus.

A causa degli accordi di riservatezza, gli sviluppatori non sono autorizzati a discutere i dettagli esatti delle loro offerte di giochi PS Plus, ma resta inteso che Sony in genere paga una commissione una tantum per assicurarsi un titolo per il servizio.

Di recente è stato affermato che da parte di Microsoft, ha pagato “tra $ 5-10 milioni” per assicurarsi i Guardiani della Galassia della Marvel per Xbox Game Pass.