Spotlight AACR: Victoria’s Secret premia 5 ricercatrici sul cancro, AbbVie e altro

Al termine della riunione annuale dell’American Association of Cancer Research (AACR), ci sono state alcune notizie e presentazioni di ricerca sorprendenti ed entusiasmanti. Ecco uno sguardo.

Victoria’s Secret e Pelotonia consegnano a cinque ricercatrici sul cancro un premio di $ 100.000

Il Victoria’s Secret Global Fund for Women’s Cancers 2022 Meritorious Awards, in collaborazione con l’organizzazione benefica per il cancro Pelotonia e l’AACR, presentato cinque ricercatrici sul cancro con premi per risultati scientifici di $ 100.000 ciascuna. Questo è stato il premio inaugurale fornito dal fondo, che assegnerà 5 milioni di dollari all’anno alle scienziate che studiano i tumori delle donne. Dal 2011, Victoria’s Secret ha raccolto 21 milioni di dollari per la ricerca sul cancro.

I vincitori sono:

• Joan S. Brugge, Ph.D., Harvard Medical School, per la ricerca sul cancro al seno.

• Dott. Susan M. Domcheck, MD, University of Pennsylvania, per i test genetici per i geni di suscettibilità al cancro al seno ad alta penetranza.

• Dott. Karen H. Lu, MD, MD Anderson Cancer Center dell’Università del Texas, Houston, per la ricerca fondamentale sul cancro dell’endometrio nella sindrome di Lynch.

• Dott. Lisa A. Newman, MD, MPH, New York-Presbyterian/Weill Cornell Medical Center, New York, per l’eziologia dei tumori al seno nelle donne africane e afroamericane.

• Dott. Martine J. Piccard, MD, Ph.D., Universite Libre de Burxelles, Bruxelles, Belgio, per l’avanzamento degli studi clinici sul cancro al seno e lo sviluppo di farmaci.

“Sosteniamo da tempo la ricerca sul cancro, ma questo particolare programma – accelerare l’innovazione nella ricerca sul cancro per le donne, da parte delle donne – è un modo tangibile con cui stiamo dando vita alla visione del nostro marchio di essere una delle principali sostenitrici delle donne”, ha affermato Christy Tostevin, vicepresidente senior per le comunicazioni e le relazioni con la comunità, Victoria’s Secret. “Siamo eccezionalmente orgogliosi di condividere il premio inaugurale del Fondo con cinque donne eccezionali che hanno guidato questo lavoro di fondamentale importanza per decenni e stanno ispirando la prossima generazione di donne leader nel cancro”.

Il farmaco per la mielofibrosi AbbVie suggerisce il successo nel potenziale biomarcatore

Con sede a Chicago AbbVie ha condiviso i risultati dallo studio di fase II REFINE di navitoclax insieme all’inibitore JAK di Novartis e Incyte Jakafi (ruxolitinib) in pazienti con mielofibrosi che non hanno risposto bene al solo Jakafi. Questo è stato uno studio di dosaggio con 32 pazienti valutabili. Di questi, il 38% ha dimostrato un miglioramento della fibrosi del midollo osseo di almeno un grado. Navitoclax ha anche ottenuto una riduzione del 20% della frequenza dell’allele della variante del gene driver (VAF), un potenziale biomarcatore per il cancro. Questi dati non sono ancora sufficientemente maturi per determinare se il farmaco sta avendo un impatto sulla sopravvivenza. Tuttavia, la sopravvivenza globale (OS) mediana per i pazienti trattati con navitoclax è stata di 28,5 mesi.

“Il controllo della malattia con l’inversione della fibrosi del midollo osseo è una chiave oggettiva per migliorare i risultati dei pazienti”, ha affermato il dott. Mohamed Zak, MD, Ph.D., vicepresidente e responsabile globale dello sviluppo clinico oncologico presso AbbVie. “Ecco perché siamo particolarmente lieti di questi primi risultati di navitoclax in combinazione con ruxolitinib che indicano che il suo nuovo meccanismo d’azione di induzione della morte cellulare può causare l’inversione della fibrosi del midollo osseo e prolungare la sopravvivenza per i pazienti che rispondono al trattamento”.

Combinazione anticorpale incoraggiante di Trishula per il cancro gastrico

Con sede a sud di San Francisco Terapia Trishula presentato Dati promettenti dello studio di fase Ib iniziale di TTX-030 in combinazione con un anticorpo sperimentale anti-PD-1, budigalimab e chemioterapia FOLFOX per il trattamento di prima linea di pazienti con carcinoma gastrico o della giunzione gastroesofagea HER2-negativo localmente avanzato/metastatico. La combinazione di farmaci è stata generalmente ben tollerata e ha dimostrato segnali antitumorali incoraggianti. TTX-030 è un anticorpo anti-CD39 di prima classe che Trishula sta sviluppando con AbbVie. Budigalimab è stato sviluppato da AbbVie.

“I tassi di risposta inclusi nei pazienti con tumori bassi PD-L1 osservati in questa analisi preliminare sono molto incoraggianti e supportano il potenziale di TTX-030 per avere un impatto sullo standard di cura per i pazienti con cancro gastrico e gastroesofageo”, ha affermato il dott. Zev Wainberg, MD, professore di medicina all’UCLA e co-direttore del programma di oncologia GI dell’UCLA.

Il vaccino CoVac-1 COVID-19 può aiutare i pazienti oncologici con carenze delle cellule B

CoVac-1 è un nuovo vaccino contro COVID-19 e negli studi clinici il candidato vaccino a base di peptidi induce risposta immunitaria robusta contro SARS-CoV-2. Da notare che la maggior parte dei vaccini approvati non induce forti risposte immunitarie nelle persone immunocompromesse, come i malati di cancro. I ricercatori dell’ospedale universitario di Tubinga in Germania hanno condotto uno studio sul CoVac-1 su pazienti oncologici con deficit dei linfociti B, in genere perché la chemioterapia o l’immunoterapia hanno distrutto i linfociti B, che sono responsabili delle risposte immunitarie mediate da anticorpi.

“Per quanto ne sappiamo, CoVac-1 è attualmente l’unico vaccino candidato a base di peptidi specificamente sviluppato e valutato per i pazienti immunocompromessi”, ha affermato il dott. Juliane Walz, MD, autrice senior dello studio e professore di immunoterapia a base di peptidi presso l’UHT.

Il gruppo di ricerca sta preparando uno studio di Fase III di CoVac-1 in un gruppo più ampio di pazienti immunocompromessi. La speranza è che il vaccino protegga i pazienti oncologici con deficit dei linfociti B da COVID-19 grave.

.

Leave a Comment