Tipi, segni, probabilità e trattamento

La recidiva del cancro del polmone si verifica quando i medici rilevano il cancro del polmone dopo un periodo in cui la malattia non è rilevabile. Significa che il cancro è tornato dopo un trattamento che ha avuto successo a breve termine. Il tasso di recidiva del cancro è diverso per i tumori polmonari a piccole cellule e non a piccole cellule e le possibilità di recidiva dipendono da vari fattori.

Sebbene trattamenti diversi possano eliminare le cellule tumorali nei polmoni di qualcuno, anche i trattamenti efficaci contro il cancro del polmone non possono garantire una cura permanente.

Questo articolo fornisce uno sguardo dettagliato alla scienza della recidiva del cancro del polmone, inclusi i tipi, i segni, la probabilità, le cause e i fattori di rischio. Discute anche il trattamento per il cancro ai polmoni e le opzioni di supporto e le prospettive per le persone che convivono con la malattia.

Il Società americana del cancro (ACS) definisce il cancro ricorrente come il cancro che i medici trovano dopo il trattamento e dopo un periodo durante il quale non sono stati rilevati segni di cancro.

Esistono tre tipi principali di recidiva del cancro:

  • Ricorrenza locale: Il cancro ritorna nella stessa area in cui è iniziato il cancro iniziale.
  • Ricorrenza regionale: Il cancro ritorna nei linfonodi che circondano l’area in cui è iniziato il cancro iniziale.
  • Ricorrenza lontana: Il cancro appare in una parte del corpo che è a una certa distanza dall’area in cui è iniziato il cancro iniziale.

I tumori ricorrenti a distanza sono diversi dai secondi tumori, che il sindrome coronarica acuta definisce come tumori che si sviluppano dopo il cancro iniziale ma non sono correlati ad esso.

Le persone con cancro ai polmoni hanno un rischio aumentato di sviluppare i seguenti secondi tumori:

I segni di recidiva del cancro dipenderanno da dove si è ripresentato il cancro. Se il cancro si ripresenta nei polmoni, ad esempio, i segni tipici di un cancro del polmone ricorrente saranno gli stessi dei segni comuni del cancro del polmone iniziale.

Il sindrome coronarica acuta elenca questi sintomi come segue:

Tuttavia, se il cancro ricorrente si manifesta in una parte del corpo diversa, potrebbe causare altri sintomi. Esempi inclusi:

  • dolore osseo, se il cancro è nelle ossa
  • mal di testa, problemi di equilibrio, vertigini e convulsioni se il cancro è nel cervello
  • ittero, se il cancro appare nel fegato
  • linfonodi ingrossati, se il cancro appare nei linfonodi

I dati sui tassi di recidiva del cancro del polmone sono limitati e sono necessarie ulteriori ricerche su larga scala.

Tuttavia, la ricerca del 2020 lo suggerisce circa il 30% delle persone con cancro ai polmoni negli stadi da 1 a 3 svilupperà un cancro ricorrente.

Gli autori affermano che la forma più comune di carcinoma polmonare ricorrente è un tumore a distanza del sistema nervoso centrale. Tali tumori costituiscono circa il 37% di tutti i tumori polmonari ricorrenti.

Tuttavia, la possibilità di recidiva può dipendere dal tipo di cancro ai polmoni:

Carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC)

Per le persone con NSCLC, alcuni prova indica le seguenti possibilità di ricorrenza:

  • 5–19% per la fase 1
  • 11–27% per la fase 2
  • 24–40% per la fase 3

Carcinoma polmonare a piccole cellule (SCLC)

È più difficile trovare stime precise dei tassi di recidiva per SCLC.

Tuttavia, i ricercatori suggeriscono che il stragrande maggioranza delle persone con questa forma di cancro ai polmoni sperimenterà una recidiva.

Secondo Cancer Research UK, il cancro potrebbe ripresentarsi perché il trattamento iniziale non ha rimosso tutte le cellule tumorali e le cellule rimanenti si sono sviluppate in un nuovo tumore.

In altri casi, le cellule tumorali possono essersi diffuse ad altre aree del corpo, formando un tumore altrove.

Una persona può prevenire la ricomparsa del cancro ai polmoni?

Come la sindrome coronarica acuta spiega, è possibile che alcune persone riducano le probabilità di recidiva del cancro. Possono ridurre al minimo il rischio:

  • smettere di fumare, se applicabile, o evitare il fumo passivo
  • esercizio
  • mangiare una dieta equilibrata e nutriente

Anche se il cancro si è diffuso, smettere di fumare può aiutare le persone con cancro ai polmoni a vivere più a lungo. Può anche ridurre la possibilità che si sviluppi un altro cancro ai polmoni.

Sono necessarie ulteriori ricerche per capire fino a che punto la dieta e l’esercizio fisico possono influenzare la recidiva del cancro ai polmoni.

Il sindrome coronarica acuta spiega che le opzioni di trattamento varieranno per i tumori polmonari ricorrenti.

L’adeguatezza di una data opzione di trattamento dipenderà da:

  • quando il cancro si è ripresentato
  • dove si è ripresentato
  • quanto si è diffuso
  • la salute generale di una persona
  • i valori e i desideri di una persona

Trattamenti ricorrenti per il cancro del polmone potrebbero includere:

Per saperne di più

Ulteriori informazioni sul trattamento per il cancro ai polmoni.

Le prospettive per le persone con carcinoma polmonare ricorrente variano notevolmente. Vari fattori, tra cui il tipo e la gravità del cancro ai polmoni e la presenza di altre condizioni, possono determinare la prospettiva di una persona.

I tumori polmonari ricorrenti possono anche causare gravi condizioni di salute mentale, come ansia e depressione. Può essere molto difficile per qualcuno sopravvivere a un cancro ai polmoni, solo per vederlo tornare. Un’adeguata assistenza sanitaria mentale è, quindi, spesso molto importante.

Una persona che necessita di ulteriore supporto può contattare le seguenti organizzazioni:

Chiunque manifesti sintomi di cancro ai polmoni dovrebbe chiedere immediatamente il parere di un medico.

Individuazione precoce del cancro aumenta Le possibilità di guarigione di una persona perché è più probabile che il trattamento sia efficace.

Di seguito, rispondiamo ad alcune domande frequenti sulla recidiva del cancro del polmone.

Il cancro ai polmoni torna sempre?

I tumori polmonari non si ripresentano sempre.

Tuttavia, un proporzione significativa di NSCLC possono ripresentarsi, insieme al in modo schiacciante di SCLC.

Per quanto tempo il cancro del polmone rimane in remissione?

La durata della remissione dipende da molti fattori e i dati sono complessi.

Ad esempio, la ricerca mostra che la recidiva del cancro del polmone dopo un intervento chirurgico di successo per NSCLC si verifica in genere a 6–8 mesi o 22–24 mesi.

Al contrario, nelle persone con SCLC, il periodo medio di remissione dopo il trattamento di seconda linea è di circa 4,6 mesi.

Nessun trattamento per il cancro del polmone è del tutto affidabile. Anche se i medici riescono a curare temporaneamente il cancro ai polmoni di qualcuno, c’è la possibilità che il cancro si ripresenti.

Se una persona nota sintomi di recidiva di cancro ai polmoni, deve contattare immediatamente un operatore sanitario.

.

Leave a Comment