Buone notizie: il caricabatterie per telefono più potente del sistema solare e il più grande incrocio di animali del pianeta Terra

Benvenuto nel riepilogo delle buone notizie, il tuo riassunto settimanale di ciò che sta andando bene nel mondo. Abbiamo cinque notizie positive per te:

  • Una svolta scientifica che potrebbe vederti caricare il telefono usando il sole
  • Un uomo che ha vinto alla lotteria 200 milioni di euro e li ha spesi quasi tutti per fondare un ente di beneficenza
  • Un’iniziativa che trasforma gli autobus londinesi in centri di cura per i senzatetto
  • Il più grande incrocio di animali del mondo è stato costruito su una delle autostrade più trafficate della California
  • Produttori di birra che producono birra per aiutare lo sforzo umanitario in Ucraina

1. Presto potrebbero essere disponibili caricatori per telefoni a energia solare

Nel 2017, i ricercatori di un’università svedese hanno creato un sistema in grado di catturare e immagazzinare l’energia solare per un massimo di 18 anni. L’invenzione è stata un passo radicale, ma è rimasta una grande sfida: trasformare questa riserva di energia solare in elettricità.

Il mese scorso, gli scienziati svedesi della Chalmers University hanno inviato un campione del loro sole catturato a Shanghai, dove i ricercatori della Jiao Tong University sono riusciti a convertirlo.

“Stiamo lavorando allo sviluppo di sistemi molecolari in grado di catturare la luce solare, immagazzinarla e rilasciarla sotto forma di calore su richiesta. La novità è che abbiamo sviluppato un dispositivo in grado di trasformare questo calore in energia elettrica in un modo molto locale, “ha affermato Kasper Moth-Poulsen, professore alla Chalmers University of Technology.

Il nuovo generatore è un chip ultrasottile che potrebbe essere integrato in dispositivi elettronici come cuffie, smartwatch e telefoni.

prof. Moth-Poulsen si è detto “davvero entusiasta di questo lavoro”, che potrebbe potenzialmente sostituire le batterie, offrendoci un nuovo modo per sfruttare l’energia del sole e aiutare il clima mantenendo in funzione la nostra elettronica essenziale.

Leggi di più su questa svolta qui.

2. L’uomo che vince 200 milioni di euro alla lotteria spende quasi tutto per fondare un ente di beneficenza

Quindi hai vinto alla lotteria. Hai in tasca 200 milioni di euro. Per cosa lo spendi per primo? Uno yacht? Forse un attico a Parigi? Isola privata?

Un uomo in Francia che si è trovato in questa posizione fortunata ha deciso qualcosa di un po’ diverso. Ha utilizzato le sue vincite del jackpot – quasi tutti 200 milioni – per creare una fondazione ambientale per proteggere le foreste e aumentare la biodiversità.

L’uomo, la cui vera identità rimane un mistero e che ha utilizzato lo pseudonimo di Guy, ha affermato in una lettera aperta che il suo “sogno non è mai stato quello di acquisire barche, castelli o auto sportive, è essere utile e dare un senso a questo denaro, con il massimo impatto positivo”.

Ha chiamato la fondazione Anyama, come una città della Costa d’Avorio dove ha trascorso del tempo. Ha detto: “Il fondo di dotazione Anyama è il risultato di un desiderio di agire per la natura e gli esseri umani, che ho da anni”, aggiungendo che “dare rende felici le persone e costituisce una leva formidabile per trasformare l’indignazione in concreto e utile Azioni “.

Isabelle Césari, responsabile delle relazioni dei grandi vincitori della Française des Jeux, l’operatore della lotteria francese, ha affermato che la donazione è stata una “grande prima”.

Césari dice che una donazione di questa proporzione è del tutto eccezionale: “La generosità emerge molto spesso tra i nostri vincitori. Molto spesso riguarda la loro cerchia ristretta, con l’idea di donare a coloro che amano, ma anche a coloro che non hanno avuto il stessa fortuna nella vita”.

3. L’iniziativa trasforma i grandi autobus rossi in centri di cura per i senzatetto

Gli autobus londinesi vengono trasformati in centri di cura mobili, finanziati da una compagnia di caffè chiamata Change Please, che utilizza il 100% dei suoi profitti per finanziare iniziative di beneficenza.

L’ente di beneficenza combatte i senzatetto offrendo formazione per baristi e offrendo opportunità di alloggio e lavoro.

E ora hanno lanciato Driving for Change, che vedrà tre autobus londinesi attrezzati per supportare i senzatetto. Potranno vedere personale medico e dentisti, aprire conti bancari su misura per chi non ha una fissa dimora e ricevere consigli su come trovare lavoro.

Uno degli autobus avrà a bordo docce e parrucchieri perché, come ha detto a Euronews Henrietta MacEwen, responsabile di Driving for Change: “Questo è importante. Le persone dimenticano che è così importante per i senzatetto sentirsi bene con se stessi tanto quanto sono a bordo per strada. Possono salire a bordo, essere accuditi e accuditi”.

Un altro autobus vanta una suite odontoiatrica completa e un’infermiera. MacEwen ha dichiarato: “Uno dei maggiori problemi [for] i senzatetto sono i loro denti. [Their circumstance make it very difficult to] trova un posto dove andare e lavarti i denti ogni sera o ogni mattina.

Il terzo autobus è in lavorazione e si concentrerà sulla salute mentale e sui problemi delle donne, “perché le donne sono le senzatetto silenziose”, afferma MacEwen.

Gli autobus viaggiano dentro e intorno a Londra e hanno visto più di 250 persone da quando sono stati lanciati a novembre. MacEwen afferma che Driving for Change aiuterà con le piccole cose che possiamo fare per aiutare qualcuno a sentirsi di nuovo umano – “per aiutarlo a sentire di essere stato visto”.

4. Il più grande attraversamento di animali del mondo si estende su una delle autostrade più trafficate della California

Il più grande attraversamento di animali del mondo inizierà la costruzione questo mese su una delle autostrade più trafficate degli Stati Uniti. Sarà lungo 64 metri e largo 50 metri e collegherà le aree montane attualmente divise dalla strada, consentendo ad animali come coyote, lucertole e puma protetti di spostarsi tra le due aree in sicurezza.

Beth Pratt, leader della conservazione della National Wildlife Federation, ha trascorso quasi 10 anni a pianificare il progetto, raccogliere fondi e convincere le autorità ad andare avanti.

Più della metà del costo sarà finanziato da donazioni private, inclusi $ 300.000 dalla fondazione di Leonardo DiCaprio. Il resto proverrà da fondi pubblici stanziati per scopi di conservazione.

Robert Rock, l’architetto paesaggista che ha guidato il progetto, afferma che questo tipo di costruzione incentrato sulla natura lo rende insolito tra gli altri ponti della fauna selvatica. L’incrocio degli animali della California è progettato per mimetizzarsi nell’ambiente su entrambi i lati.

A differenza di un tradizionale cavalcavia autostradale, l’attraversamento sosterrà la fauna selvatica e fornirà l’habitat, il riparo, il cibo e l’acqua di cui le singole specie hanno bisogno per prosperare.

5. I produttori di birra si uniscono per aiutare gli sforzi umanitari in Ucraina

Nel Northumberland, nel nord dell’Inghilterra, la gente del posto sta aiutando a salvare vite in Ucraina facendo ciò che sanno fare meglio da millenni: produrre birra.

La città di Twice Brewed ha una tradizione birraria che risale all’epoca romana. E un birrificio con sede lì si è unito a un collettivo di birrai locali che stanno raccogliendo fondi per il lavoro umanitario della Croce Rossa in Ucraina – con una birra a base di barbabietola, un ingrediente tradizionale della cucina ucraina.

La birra, chiamata Resist e descritta come una Stout anti-imperiale ucraina, è stata sviluppata da produttori di birra ucraini sfollati per la campagna Drinkers for Ukraine. Hanno condiviso la loro ricetta online e hanno lanciato un appello ai birrifici di tutto il mondo per realizzarla e donare il ricavato alla Croce Rossa.

“È fondamentalmente una stout imperiale, una strong stout – la stout è una birra scura, la stout imperiale è una birra scura davvero forte. E ovviamente, poiché è l’Ucraina che si oppone alla Russia, è stato deciso di chiamarla stout anti-imperiale , “Matthew Brown, capo birraio della Twice Brewed Brewing Company, ha detto a Euronews.

Brown ha aggiunto: “Nessuno prende [any money] da esso affatto, nemmeno per coprire i beni. Tutti abbiamo donato il nostro tempo gratuitamente o donato energia o risorse, quindi non ci sono spese da coprire”.

Le barbabietole sono state donate da un’azienda locale che produce marmellate e chutney.

Leggi di più sull’iniziativa qui.

.

Leave a Comment